Attualità

Contraffazione, furti di farmaci e rischi del web

In Italia negli ultimi due anni il numero dei furti di farmaci negli ospedali è stato praticamente azzerato e se nel 2013 un camion rubato su cinque conteneva medicinali, con l’incremento dei controlli il fenomeno è quasi completamente rientrato, tanto che nel 2015 sono stati registrati solo quattro casi (3 per cento del totale). Tuttavia, permangono macrofenomeni a livello internazionale anche di contraffazione e il web, ampiamento utilizzato dagli italiani come fonte di approvvigionamento, rappresenta un vero e proprio rischio per la salute dei cittadini.… Continua a leggere

Sostenibilità Ssn, De Filippo: il Governo è al lavoro

«Negli ultimi due o tre anni il nostro Paese ha assunto in modo cosciente il problema della sostenibilità del Sistema sanitario nazionale perché ha chiaro in mente quello che sta succedendo, a partire dall’invecchiamento della popolazione fino allo tsunami di farmaci innovativi che arrivano sul mercato e che incidono fortemente sul fronte etico per il decisore pubblico. Gli atti del Governo e le decisioni del Parlamento danno la dimensione di ciò che sta accadendo: il lavoro che il Patto per la salute propone e definisce… Continua a leggere

La salute passa dal web

Gli italiani sono sempre più propensi all’utilizzo del web, anche quando si tratta di reperire notizie sulla propria salute. Il tema è stato trattato nell’ambito dell’incontro ʺDigital Health: la comunicazione scientifica nell’era digitale” organizzato da GfK per fare il punto sulle nuove tendenze della comunicazione digitale in ambito medico-scientifico, dal punto di vista del paziente e da quello degli operatori del settore.

Cambia il modo di informarsi e relazionarsi. Secondo dati di Gfk (fonte: Sinottica 2016) il 71 per cento delle persone, in media,… Continua a leggere

Riforma costituzionale e salute

Il sì o il no al referendum costituzionale produrrà grandi risvolti anche sulla salute. Uno dei quesiti su cui sono chiamati a pronunciarsi gli italiani, il prossimo 4 dicembre, modifica l’articolo 117 che sancisce proprio il riparto delle competenze tra Stato e Regioni, affidando al primo competenza esclusiva sulla tutela della salute e politiche sociali, alle seconde l’organizzazione dei servizi. Cosa potrebbe cambiare, dunque, per il Sistema sanitario nazionale? Su questa domanda si sono confrontati a Roma medici, politici e industria del farmaco all’evento “Riforma… Continua a leggere

Prevenzione, i risparmi con gli Omega3

In un contesto socio-economico nel quale sono incessanti i tagli al Sistema sanitario nazionale al fine di ridurre costi e spese, assume un ruolo di crescente importanza la prevenzione in tutte le sue declinazioni. In tal senso, un consumo regolare di integratori alimentari a base di Omega 3 nella popolazione over 55 anni può ridurre il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari, determinando un risparmio ai Sistemi sanitari europei di quasi 13 miliardi di euro l’anno. Oltre 1,3 miliardi di euro di risparmio solo in Italia.… Continua a leggere

Alla Leopolda il Forum sulla sostenibilità del Ssn

Quale scenario si profila per la sanità italiana, nei prossimi anni? Quali strumenti innovativi consentiranno di garantire cure di qualità a tutti i cittadini, nel rispetto delle risorse disponibili? Come rendere l’Italia più attrattiva per la ricerca internazionale e gli investimenti nel farmaceutico? Che cosa ci riserva la medicina del domani? Questi, alcuni dei temi affrontati nel corso del “Forum della sostenibilità e opportunità nel settore della salute”, che si è tenuto a Firenze, presso la Stazione Leopolda: due giorni di lavori, dove rappresentanti di… Continua a leggere

Curare la Salute: allarme deficit vitamina D

La nuova rilevazione di Curare la Salute, (l’associazione da sempre impegnata nelle campagne per una corretta alimentazione e stile di vita) lancia un nuovo allarme sui rischi di deficit per la vitamina D. La ricerca, realizzata in collaborazione con GfK Eurisko, evidenzia come gran parte della popolazione non abbia un corretto apporto di vitamina D, che dovrebbe essere garantito, oltre che con l’esposizione al sole, grazie all’assunzione di latte e uova. I dati evidenziano che il 77 per cento degli italiani non assume correttamente latticini,… Continua a leggere

