Attualità

Ultimi giorni in farmacia: le dinamiche ricalcano il 2019, ma su livelli più bassi

Dall’inizio della Fase 2 il mercato della Farmacia ha ripreso a seguire la stessa dinamica del 2019, non mostrando quindi anomalie particolari rispetto a quelle che sono le usuali dinamiche stagionali. È quello che emerge dal consueto monitoraggio settimanale di New Line Ricerche di Mercato. L’effetto dell’emergenza sanitaria ancora in atto ha però un effetto negativo sui livelli generali della domanda, che si assesta negli ultimi sette giorni su volumi che sono del -11,6% rispetto alla stessa settimana del 2019, molto in linea col differenziale negativo osservato anche nella prima parte del mese di maggio. Il progressivo del mese di maggio registra infatti un trend a volumi del -11,1%. Continua a leggere

Federfarma: serve un nuovo modello di spesa per evitare la chiusura di molte farmacie

Dagli ultimi dati forniti da Aifa, la spesa farmaceutica convenzionata netta a carico del Ssn nel 2019 si è attestata a 7,7 miliardi di euro, evidenziando un decremento di 16 milioni rispetto all’anno 2018. D’altra parte, la spesa per acquisti diretti ha fatto registrare uno scostamento assoluto di oltre 2,6 miliardi di euro rispetto al limite imposto del 6,69%, e nessuna Regione è stata capace di rispettare il tetto di spesa. Federfarma, alla luce di questi numeri, evidenzia la necessità di strutturare nuovi modelli, facendo proposte concrete, per evitare da una parte la chiusura di molte farmacie, dall’altra uno spostamento dal modello italiano della farmacia che la vede presidio sul territorio del sistema sanitario nazionale. Continua a leggere

WhatsApp tra operatori sanitari e pazienti: attenzione alla privacy

L’utilizzo di whatsapp per la prenotazione di farmaci anche con ricetta, si è diffusa largamente durante il lockdown imposto a causa dal Covid-19: un servizio molto utile ai cittadini, che però pone interrogativi importanti sulla gestione dei dati del paziente. Ma che cosa dice il regolamento sulla privacy: quali sono i rischi per l’operatore sanitario che utilizza la messaggistica per trattare anche dati personali e sensibili? Continua a leggere

Farmacia, da nord a sud presidio del sistema sanitario sul territorio

Prime riaperture, primi bilanci: capire che cosa ha funzionato e che cosa no nella gestione della pandemia è un’analisi necessaria per non farsi trovare impreparati in futuro. Anche perché è molto probabile che, come sostengono gli esperti, l’epidemia Covid-19 possa ripresentarsi in autunno. Continua a leggere

Covid 19 prepariamoci al futuro: domani, dopodomani e il tempo che verrà. Gli esperti si confrontano.

Mentre i parchi si affollano e le spiagge stanno (forse) per ripopolarsi, a disegnare il nostro futuro saranno soprattutto le prospettive diagnostiche e terapeutiche, le scoperte scientifiche, il ri-assetto e la riprogrammazione della sanità e misure economiche.

Per provare a dare una forma concreta a questo futuro prossimo e mettere sul tavolo analisi, strategie, idee e iniziative, si sono confrontati i massimi esperti tra scienziati, accademici, specialisti e istituzioni il 12 maggio in una tavola rotonda in live streaming organizzata da Dephaforum con il patrocinio di Humanitas University, Istituto Nazionale dei Tumori ed Università Bocconi e con il supporto non condizionato di Janssen Italia, farmaceutica del Gruppo J&J. Continua a leggere

Crescono le transazioni elettroniche, Credifarma lancia FarmaPos

L’utilizzo dei pagamenti elettronici anche nella Fase 2 dell’emergenza Covid-19 offre la possibilità di non utilizzare il contante, diminuendo il rischio di contagio da coronavirus.

I dati di utilizzo dei pagamenti elettronici mostrano come questo rischio abbia spinto tanti italiani, prima restii a pagare con carta, a utilizzare il pagamento tramite Pos, in particolare attraverso le transazioni Nfc, cioè senza contatto fisico tra carta e Pos. Continua a leggere

Cantabria Labs Difa Cooper, premiata tra le migliori aziende in cui lavorare in Italia, è pronta per la fase 2

Quali sono i migliori ambienti lavorativi in Italia nel 2020? Il premio Great Place to work ogni anno premia le migliori aziende in base a una serie di parametri. Tra cui welfare aziendale in termini di flessibilità di orario, concessione dello smart working (l’indagine è stata realizzata prima dello scoppio della pandemia), coinvolgimento dei collaboratori nelle decisioni. Continua a leggere

Farmaceutiche consegnano farmaci ospedalieri a domicilio

Mentre le farmacie si organizzano da sole o tramite l’utilizzo di App per provvedere  alla consegna a domicilio del farmaco da banco e, dove possibile, anche di quello con ricetta, le aziende farmaceutiche decidono di aiutare i pazienti che dovrebbero ritirare il farmaco in ospedale, organizzando un servizio di home delivery, accolto con poco entusiasmo dai farmacisti che, da diverso tempo, chiedono di diventare un punto di riferimento anche per la distribuzione della Dpc. Continua a leggere

