Le vendite del canale e-Commerce in Italia: tassi di crescita intorno al 40%

Le vendite del canale e-Commerce in Italia: tassi di crescita intorno al 40%

Oggi, in Italia, l’acquisto di prodotti di Largo Consumo Confezionato tramite il canale e-Commerce rappresenta solo lo 0,9% del totale, ma il fenomeno cresce a una velocità vertiginosa. I dati dell’analisi condotta da IRI e intitolata “Le vendite del canale e-Commerce in Italia: tassi di crescita intorno al 40%” ci dicono che il fatturato online dei prodotti di Largo Consumo da gennaio ad agosto 2019, è pari a 350 milioni di euro, ed è aumentato del 37,7% rispetto allo stesso periodo del 2018, mentre il canale fisico si è attestato a un +1,8%.

Sulla base di questi dati, a oggi si stima che il giro d’affari raggiungerà a fine 2019 i 600 milioni di euro. Si tratta di numeri disponibili grazie al servizio di misurazione continuativa delle vendite on-line per i mercati del Largo Consumo sviluppato da IRI che include i retailer appartenenti alla Grande Distribuzione Organizzata che operano anche online come Esselunga, Selex, Unes, Carrefour, Bennet, Finiper, Pam, Auchan, Risparmio Casa, Smoll e “pure player” come Amazon e Supermercato24.

I consumatori alla ricerca di velocità e praticità

La rete risponde sempre più a bisogni di praticità e velocità degli utenti. Secondo una indagine di Shopper Insight condotta da IRI nel 2018, le tre principali motivazioni che spingono il consumatore ad acquistare online sono: risparmio di tempo, ampiezza degli assortimenti e possibilità di compiere acquisti in ogni luogo e in qualsiasi momento.

Quali sono i prodotti che i consumatori preferiscono comprare online?

 

 

Analizzando più nel dettaglio i prodotti che vengono acquistati online, la ricerca IRI evidenzia che le top 15 categorie in ordine di fatturato sono molto diverse dalle top 15 del canale fisico. In particolare, troviamo alcune categorie come i pannolini, il cura viso, i profumi donna che figurano tra le prime 15 del canale e-Commerce e che invece superano la ventesima posizione nel ranking del canale fisico.

 

 

Inoltre, nel canale e-Commerce i primi 15 segmenti in ordine di fatturato hanno un prezzo medio superiore rispetto al canale fisico; si tratta di un segnale importante che evidenzia la potenzialità del canale probabilmente anche dal punto di vista della marginalità.

Per scaricare il white paper completo di IRI: https://www.iriworldwide.com/it-IT/Insights/Publications/Le-vendite-del-canale-e-Commerce-in-Italia-tassi-d

(Visited 376 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia