Pharmaretail

Innovazione

La Next-Generation Intelligence per il nuovo consumatore

La Redazione   |  6 novembre 2017

USA 18 ottobre 2017 | Samsung annuncia la nuova strategia per unificare servizi IoT (Intelligence of Things) in un unico ecosistema “SmartThings”. Questo annuncio rivela come sarà il prossimo futuro del consumatore, non solo iperconnesso ma anche aiutato in modo sempre più immediato dalla tecnologia e dai device.


Un ambiente unico interconnesso

«In Samsung stiamo continuamente innovando per offrire esperienze più intelligenti e connesse ai nostri consumatori. Stiamo facendo un grande passo avanti con la nostra piattaforma aperta IoT, l’ecosistema intelligente e le capacità AR* » ha detto DJ Koh, Presidente delle Mobile Communications Business di Samsung Electronics. «Attraverso una vasta collaborazione aperta con i nostri partner commerciali e gli sviluppatori, stiamo aprendo l’accesso a un ecosistema esteso di servizi interconnessi e intelligenti che semplificheranno e arricchiranno la vita quotidiana per i nostri consumatori».


Siamo pronti ad entrare nel futuro?

Daniel Newman, analista capo di Futurum Research e CEO di Broadsuite Media Group, scrive su Forbes che lo IoT è lo strumento fondamentale per portare coerenza nelle strategie di omnicanalità. Può fornire indicazioni su cosa, come, quando i consumatori desiderano veramente. Può coinvolgere il pubblico tutto il giorno, ovunque, mandare segnali quando è vicino al negozio fisico e offrire prodotti e servizi sulla base dello storico dei suoi ordini.

A quanto pare è tutto pronto per offrire al consumatore una nuova esperienza di acquisto e nuove modalità di rapportarsi ai brand. Sarà pertanto vitale conoscere le nuove tecnologie e improntare l’organizzazione aziendale alla raccolta e gestione dell’enorme mole di dati provenienti da questi nuovi ecosistemi con la business intelligence.

 

*AR Augmented Reality, realtà aumentata: occhiali intelligenti, specchi speciali, visori, riviste interattive… sono esempi di realtà aumentata, dove la tecnologia sfrutta i monitor digitali di diversi dispositivi (smartphone, monitor digitali interattivi) per aggiungere informazioni a ciò che vediamo.