Approfondimenti

Farmacie online: la fotografia di un settore in crescita

I dati dell’e-commerce in Italia sono in crescita in tutti i settori: nel 2018 ha raggiunto un valore di 27,4 miliardi di euro, con un incremento del 16% rispetto al 2017, pari a 3,8 miliardi di euro in più in dodici mesi. Secondo i dati dell’Osservatorio eCommerce B2c promosso da Netcomm, il consorzio del Commercio Digitale in Italia, e dalla School of management del Politecnico di Milano, gli acquisti online di prodotto valgono 15 miliardi di euro (+25%), mentre i Servizi 12 miliardi (+6%). In particolare, le vendite online di prodotti di Salute&Beauty valgono 435 milioni e hanno registrato nel 2017 un trend del + 31%. Continua a leggere

Le regole del gioco

In Italia la commercializzazione di farmaci on line è regolata dal decreto legislativo n.17 del 19 febbraio 2014 della gazzetta ufficiale in attuazione della direttiva 2011/62/UE, che è andata a modificare il D.LGS. N.219/2006. Tali norme disciplinano la procedura di richiesta di autorizzazione e le modalità di vendita dei farmaci su internet. Secondo queste norme, in Italia è possibile la vendita online dei farmaci senza obbligo di prescrizione (Sop) e dei farmaci da banco (Otc), presenti in un elenco disponibile sul sito dell’Aifa. È, al contrario, vietata la vendita sul web dei farmaci Continua a leggere

L’opinione di Nicola Posa: il futuro è nell’e-service

Sempre più farmacie private aprono alla vendita online: una vetrina virtuale per la loro attività. Ma in un mondo in cui le singole farmacie competono con i colossi dell’online e in alcuni casi, come nella cosmetica, anche con i portali delle aziende produttrici, esistono davvero delle marginalità?

Abbiamo chiesto a Nicola Posa, Senior Partner di Shackleton Consulting, come vede la farmacia online oggi e in che modo il farmacista può valorizzare la propria attività per difendersi dai grandi del settore. Continua a leggere

eFarma.com: l’e-commerce farmaceutico di riferimento per gli italiani

Il portale eFarma.com si definisce ‘l’e-commerce di riferimento’ per l’acquisto di prodotti per la salute ed il benessere online. Un sito di vendita in rete con un catalogo di oltre 60 mila referenze dei principali brand del settore farmaceutico. Abbiamo chiesto a Francesco Zaccariello (nella foto), farmacista & CEO di eFarma.com, di raccontarci come è nato il progetto e quali sono i suoi punti di forza. Continua a leggere

Pharmasi.it, sito della Farmacia De Leo, gestito da Rosario De Leo e Maria Francesca Sgroi

Quando e come nasce Pharmasi.it?

Il progetto nasce nel 2010, sulla scia dell’entusiasmo per la nuova tendenza del commercio on-line con l’obiettivo di ampliare la nostra attività e “seguire il futuro” che stava andando in quella direzione. Continua a leggere

Intervista al Dr. Luigi Canfora, titolare della farmacia Canfora di Barengo a Novara

Come e quando nasce il vostro progetto di e-commerce ?

Esattamente 10 anni fa: nel 2009, due anni dopo aver rilevato la farmacia. Era una fase che potrei definire “pionieristica”: nel web eravamo pochissime realtà, non più di cinque. Essere stati tra i primi ha avuto un suo peso, si trattava di un mercato pressoché vergine. Il mio obiettivo era far crescere una piccola farmacia rurale come la mia, situata in un piccolo comune. Continua a leggere

L’esperienza delle farmacie online in Italia

New Line ha strutturato una prima carta di identità delle realtà che hanno investito nell’online.

Sono circa 800 le farmacie e parafarmacie che hanno ottenuto l’autorizzazione per commercializzare prodotti online con Lombardia, Piemonte e Campania che guidano la classifica. Tuttavia i siti che producono il fatturato a oggi più significativo sono poco meno del 10%. Continua a leggere

La ricerca di informazioni online

Secondo una ricerca dell’Istituto Piepoli, quattro italiani su dieci ricercano frequentemente online informazioni sulla salute, in particolare su patologie, farmaci e cure. Ma solo un quarto di loro naviga alla ricerca di informazioni sulla propria farmacia. Una percentuale che comprende in egual misura uomini e donne e composta in prevalenza da adulti di età compresa tra 35 e 54 anni. Continua a leggere

Un giro sul web

La disponibilità di siti di e-commerce per l’acquisto di prodotti farmaceutici e parafarmaceutici è in continua crescita. Il consumatore può optare per siti appartenenti a farmacie reali operanti sul territorio o portali specializzati esclusivamente nella vendita online.

Molto variabile anche l’offerta di servizi ed esperienze che accompagnano l’acquisto, a fronte di un catalogo referenze sovrapponibile, se pur con differenze di presentazione e scontistica. Continua a leggere

Le vendite online in Europa e in Italia: i trend emergenti

Le vendite online hanno registrato un trend molto positivo in tutta Europa nell’ultimo anno, con punte di crescita di circa il 40% in Italia e del 30% in Spagna.

È quanto emerge da un recente studio firmato IRI che fotografa la situazione attuale e stima le crescite nell’online nel prossimo futuro, prevedendo trend a doppia cifra per tutti i comparti, con il Largo Consumo in testa.

