Farmacia: ancora altalenante la prima settimana di luglio

Farmacia: ancora altalenante la prima settimana di luglio

Il canale Farmacia ci ha abituato ormai da diverse settimane ad andamenti altalenanti, in cui si susseguono segnali di frenata e timidi accenni di ripresa.

Nell’ultima settimana (29 giugno – 5 luglio) registriamo un nuovo peggioramento dei trend, dopo che nel periodo precedente avevamo osservato il minor differenziale negativo degli ultimi tre mesi verso il 2019 (qui l’analisi della settimana 22-28 giugno).

La domanda complessiva sta seguendo una dinamica di crescita, procedendo secondo l’andamento tipico stagionale, ma torna ad aumentare il gap rispetto all’anno precedente.

A determinare questo pattern è, in realtà, la componente del farmaco su ricetta, che si ferma a un -7,1% rispetto al 2019, a fronte del -4,6% osservato a fine giugno.

In ambito Commerciale non solo la domanda sta crescendo, ma la distanza rispetto allo scorso anno si sta gradualmente riducendo: nell’ultima settimana si è arrivati ad un -8,3%, risultato positivo considerando le perdite a doppia cifra di giugno e di gran parte di maggio. L’arrivo del caldo e la domanda di marche dermocosmetiche offerte dal canale stanno evidentemente riportando le persone in farmacia.

Come anticipato, è il mondo del farmaco su ricetta a registrare una nuova frenata, che lo porta a perdere il -10,4% a confezioni nel periodo post Covid (dall’inizio della Fase 2 ad oggi): la domanda di farmaci per le terapie croniche torna su livelli inferiori a quelli del 2019 (-4% nell’ultima settimana nell’ambito cardiovascolare), così come gli analgesici e i gastrointestinali, di nuovo in perdita del -5,8% e del -13,6% rispettivamente, dopo il recupero della settimana precedente.

 

Globale

 

Etico

 

Sistema Cardiovascolare Etico

 

Antidolorifici Etico

 

Automedicazione

Continua invece il lento recupero dell’Automedicazione che, seppur su livelli ancora sensibilmente inferiori rispetto al 2019, sta lentamente riducendo il suo differenziale negativo. I Multivitaminici sono in netto recupero, anche se la componente dei Salini è ancora in fortissima perdita e altri importanti mercati, quali quello dell’Analgesia, continuano ad essere in crisi.

Mascherine facciali

Segnali di ripresa per la domanda di mascherine, in controtendenza rispetto a quanto osservato nelle settimane precedenti. Ancora in leggero calo invece, la vendita di gel igienizzanti: il trend di entrambi i prodotti rimane comunque molto elevato, dal momento che il loro uso è ormai di prassi nella popolazione.

 

Igienizzanti mani

 

Immunostimolanti

Ripresa della domanda anche per gli Immunostimolanti, la cui richiesta però a partire da inizio maggio è nettamente calata rispetto alla fase di lockdown; più stabile la domanda di Vitamina C, tanto che anche nel periodo post Covid il trend sfiora complessivamente il +50%.

Vitamina C

 

Dermocosmetica

Si conferma la netta ripresa del mercato della dermocosmesi anche nella prima settimana di luglio, portando il differenziale rispetto alla stessa settimana del 2019 a -7,6%: un risultato molto positivo viste le perdite superiori anche al 30% delle prime settimane di giugno.

Il mercato dei Trattamenti Viso, in realtà, frena rispetto alla settimana precedente (-3,7% a confezioni), a causa soprattutto del netto calo degli idratanti viso e protettivi labiali. Al contrario i prodotti antietà, grazie anche all’offerta molto specifica che la farmacia offre, sono ancora in zona nettamente positiva e guadagnano un +8,5% rispetto alla stessa settimana del 2019.

Finalmente in zona positiva il mercato dei solari, dopo mesi di forti perdite: nell’ultima settimana l’aumento delle temperature e l’avvio delle vacanze, non così vincolate dalla situazione come si poteva temere, regalano un +7,2% rispetto al 2019. Il cumulato del periodo post Covid è ancora molto negativo, ma il trend di questo periodo, in cui generalmente la domanda di solari in farmacia si riduce, fa sperare in uno slittamento in avanti della stagionalità.

Ancora in difficoltà la componente dei Trattamenti per il corpo, per i quali la domanda rimane debole, ma sia gli Anticellulite che gli Idratanti e Pelli sensibili stanno comunque registrando un incremento delle vendite nelle ultime settimane: il secondo mercato in particolare perde questa settimana “solo” il -4,7% a confezione, a fronte delle elevate perdite a doppia cifra, spesso superiori al -20%, del mese di giugno.

 

Trattamenti viso

(Visited 994 times, 2 visits today)