On line, approvato il logo Ue per le e-pharmacy

On line, approvato il logo Ue per le e-pharmacy

Una croce bianca scavata su quattro bande orizzontali, dai colori non proprio intonati. Eccolo il logo che dovrà campeggiare sui siti web delle farmacie europee autorizzate all’e-commerce di medicinali, Otc (nei paesi dove la vendita on line è limitata a tali prodotti, come l’Italia o la Francia) o anche etici (come la Gran Bretagna). Il bollino è stato ufficializzato la settimana scorsa dalla Commissione europea, servirà a combattere le contraffazioni via internet e diventerà obbligatorio entro l’estate del prossimo anno. La formula grafica farà certamente discutere, ma è anche vero che Bruxelles ha fatto ogni sforzo per rispettare la richiesta logo uedi diverse autorità nazionali e del Pgeu, l’Associazione europea dei farmacisti, perché nel logo non si utilizzasse la croce verde (al fine di evitare sovrapposizioni con il simbolo che universalmente rappresenta la farmacia).
Al fine di evitare falsificazioni, la Commissione ha anche previsto un sistema di criptaggio che dovrebbe impedire il “furto” e la replica dell’immagine da parte dei pirati informatici. Nel logo, inoltre, ogni Paese provvederà a riportare la propria bandiera, da collocare sotto la croce e accanto alla dicitura che invita a verificare la regolarità del sito. Tale scritta, infatti, dovrà “linkare” al portale in cui ogni autorità nazionale pubblicherà l’elenco delle farmacie autorizzate. Per quanto concerne l’Italia, il decreto legislativo anticontraffazioni – che ha dato luce verde all’e-commerce dei soli Sop-Otc – delegava tale incombenza direttamente al ministero della Salute.

(Visited 15 times, 1 visits today)