Dossier

Farmacia e Social Network: necessario esserci ma con qualche cautela

Essere presenti sui social per un’azienda comporta visibilità, che spesso si trasforma in pubblicità gratuita. Ci sono molti vantaggi nell’avere dipendenti che postano informazioni legate al proprio lavoro su social (LinkedIn, Facebook o Instagram). Come vedremo, però, ci sono altrettanti rischi collegati. Il problema è la difficile linea di demarcazione tra quello che è consentito postare e quello che non lo è. Continua a leggere

Le farmacie tra passato e futuro

L’immagine delle vecchie farmacie aveva qualcosa di misterioso e di suggestivo insieme. Negli scaffali in legno intarsiato, con i simboli classici dell’arte medicinale, erano ordinati i vasi di ceramica con componenti essenziali di preparati galenici. Tra di loro si muoveva il vecchio farmacista, autorevole nell’esercizio del suo ruolo professionale, che evocava un sapere lontano, appreso in lunghi anni di pratica di somministrazione e preparazione. Continua a leggere

Le italiane e lo skincare: attente alla marca, meglio se bio

Nel settore della cura della pelle continuano a crescere il bio e i brand di ispirazione naturale che oggi valgono il 21% del mercato: questo secondo i dati dell’”Osservatorio Beauty, studi e tendenze nell’ambito della cosmetica” dedicato quest’anno a “Le donne italiane e la cura della pelle”. L’Osservatorio, alla sua quinta edizione, è realizzato in collaborazione con il dipartimento Consumer & Market Insight di L’Oréal Italia. Continua a leggere

Le farmacie come presidi della salute

Le farmacie stanno profondamente cambiando per effetto di due fattori principali: il primo è la crescente sensibilità delle persone alle tematiche del benessere, il secondo è invece legato alla domanda in aumento di servizi variamente legati alla cura. Di fronte a questo processo profondo e ampio la farmacia vede ridisegnarsi complessivamente la propria mission. Non si tratta solo dello spostamento del peso all’interno dei prodotti di pertinenza delle farmacie e neppure solo dell’allargamento dell’idea di benessere di cui abbiamo già parlato in questa rubrica nel corso degli ultimi mesi. Si va delineando, almeno potenzialmente, un nuovo ruolo delle farmacie come presidi della salute. Continua a leggere

Deodoranti senza alluminio, senza alcol né profumi. Ingredienti poco amati, fanno male?

Estate inoltrata e clima sempre più rovente. Il caldo e il sole aumentano la sudorazione e rendono la pelle più sensibile. In questo periodo, tra i prodotti per la deodorazione, spopolano i prodotti “senza”: senza sali di alluminio e senza alcol o profumo, sostanze generalmente ritenute irritanti e anche tossiche. Più richiesti dai clienti, soprattutto se vittime di irritazioni ed eritemi o di informazioni reperite online, ma anche dagli stessi medici. Sono spesso anche gli stessi farmacisti a raccomandarli ai soggetti con pelle delicata, in presenza di allergie e agli adolescenti. Continua a leggere

Gli italiani e la salute: si informano online, ma si fidano della farmacia

Ottimisti sulle potenzialità del progresso scientifico, frequentano internet per informarsi sulla propria salute ma si fidano ancora di medici e farmacisti e preferiscono fare acquisti in farmacia. Sono gli italiani secondo l’Health Report 2019 “Il futuro della salute”, una ricerca condotta da Kantar Health per il gruppo farmaceutico tedesco Stada in 9 Paesi (Belgio, Francia, Germania, Gran Bretagna, Polonia, Russia, Serbia, Spagna e Italia) che ha interessato 18mila intervistati tra uomini e donne over 18 anni, di cui 2mila in Italia. Continua a leggere