Il digitale in Italia

Stiamo vivendo una nuova rivoluzione industriale attraverso la digitalizzazione e questo rappresenta una grande opportunità per il Paese, in termini di sviluppo e occupazione. Alla presentazione a Milano dello studio “Il mercato digitale in Italia nel 2016”, realizzato dall’Associazione italiana per l’Information technology (Assinform) e da Confindustria digitale, la buona notizia è che in quest’ambito c’è una ripresa di investimenti in tutti i settori, spinti soprattutto dalle grandi imprese, perché finora le medie e le piccole risultano meno coinvolte nella trasformazione digitale. Il mercato… Continua a leggere

La comunicazione scientifica nell’era digitale

L’impatto della rivoluzione digitale sulla comunicazione medico-scientifica è stato oggetto di un recente incontro tenuto da GFK. Come cambia il modo di informarsi dei professionisti della salute, e quale il ruolo dell’Azienda farmaceutica? Per rispondere a queste domande è stata condotta una indagine su medici di base e specialisti attraverso questionari compilati via web.

Negli ultimi anni sono aumentate sia le dotazioni tecnologiche utilizzate dai professionisti –pc, mobile e tablet– sia la mole di informazioni scientifiche ricercate online. Sebbene Internet stia… Continua a leggere

Beneficenza, solidarietà e un nuovo modo di fare sociale: la ricetta de “I Bambini delle Fate”

Sono migliaia le famiglie di bambini e ragazzi con autismo e disabilità che, attraverso le Associazioni, gli enti e gli Ospedali finanziati dalla Fondazione I Bambini delle Fate, hanno potuto accedere gratuitamente a percorsi terapeutici e riabilitativi che migliorano concretamente la vita di chi lotta quotidianamente con le difficoltà della disabilità.

Sette milioni di Euro, erogati da quando la Fondazione I Bambini delle Fate è nata a Castelfranco Veneto nel 2005, per volontà di Franco Antonello: si tratta di risorse vitali per ben trentotto fra… Continua a leggere

I piani di Google su salute e farmaci

Sono serissime le ambizioni di Google, il più importante motore di ricerca del web, nel settore della salute. Lo conferma una volta di più il recentissimo ingresso nell’azienda americana di Arthur Levinson, manager del gruppo Roche ed ex amministratore delegato di Genentech, realtà di spicco del biotecnologico acquisita nel 2009 dal colosso svizzero. In Google Levinson ha già preso le redini di Calico, promettente start up alleatasi la settimana scorsa con AbbVie per avviare ricerche sulle malattie dell’invecchiamento e sviluppare nuovi farmaci. L’interesse di Google… Continua a leggere

On line, approvato il logo Ue per le e-pharmacy

Una croce bianca scavata su quattro bande orizzontali, dai colori non proprio intonati. Eccolo il logo che dovrà campeggiare sui siti web delle farmacie europee autorizzate all’e-commerce di medicinali, Otc (nei paesi dove la vendita on line è limitata a tali prodotti, come l’Italia o la Francia) o anche etici (come la Gran Bretagna). Il bollino è stato ufficializzato la settimana scorsa dalla Commissione europea, servirà a combattere le contraffazioni via internet e diventerà obbligatorio entro l’estate del prossimo anno. La formula grafica farà certamente… Continua a leggere

Conad Tirreno, nuove parafarmacie in arrivo

C’è anche l’apertura di nuove parafarmacie nei programmi di sviluppo di Conad Tirreno, una delle otto cooperative del gruppo Conad. E’ una delle indicazioni strategiche che accompagnano il consuntivo 2013 dell’insegna gdo, che a livello globale chiude l’anno con un giro d’affari di 11,6 miliardi e un incremento del 5,9% rispetto al 2012. Per quanto concerne i corner – 18 in tutto quelli di Conad Tirreno – gli sconti medi praticati sugli Otc nel 2013 si sono aggirati tra il 25 e il 40%. «Conad… Continua a leggere

Utifar: in cinque anni redditi farmacie giù di un quinto

Tra il 2008 e il 2012 le farmacie del territorio hanno perso quasi un quinto del loro reddito d’impresa, che in un quinquennio è sceso poco sotto i 95mila euro annui. E’ uno dei dati che arrivano dall’analisi avviata dal Centro studi Sintesi per conto dell’Utifar con l’obiettivo di compilare il primo bilancio sociale della farmacia italiana. Le prime risultanze dell’indagine – che si concluderà entro l’autunno – sono state presentate sabato a Cosmofarma 2014: in media, i ricavi totali annui dei presidi dalla croce… Continua a leggere