Nota 96, Vitamina D: 30% di diminuzione dei consumi e della spesa di farmaci

La Nota 96, pubblicata lo scorso 28 ottobre da Aifa, ha ridefinito le condizioni per la prescrizione a carico del Servizio sanitario nazionale dei farmaci a base di vitamina D classificati in fascia A (colecalciferolo, colecalciferolo/sali di calcio e calcifediolo) esclusivamente per la prevenzione e il trattamento della carenza di vitamina D nella popolazione adulta. Adesso l’Agenzia per il farmaco ha reso disponibile i dati del monitoraggio dei consumi e della spesa dei farmaci a base di vitamina D interessati dalla Nota 96. Continua a leggere

Mascherine: un accordo tra il commissario Arcuri e i rappresentanti dei farmacisti

Tutte le farmacie e le parafarmacie italiane saranno messe in condizione, dal commissario Arcuri, di vendere ai cittadini le mascherine chirurgiche al prezzo massimo di 0,50 euro, al netto dell’Iva. Il prezzo è stato fissato ieri con una sua ordinanza e non creerà alcun danno economico per i farmacisti italiani.

Continua a leggere

Consegna farmaci a domicilio: Pharmap registra un +300% durante l’emergenza Covid

La consegna a domicilio anche nel settore del farmaco era già una realtà in crescita prima dell’emergenza coronavirus. Ne avevamo parlato all’inizio di febbraio sottolineando come il servizio fosse pensato ed utilizzato soprattutto per gli anziani e le persone con ridotta mobilità. L’isolamento forzato causato dal decreto del 10 aprile 2020 #iorestoacasa, ha cambiato le abitudini delle persone, e la home delivery del farmaco ha visto una crescita a tre cifre.

Vincente la consegna del farmaco con ricetta

I dati registrati nel report sul primo… Continua a leggere

Nel lockdown gli italiani cercano un aiuto per gestire lo stress

La pandemia di Coronavirus ha portato ad un cambiamento radicale delle abitudini di vita e sta mettendo a dura prova anche la tenuta psicologica degli italiani: lo stress aumenta in ogni fascia d’età. A indagare quali strategie stiamo mettendo in atto per affrontarlo, ci ha pensato un’indagine recentemente condotta da Nextplora. Continua a leggere

In Italia aumenta la fiducia nei professionisti della salute

Ben due terzi dei cittadini italiani ritengono che i medici e tutti gli altri professionisti del settore sanitario stiano dando il massimo, e quindi ispirano fiducia anche in termini di prospettive future per la soluzione della crisi. Le più ottimiste sono le donne, la cui aspettativa arriva al 70% rispetto al 63% degli uomini. Continua a leggere

Il sacrificio dei farmacisti

Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Istituto superiore di Sanità, sono oltre 16.650 gli operatori sanitari contagiati in Italia dal coronavirus. Un bilancio particolarmente amaro è quello delle vittime fra di loro: ad oggi 141 medici e 30 infermieri, a cui va tutta la riconoscenza degli italiani. Ma tra le categorie particolarmente esposte ci sono anche i farmacisti. Sono stati in trincea fin dal principio dell’emergenza, unico presidio sanitario sul territorio e voce rassicurante per i cittadini. E il Covid-19, purtroppo, non ha risparmiato nemmeno loro: dall’inizio della pandemia sono stati infatti contagiati più di 400 farmacisti. Continua a leggere

Test rapido in farmacia, gli Usa lo autorizzano, i farmacisti francesi lo chiedono al governo

Si discute molto dei test per il Covid-19, soprattutto in vista della fase 2. A chi effettuarli? Come? I cittadini chiedono una maggiore diffusione sia del tampone per la ricerca del virus, sia dei nuovi test sierologici che individuano gli anticorpi, offrendo la possibilità di capire se si è venuti già in contatto con il virus.

Continua a leggere

Federfarma e mascherine: dalle donazioni ai farmacisti alla proposta di abbassare l’Iva

L’approvvigionamento di mascherine di protezione resta un problema: i primi ad averne bisogno per lavorare in sicurezza sono i farmacisti stessi. La richiesta, nel pieno della peggiore emergenza sanitaria dal dopoguerra è enorme ovunque, non solo in Italia. Le filiere produttive sono gravate da una domanda di decine di migliaia di volte superiore al normale e le filiere riescono a soddisfare in modo non omogeneo l’utenza sia in termini di tempo che geografici. Continua a leggere

Attenzione alle fake news!

Alzi la mano chi non ha ricevuto almeno un messaggio whatsapp che promuoveva qualche fantastico rimedio casalingo per contrastare il Coronavirus o che metteva in guardia da qualche oscura minaccia insita in un oggetto di uso quotidiano. Continua a leggere