Phishing: quali sono i reali rischi per la farmacia

I messaggi di phishing consistono in e-mail fraudolente, che in alcuni casi contengono un link che imita la schermata di accesso a un servizio: la vittima inserendo le proprie credenziali crede di accedere al sito originale, invece le invia a chi ha creato il sito fasullo; in altri casi nell’ e-mail è contenuto un allegato malevolo: un malware, che può tracciare le attività che si svolgono sul computer, o rubare le credenziali di accesso, o criptare/distruggere i file, o altro. Continua a leggere

Come difendere i capelli in estate

Proteggere le fibre dei capelli nei mesi in cui le chiome sono più soggette a stress come lavaggi frequenti, bagni in acqua salata o clorata, raggi ultravioletti, salsedine, è realmente possibile? Balsami, maschere, impacchi, spume, oli, gel protettivi anche dotati di filtri solari sono sufficienti? Continua a leggere

Non solo farmaci, ma consigli per una buona vita

Le farmacie nel tempo si stanno trasformando in luoghi dove la fornitura del farmaco su prescrizione medica è solo una delle tante attività. Ma per governare la trasformazione, è necessario imparare a interpretare le domande di target diversi. E per costruire servizi e linguaggi mirati è indispensabile innanzitutto un’attenzione ai bisogni delle diverse generazioni. Un approccio generazionale focalizzato non solo sull’età delle persone che entrano in farmacia, ma soprattutto sulle esigenze che esprimono in relazione alle fasi della vita in cui si trovano. Un’ area di counselling che investe l’intero stile di vita: dall’alimentazione all’attività fisica, alla cura dei bambini, alle diete adatte a fronteggiare malattie croniche. Continua a leggere

Tinture per capelli, che cosa consigliare?

Non è obbligatorio ma raccomandato il “patch allergy test” prima di tingersi i capelli con i coloranti a ossidazione. Non sono norme o regolamenti ministeriali oppure europei a consigliarlo ma le stesse industrie che fabbricano le colorazioni e, adesso, anche i dermatologi. Si dibatte ancora sull’efficacia di questo genere di test preventivi perché, dicono molti allergologi, seppure le allergie e le irritazioni cutanei dovute alle tinture siano in aumento, eseguire una prova preventiva non dà alcuna certezza sulla futura reazione della pelle ai composti chimici che compongono la maggioranza delle tinture. Che cosa consigliare perciò alle clienti che scelgono di acquistare in farmacia i prodotti per mascherare i capelli bianchi o cambiare nuance alla capigliatura? Che cosa dice la legge in materia e quali sono le raccomandazioni degli specialisti? E, nel caso, dove va eseguito il fatidico test preventivo? Quali risultati garantisce?

Continua a leggere

Prodotti da farmacia online? A guidare è il prezzo

Nella ricerca dei prodotti venduti in farmacia che gli Italiani preferiscono comprare online, il criterio che guida la scelta del sito è la presenza di offerte convenienti. A evidenziarlo è l’ultimo report dell’Istituto Piepoli: la risposta relativa alla convenienza viene data dal 49% degli intervistati, seguita dal 38% che sceglie in base all’affidabilità del sito. L’assortimento di prodotti si considera invece di importanza secondaria.

 

 

 

Continua a leggere

Alphega Farmacia: positivi i primi risultati dell’iniziativa Salute della Donna

Partita a giugno nelle farmacie del network Alphega Farmacia, il network di farmacie indipendenti in Europa, la campagna per la Salute della Donna raccoglie già i primi successi con lo screening dell’osteoporosi. Pensata per la salute e il benessere delle donne, prime clienti della farmacia, l’iniziativa andrà avanti anche nel 2020 per aiutare le donne a prendersi cura della propria salute, con consulenze e trattamenti mirati per ogni fascia di età.

