Dossier

Il futuro della Cosmetica? È green anche in farmacia. L’indagine congiunturale di Cosmetica Italia

Lo choc da Covid-19 ha profondamente cambiato la percezione di sé e alimentato la consapevolezza che la salute del corpo è costruita anche sul benessere, esteriore e interiore. Di pari passo sono definitivamente mutate le abitudini cosmetiche – più skincare, meno make up – e sono sorte nei consumatori nuove propensioni, fortemente condizionate anche dai ripetuti mini-lockdown. Continua a leggere

Letto a febbraio su Partnership

In un anno complesso come quello che ci siamo lasciati alle spalle, che ha profondamente modificato la domanda e i bisogni delle persone che entrano in farmacia, c’è un mercato che ha tenuto molto bene e che può giocare un ruolo notevole anche in futuro. È quello della veterinaria: ne parla Viki Nellas responsabile area ricerche di New Line Ricerche di Mercato, in questo articolo pubblicato sull’ultimo numero di Partnership, la rivista cartacea di Alliance Health Care Italia.

Continua a leggere

La cosmetica personalizzata in tempi di Covid: un’opportunità per movimentare le vendite

Fino a circa un decennio fa, la quasi totalità degli acquisti dermocosmetici in farmacia era rappresentato dai prodotti per la cura delle pelli problematiche (ad esempio con acne, psoriasi, dermatiti atopiche) o al massimo dalle creme idratanti e per la cute sensibile. Lo scenario contemporaneo è completamente diverso ed è diventato estremamente vario ed eterogeneo. Continua a leggere

Che cosa consigliare al cliente per trattare la “maskne”, ovvero le dermatiti da mascherina?

Tra i tanti disagi causati dal Covid, c’è anche la “maskne”, crasi di mask+acne. Un neologismo che in realtà raggruppa, per comodità di trattazione, diverse forme di dermatite favorite dall’effetto occlusivo e dalla sfregamento sulla pelle della mascherina. Dermatiti così diffuse da guadagnarsi l’attenzione anche dei media più prestigiosi: il New York Times è stato tra i primi a parlane approfonditamente. Continua a leggere

Anno nuovo, progetti nuovi: come movimentare le vendite dei dermocosmetici?

Rispetto agli altri anni, il 2021 non è un foglio completamente bianco su cui scrivere un futuro totalmente sconosciuti. Perché porta con sé, a pandemia più che mai ancora in corso, le scomode e ben conosciute “eredità” del 2020. Anche e soprattutto riguardo al comparto dermocosmetico, uno dei più penalizzati dalla crisi indotta dai lockdown. Continua a leggere

Dermocosmetici? È soprattutto la qualità dei prodotti a spingere le persone in farmacia

È la qualità dei prodotti la principale ragione di acquisto di dermocosmetici in farmacia. Secondo il sondaggio che l’Istituto Piepoli elabora per PharmaRetail, tra gli italiani che comprano dermocosmetici in farmacia (circa un quarto almeno occasionalmente in un anno) quasi sette su dieci indicano la qualità come il motivo guida che porta in farmacia, e caratteristiche dei prodotti che non trovano in altri luoghi. Continua a leggere

Equivalenti: gli italiani sono ancora convinti che il “branded” sia più efficace

L’uso del farmaco equivalente in Italia è ancora basso, pari al 39,6%, rispetto ad altri paesi come Gran Bretagna (53,2%), Germania (45,7%), Francia (45,5%), Spagna (42,3%) e anche rispetto ai farmaci di marca: le ragioni di questi numeri sono state analizzate in occasione del webinar “Farmaci Equivalenti opportunità clinica ed economica: come proporli in maniera corretta”, realizzato da Motore Sanità grazie al contributo incondizionato di Teva. Continua a leggere

L’intervista a Vincenzo Lariccia, green developer laboratory di Prodeco Pharma

La protagonista della seconda intervista di dicembre di Pharmaforfuture, la rubrica di PharmaRetail dedicata alla sostenibilità, è Prodeco Pharma. Un’azienda attiva nella progettazione e nella commercializzazione di dispositivi medici, integratori alimentari e cosmetici funzionali che opera da più di 30 anni in Italia ed è presente con sedi estere anche nel mercato tedesco e spagnolo. Continua a leggere

I nuovi servizi: la farmacia come centro di prevenzione

Nell’emergenza sanitaria anche il ruolo del farmacista si sta evolvendo rapidamente nel mercato, ma anche all’interno della comunità. Una trasformazione che sempre più nell’ultimo periodo coniuga dispensazione di farmaci su prescrizione, consiglio personalizzato di prodotti per la salute, il benessere e la bellezza, ma anche una vera e propria partnership con il medico di base. Continua a leggere

Il 27% degli italiani acquista prodotti dermocosmetici in farmacia

Secondo un recente sondaggio dell’Istituto Piepoli quasi un italiano su due acquista almeno occasionalmente prodotti di dermocosmetica, ovvero prodotti per l’igiene e il trattamento della pelle del viso.

Ma quanti fra di loro acquistano dermocosmetici in farmacia?

Dalla ricerca emerge che almeno occasionalmente il 27% degli italiani, pari a circa 6 su 10 tra quanti acquistano dermocosmetici.

Continua a leggere

Letto a novembre su Beauty Business

Come ha impattato l’emergenza sanitaria sul canale farmacia, in particolare nel mercato della Dermocosmesi? Il mensile Beauty Business, il magazine cartaceo indirizzato agli operatori della profumeria italiani e all’industria cosmetica, ne ha parlato con Vera Majoros, new business manager di New Line Ricerche di Mercato. Buona lettura!

Continua a leggere

Letto a novembre su Partnership

Sono 600.000 gli italiani affetti da celiachia. Solo in apparenza di un bacino d’utenza modesto, in realtà gli Alimenti senza Glutine sono una potenziale leva di traffico importante per la farmacia. Sul nuovo numero di Partnership, la rivista cartacea di Alliance Health Care Italia, Viki Nellas, responsabile area ricerche di New Line Ricerche di Mercato spiega perché.

Continua a leggere

La strategia cross selling farmaco + dermocosmetico

Nell’ambito del parafarmaco, oggi la farmacia subisce una concorrenza agguerrita sugli altri canali: dall’e-commerce ai drugstore, dalle parafarmacie ai corner della grande distribuzione, dove ormai è spesso possibile trovare anche le marche presenti in farmacia. Il farmaco etico e la professionalità rimangono quindi i punti di forza esclusivi per generare ingressi. Le prescrizioni mediche sono nella maggior parte dei casi il motivo principale per cui le persone si recano in farmacia, e rappresentano la leva per allargare il consiglio al parafarmaco e in particolare alla dermocosmesi. Continua a leggere

L’intervista a Patrizia Puppi, Corporate Communication & CSR Manager di Ibsa Farmaceutici

La protagonista del numero di ottobre di PharmaForFuture, la nostra rubrica dedicata alla sostenibilità, è Patrizia Puppi (nella foto sotto), Senior Corporate Communication & CSR Manager di IBSA Farmaceutici. IBSA Farmaceutici è parte del Gruppo IBSA Institute Biochimique SA ed è una realtà di primo piano nel settore farmaceutico italiano. Copre 10 aree terapeutiche e comprende diverse specialità come farmaci da prescrizione, farmaci OTC, dispositivi medici e food supplements. Continua a leggere