Continua a leggere

Aggregazioni, nuove compagini distributive

Nel 2018 appena concluso la velocità dei fenomeni di aggregazione è stata molto bassa, lasciando dei grandi interrogativi sul futuro scenario della farmacia in Italia. Credo che fin dai primi mesi del 2019, con buona probabilità, per tutti gli operatori del mercato ci sarà una chiarezza molto maggiore sugli assetti distributivi e sui tempi necessari per raggiungere il nuovo punto di equilibrio. Pertanto, in tempi brevi, le aziende produttrici si confronteranno con le nuove compagini distributive avendo buona contezza del loro potenziale futuro.

Credo comunque… Continua a leggere

È auspicabile chiarezza e stabilità normativa

Negli ultimi tempi gli operatori del settore si sono concentrati sulle possibili evoluzioni del mercato e del canale di vendita derivanti dall’entrata in vigore della nuova normativa che consente l’ingresso dei capitali in farmacia.

Le aziende hanno preparato le strategie organizzative e d’investimento necessarie ad operare con successo nel nuovo contesto che si va formando, mantenendo contemporaneamente un attento sguardo all’evoluzione del “mai sopito” dibattito sul destino dei farmaci in classe C, il cui esito potrebbe influire sullo sviluppo delle parafarmacie e dei corner della… Continua a leggere

Necessità di confronto tra tutte le componenti del settore

Se osserviamo il trend del comparto dei Farmaci Equivalenti anche il nuovo anno si presenta sotto i migliori auspici.

Vi sono invece altri aspetti che generano  preoccupazione e pongono grandi incertezze per tutto il comparto farmaceutico.

È chiaro il riferimento al documento sulla Governance Farmaceutica che, ci si auspica, possa essere oggetto di confronto con le controparti Industriali in quanto il rischio di porre in una grave situazione di instabilità tutto il comparto Farmaceutico è elevatissimo.

Vi sono alcuni aspetti peculiari che vanno evidenziati:… Continua a leggere

Ottimismo nel cambiamento

Sono ottimista ma conscio che il nostro scenario sta cambiando.

Le mie parole chiave:

Assicurazioni: il 22% degli italiani ne possiede almeno una sanitaria, ciò comporta un drastico cambiamento nella relazione tra INDUSTRA – PAZIENTE – FARMACIA – MEDICO – SSN.

Cliente: impariamo da Amazon, promuovendo un approccio CLIENTE–CENTRICO.

Conto Economico: in un contesto di sempre maggior competizione, con margini più ridotti il controllo di gestione deve essere alla base del lavoro in farmacia.

Farmacia: attenzione non solo ai “pazienti” ma anche ai collaboratori, con… Continua a leggere

Lo sviluppo guidato da un’innovazione comprensibile

Noi in Difa Cooper crediamo che nel 2019 si rafforzeranno alcuni trend. La dermatologia, per molti versi, è rappresentativa dei cambiamenti del mercato perché sia i trend del consumatore (green, free of, la cura personalizzata, etc.), sia quelli del Retail (concentrazione, nuovi deciders e tensione competitiva) sia quelli della sanità impattano sulla filiera di prescrizione, raccomandazione e vendita dei prodotti cosmetici e dermatologici. Tutto ciò ci obbligherà a migliorare sia il processo di ricerca e sviluppo, perciò sia d’innovazione che quello di proposizione di valore… Continua a leggere

Siamo solo all’inizio di un cambiamento dell’intera filiera

Il 2019 sarà un anno molto interessante per tutti. Il cambio del quadro normativo ha creato le condizioni per cambiamenti profondi, di cui abbiamo visto al momento solo l’inizio. Gli ultimi mesi hanno confermato quello che molti di noi pensavano: tra i proclami e la realtà c’è una differenza sostanziale. La creazione di una vera insegna retail, replicabile e riconoscibile, è un esercizio molto complesso, che richiede un’identità distintiva e presupposti organizzativi, gestionali, logistici non banali; oltre a competenze manageriali non facili da reperire.

L’anno… Continua a leggere

Un più chiaro posizionamento delle farmacie

Stimiamo una modesta crescita del PIL (sotto l’1%) ed un mercato globale Farmacia identico in valore a quello del 2018. L’incremento delle Farmacie sul territorio porterà quindi ad una ulteriore flessione dei risultati delle Farmacie medie e medio-piccole. Riteniamo, a partire dalla seconda metà dell’anno, si consolidi l’aggregazione verso forme leggere di franchising/insegne comuni e stimiamo in circa 600 le Farmacie che saranno di proprietà di catene.

Aumenterà la pressione commerciale verso il cliente finale e le aziende saranno più aggressive commercialmente, specie su prodotti… Continua a leggere

L’identità della Farmacia e il suo nuovo valore

Oggi si discute più “di chi è ” la Farmacia, piuttosto che “di che cosa è “. Nel 2019 invece tutti dovremmo impegnarci per l’affermazione di regole certe capaci di valorizzare a livello di sistema il ruolo sanitario della Farmacia, portando a compimento le tante progettualità che da più parti insistono per affermarne la specializzazione. Se questo accadrà indirizzeremo la Farmacia nella direzione di una effettiva tutela del bene comune salute, e allora, a fronte di un assetto coerente del settore, la Farmacia indipendente ritroverà… Continua a leggere

Uno scenario che obbligherà a scegliere

Penso che nel prossimo anno assisteremo ad una polarizzazione delle scelte e dei comportamenti all’interno del mondo della farmacia, e non solo.

Valori contrapposti saranno il movente ed il motore di comportamenti divergenti, in uno scenario che obbligherà a delle scelte e dove il “non-scegliere”, è una scelta, magari inconsapevole, ma non meno forte.

Saremo chiamati a decidere tra identità e omologazione, tra cooperazione e individualismo, tra agilità e dimensioni, tra investimento sul futuro e orientamento al presente, tra innovazione e inerzia. Non mi dilungo… Continua a leggere