Continua a leggere

Veterinaria: ultimi 12 mesi molto positivi

Buone notizie per la Veterinaria in farmacia. Un mercato che, nell’ultimo anno, ha registrato un giro d’affari di 359,2 milioni di euro, pari al 3,4% del totale ambito commerciale della farmacia. Nei dodici mesi terminanti ad aprile 2019 la crescita è del +7,1% e con una differenza cumulata pari a 23,8 milioni rispetto all’anno precedente. Continua a leggere

La fidelizzazione passa dalla fiducia

Anche di fronte a un’offerta più variegata di servizi e prodotti per il benessere, la farmacia rimane il punto di riferimento prediletto dai cittadini. Si può ipotizzare che questa preferenza sia dovuta, oltre che dall’ampiezza di prodotti adatti ad esigenze sempre più diversificate, dalla possibilità di chiedere consigli esperti. Se questo è vero, allora che cosa significa per le farmacie adottare strategie di fidelizzazione? Continua a leggere

Il sogno di un corpo sodo e tonico, l’attenzione è sui cosmetici a effetto “firming”

Se i consumi di prodotti per il corpo aumentano (+2,9% nell’ultimo anno, secondo Cosmetica Italia), fra tutte le tipologie gli idratanti e i rassodanti sono storicamente quelli che crescono meno. La novità è che si cominciano a intravedere alcuni cambi di rotta. Infatti le previsioni dicono che il segmento delle creme “body-firming” crescerà globalmente del 5% entro il 2023 (stime MarketReportsWorld) e, nel 2018, gli italiani hanno speso circa 225 milioni di euro per idratare, nutrire ed esfoliare il corpo e 65 milioni per rassodarlo e ringiovanirlo. Continua a leggere

Prodotti da farmacia? Gli italiani comprano anche online

Secondo i dati dell’ultimo rapporto dell’Istituto Piepoli, il 20% degli italiani acquista sul web almeno occasionalmente prodotti che trova anche in farmacia. Una percentuale ancora non importantissima perché rappresenta meno della metà di coloro che in generale acquistano sul web, poco meno di un terzo dei complessivi internauti. Si tratta in egual misura uomini e donne, e composti non solo da giovani e adulti, ma anche da qualche persona più matura.

 

Continua a leggere

Filtri solari handmade? Nuove mode e nuove garanzie

Filtri solari, che cosa c’è di nuovo? Quali scegliere fra le varie tipologie e i diversi fattori di protezione? Che cosa consigliare ai clienti che arrivano in farmacia? In primis a non fare da sé.Ricordate la fase della birra spalmata sulla pelle o il grasso minerale? Ora è il turno dell’olio di cocco e dell’aloe vera, oppure del burro di karité e dell’olio di carota. E on line è esploso il fenomeno degli schermi solari “fai da te” (alla voce “homemade sunscreen” di Google corrisponde una lista di 9.750.000 risposte che spaziano dai filtri “naturali” a quelli “non-tossici” perché “fatti in casa”). Segnalano il fenomeno i ricercatori del Children’s Hospital e del Brooks College of Health della University of North Florida che, allarmati, hanno passato in rassegna le ricette pubblicate sui social ritenendole non solo formule insufficienti a bloccare i raggi dannosi del sole ma potenzialmente responsabili dell’incremento di scottature e ustioni cutanee che si verificano in estate, oltre che composti privi di qualsiasi sicurezza sul fronte della decomposizione sotto i raggi ultravioletti. Continua a leggere

Come evitare gli attacchi informatici in farmacia

Una recente ricerca (Digital Guardian) condotta su 1000 utenti internet ha evidenziato come il 70% di essi debba gestire più di 10 password e il 43%  dichiari di doverne gestire più di 25.

Il numero di account in uso è in costante crescita, questo porta gli utenti a utilizzare la stessa password per accedere a diversi ambienti. Nello stimare il tasso di riutilizzo della stessa password le ricerche portano a risultati discordanti, ma sempre preoccupanti. Un’altra ricerca (Online Security Survey), effettuata su 3000 utenti ha evidenziato come solo il 35% dichiari esplicitamente di usare password diverse per account diversi. Continua a leggere