Anche ad aprile la Farmacia non riparte

Anche ad aprile la Farmacia non riparte

Ad Aprile il mercato complessivo in Farmacia ha registrato un andamento in leggera flessione rispetto allo stesso mese del 2017 a fatturato (-1,2%)  ma  è rimasto stabile a volumi (-0,3%). L’ Etico perde il -3,6%  a fatturato ed un -1,2% a pezzi mentre il Commerciale cresce del +2,5% a fatturato e del +1,0% a volumi.


ANALISI DEGLI INGRESSI

Anche l’analisi degli ingressi  conferma come l’afflusso in Farmacia sia sostanzialmente stabile (-0,4%) rispetto ad Aprile 2017 sul numero totale degli ingressi  del mese e in leggero decremento (-1,0%) sul numero di ingressi medi per giornata lavorativa. Il trend dei pezzi medi per scontrino è risultato in crescita (+1,7%); in lieve flessione il fatturato medio per scontrino (-0,6%).  Stabile anche il numero di giorni mediamente lavorati (+0,7%).


L’ANDAMENTO DEL FARMACO

Per quanto riguarda il farmaco Etico la componente di Marca continua il suo trend negativo (-5,9% a fatturato); un po’ più contenuta la decrescita a volumi (-2,5%)  mentre l’Equivalente registra un ottimo incremento a fatturato (+8,7%) e un po’ meno deciso a volumi (+2,9%).

Il Farmaco senza obbligo di prescrizione è in decrescita a volumi (-2,1%) e in leggera crescita a fatturato (+1,6%) con il SOP in sofferenza soprattutto a volumi (-0,2% a valori e -3,6% a volumi) mentre l’OTC cresce a valori (+2,3%) ma decresce a volumi (-1,4%).



L’ANDAMENTO DELL'EXTRAFARMACO

Nel mese di Aprile l’Extrafarmaco registra una crescita positiva sia a valori che a volumi (+2,7% il primo e +2,1% il secondo). Gli andamenti delle singole categorie sono diversificati: gli Integratori tornano a crescere sia a valori che a volumi (+6,8% a fatturato e +5,3% a volumi);  la Dermocosmesi ed Igiene cresce a fatturato (+2,0%) ed è stabile a volumi (-0,6%); positivi anche i Dispositivi per la Protezione degli Apparati (+4,0% a fatturato e +2,7% a volumi) e i Sanitari, soprattutto a volumi (+1,9% a fatturato e +10,5% a pezzi). In crescita la Veterinaria  (+7,7% a fatturato e +4,3% a pezzi) e, a valori, anche la Fitoterapia (+1,6%) che registra invece una decrescita a pezzi (-1,2%). Negativi invece gli andamenti delle altre categorie: gli Altri Alimenti Dietetici (-1,6% a fatturato e -4,3% a volumi); i Presidi in convenzione (-4,0% a fatturato e -0,2% a volumi) e sempre molto negativa l’Omeopatia (-10,0% a valori e -11,7% a volumi).