Pharmaretail

Attualità

Fattura elettronica, esonerate le farmacie

Stefania Cifani   |  3 dicembre 2018

Le farmacie pubbliche e private saranno esonerate dall’obbligo di emettere fattura elettronica per il periodo d’imposta 2019.


La norma

Questa misura riguarda le transazioni contenenti dati fiscali già trasmessi al Sistema Tessera sanitaria e arriva a seguito dei dubbi avanzati dal Garante della privacy rispetto alla sicurezza dei dati personali trasmessi e alla modalità di scambio con l’Agenzia delle entrate. Le informazioni trasmesse nelle fatture elettroniche comprendono infatti dati sensibili e potrebbero essere di interesse per altri soggetti che le potrebbero utilizzare per profilare le caratteristiche degli utenti.

L’esenzione riguarda le transazioni verso i privati, mentre resta valido l’obbligo per le fatture prodotte dai fornitori alle farmacie, che dovranno quindi adeguarsi e organizzarsi per gestire i flussi di fatturazione provenienti da industria e terzisti.

L’emendamento (al Decreto fiscale, Dl 119/2018, e per il quale si attende il passaggio alla Camera) interessa anche le società sportive dilettantistiche, i soggetti con partita Iva in regime forfettario nei limiti di 65.000 euro e altri operatori sanitari: tra i soggetti esonerati anche gli iscritti all’Albo dei medici chirurghi e degli odontoiatri, le strutture accreditate per l’erogazione dei servizi sanitari, la Aziende sanitarie locali, le Aziende ospedaliere, gli Irccs, i policlinici universitari, i presidi di specialistica ambulatoriale.