Pasqua: rallenta il calo della farmacia

Pasqua: rallenta il calo della farmacia

Un inedito weekend di Pasqua a casa per 60 milioni di italiani. E nella settimana dal 6 al 12 aprile, il calo della farmacia continua, ma a un ritmo certamente più contenuto.

Nel monitoraggio settimanale di New Line Ricerche di Mercato sui mercati più impattati dal Covid-19, si vede che i trend negativi dell’ultima settimana sono abbastanza in linea con quelli registrati in quella precedente. Questo rallentamento nella frenata è dovuto al fatto che, se da una parte la domanda di farmaco Etico continua a diminuire, come ci si poteva aspettare dalla dinamica di approvvigionamento delle settimane precedenti (sia per le patologie croniche che per la cura delle sindromi influenzali), dall’altra l’ambito Commerciale è in leggera ripresa, facendo registrare un trend del -6,4% rispetto alla stessa settimana del 2019, a fronte del -11% visto nelle due settimane precedenti. È possibile che la ricorrenza pasquale abbia riportato le persone in farmacia per qualche acquisto in più.

Globale

Etico

Automedicazione

Meno accentuato anche il calo del giro d’affari dell’Automedicazione, che in questa settimana registra una riduzione rispetto al 2019 inferiore rispetto a quella della settimana precedente. In leggera ripresa i multivitaminici e gli analgesici. Ed è probabile che il lockdown abbia ritardato la partenza delle allergie stagionali perché solo in questa settimana i decongestionanti nasali ritornano allo stesso livello della corrispondente settimana dello scorso anno.

Mascherine facciali

Ancora molto bene invece per mascherine e igienizzanti, rispetto alla stessa settimana del 2019. È possibile che gli obblighi d’uso introdotti in alcune regioni e la più facile reperibilità continuino a influenzare il mercato delle mascherine che registra un trend fortemente in crescita anche rispetto alla settimana precedente. Per quanto riguarda gli igienizzanti mani, osserviamo trend ancora molto alti ma in diminuzione rispetto alle settimane precedenti.

Igienizzanti mani

Immunostimolanti

Sul fronte del rafforzamento del sistema immunitario, trend ancora positivi rispetto alla stessa settimana del 2019 ma pattern in calo rispetto alle scorse settimane che confermano il rallentamento. Gli immunostimolanti stanno assistendo a una progressiva riduzione della domanda e anche la vitamina C riduce leggermente i suoi volumi di vendita, sebbene i trend siano ancora molto positivi.

Vitamina C

Dermocosmetica

E finalmente buone notizie per la dermocosmetica. Osserviamo in questa settimana i primi segnali di ripresa: sembra esserci un’inversione di tendenza che sta riportando i volumi di vendita maggiormente in linea con quelli del 2019. I trend settimanali sono ancora negativi ma le perdite sono molto più contenute rispetto alle quattro settimane precedenti, sia per la dermocosmetica nel suo complesso che per mercato dei trattamenti viso. È possibile che, nella settimana di Pasqua, le persone siano tornate in farmacia per qualche acquisto in più non strettamente legato all’emergenza sanitaria.

Trattamenti viso

(Visited 1.428 times, 1 visits today)