Paura del contagio: gli italiani ricorrono all’omeopatia, offline e online

Paura del contagio: gli italiani ricorrono all’omeopatia, offline e online

L’emergenza sanitaria fa tornare in auge l’omeopatia, dopo anni poco incoraggianti. È quello che emerge dall’analisi di New Line Ricerche di Mercato, che ha dedicato un focus specifico a questo mercato.

Il mercato dell’omeopatia (che negli ultimi anni ha registrato trend in calo sia a fatturato che a confezioni) è stato considerato nel suo insieme e include quindi anche una serie di prodotti che per modalità di utilizzo e perimetro competitivo appartengono al mondo più ampio dell’Automedicazione.

Partiamo dal capire nel dettaglio che cosa è successo nell’ultimo anno: il giro d’affari negli ultimi dodici mesi mobili terminanti a febbraio 2020, è di 189 milioni di euro, con un trend del -7,6%, corrispondenti a circa 14 milioni di confezioni, in calo del -9,6% rispetto ai dodici mesi precedenti.

Un trend negativo ma, se comparato a quello dell’anno precedente, vediamo che i numeri sono leggermente meno negativi (-9,7% a fatturato e -11% a confezioni) e questo è dovuto principalmente all’incremento registrato nel mese di febbraio, che ha segnato un +4,2% a fatturato e un +1,5% a confezioni rispetto al febbraio del 2019. Inoltre, a febbraio il giro d’affari complessivo dell’Omeopatia cresce dell’8,5% rispetto a quello di gennaio, nonostante il secondo mese dell’anno sia, da calendario, un mese con un numero inferiore di giorni lavorativi. Un indizio del fatto che la crescita della domanda di prodotti Omeopatici sia legata all’attuale situazione sanitaria italiana, caratterizzata dalla diffusione del Coronavirus.

E veniamo all’online che fa numeri da record: a febbraio si registra infatti una crescita del giro d’affari a fatturato del totale Omeopatia, rispetto a febbraio 2019, di quasi il 40%. Inoltre, le vendite del mese di febbraio crescono di quasi il 10% rispetto a quelle realizzate a gennaio 2020. Un dato largamente influenzato dal Covid-19 che impatta fortemente le vendite online, e in particolare in questo settore che registra una crescita dell’online molto più importante rispetto al dato territoriale.

Nel grafico 3, che mostra l’andamento settimanale delle vendite nel mercato Omeopatia, si vede chiaramente come la domanda di prodotti omeopatici sia cresciuta soprattutto nel momento in cui è iniziata l’emergenza Coronavirus (risale, infatti, a fine febbraio il primo caso in Italia e l’avvio delle misure di contenimento del contagio). La necessità, in prima battuta, di prevenzione e la conseguente domanda di prodotti rivolti al rafforzamento dell’organismo, hanno evidentemente spinto la richiesta di prodotti per la terapia omeopatica. Il dato progressivo alla terza settimana di marzo 2020 mostra infatti un trend del +10,3% a fatturato e del +9,4% a confezioni rispetto alle stesse settimane del 2019. E, come già osservato per altri mercati, Il rallentamento della settimana terminante il 22 marzo è probabilmente legato al minor afflusso generalizzato in farmacia.

 

                                                                                                                Grafico 1: Fatturato e trend del mercato Omeopatia

 

 

                                                                                                            Grafico 2: Confezioni e trend del mercato Omeopatia

 

 

                                                                                          Grafico 3: Andamento settimanale delle confezioni del mercato Omeopatia

 

(Visited 500 times, 1 visits today)
NL singolo