eFarma.com: l’e-commerce farmaceutico di riferimento per gli italiani

eFarma.com: l’e-commerce farmaceutico di riferimento per gli italiani

Il portale eFarma.com si definisce ‘l’e-commerce di riferimento’ per l’acquisto di prodotti per la salute ed il benessere online. Un sito di vendita in rete con un catalogo di oltre 60 mila referenze dei principali brand del settore farmaceutico. Abbiamo chiesto a Francesco Zaccariello (nella foto), farmacista & CEO di eFarma.com, di raccontarci come è nato il progetto e quali sono i suoi punti di forza.

Come è nato eFarma?

Sono un farmacista di trent’anni e coltivo fin da ragazzino la passione per il mondo digital. Dopo il percorso di laurea in Farmacia, ho fatto un paio d’anni di esperienza nella farmacia di famiglia. Contestualmente ho cominciato a studiare le dinamiche della vendita on line di farmaci, in particolare in Paesi che hanno cominciato molti anni prima dell’Italia, come gli Stati Uniti e la Germania, dove dal 2002 è possibile la vendita online anche dei farmaci con ricetta.

Da quando siete online?

Nel 2011 ho deciso di fondare un’azienda che si occupasse di vendita online di prodotti venduti in farmacia, con l’idea di rappresentare un canale innovativo di vendita e consulenza di prodotti per la salute, ma il nostro Paese non era ancora pronto a vendere farmaci sulla rete in modo legale. Quindi su eFarma fino al 2016 abbiamo venduto tutto quello che in farmacia non è farmaco: la normativa è entrata infatti vigore nei primi mesi nel 2016 e la Campania è stata tra le prime Regioni a definire l’iter per ricevere l’autorizzazione alla vendita a distanza di farmaci. E noi siamo stati tra le prime farmacie a ricevere il bollino del Ministero della Salute.

Quali sono le criticità di gestione per un portale di e-commerce di prodotti per la salute?

Come pioniere ho dovuto affrontare tanti ostacoli: oggi la normativa è chiara. L’iter è piuttosto lungo, ed è utile seguire attentamente il vademecum preparato da Federfarma con tutte le indicazioni per aprire una farmacia online; con particolare riferimento a quello che il cliente deve trovare nel portale. Molti colleghi che approcciano l’e-commerce rischiano di incappare in sanzioni perché sono tanti i punti da rispettare. Per questo, grazie alla mia lunga esperienza nell’online, sono spesso contattato da colleghi che mi chiedono consigli ed indicazioni.

La vendita online è per voi un settore in attivo?

Per noi sì, ma oggi i player che possono contare su un volume considerevole di vendita sono pochi, si contano sulle dita di una mano e hanno cominciato circa sei-sette anni fa. Realtà che entreranno a breve nel mondo dell’ecommerce sono le catene, che hanno una forza economica tale da sopperire il gap competitivo dai concorrenti. Delle oltre 700 farmacie online italiane certificate, tante sono realtà piccole, che spesso usano la leva prezzo per vendere. Anche se personalmente lo ritengo un comportamento dannoso per la farmacia, per il farmacista e per il marchio.

Quali sono i numeri in termini di contatti generati sul portale e quali sono le categorie di prodotti più richiesti?

Generiamo in termini di contatto più di un milione e mezzo di visitatori al mese. I prodotti più richiesti sono per grandi gruppi e in ordine di richiesta: integratori, cosmetici, farmaci.

Quali servizi avete sviluppato per il contatto con i clienti?

La nostra azienda punta molto sul contatto con il cliente. Il team di eFarma.com è composto prevalentemente da farmacisti, professionisti pronti ad offrire a ciascun cliente lo stesso tipo di supporto che ci si aspetterebbe in una farmacia tradizionale. A rafforzare questo approccio adattandolo alle esigenze contemporanee, una strategia di customer care multicanale quanto più diretta e accessibile, per permettere a chiunque di avere il proprio farmacista sempre con sé. Un esempio è la live-chat, disponibile anche da dispositivi mobili, nelle ore lavorative, con lo scopo di ridurre le distanze tra cliente e farmacista.

(Visited 53 times, 1 visits today)