I prodotti da banco piacciono, ma si può fare di più

I prodotti da banco piacciono, ma si può fare di più

7,5 è un bel voto, però i margini di miglioramento ci sono. L’ultimo sondaggio dell’Istituto Piepoli si concentra sulla percezione dell’offerta delle farmacie nell’ambito dei prodotti da banco e gli italiani hanno dato i voti. Poco più della metà degli intervistati assegna un giudizio ottimo all’offerta dei prodotti da banco delle farmacie italiane: sono il 57%, che danno un voto da 8 a 10 (il cosiddetto top-3-box, che riassume la valutazione più elevata), mentre il 29% assegna una valutazione sufficiente (da 6 a 7) e il 14% una valutazione assolutamente negativa. In termini medi, il voto su scala da 1 a 10 è pari a 7,5.

 

Ma che cosa piace agli italiani? A ricevere la massima valutazione è la qualità dei prodotti da banco (65% di top-3-box), a seguire la varietà di brand presenti (60%), quindi l’assortimento (59%) e infine la convenienza e la disponibilità di promozioni, eccellente per un italiano su due (50%).

I più critici e meno soddisfatti sono gli uomini, nella fascia da 35 a 54 anni, e gli abitanti del Sud Italia: tra questi ultimi esprime una valutazione eccellente solo il 48%. Un giudizio che può diventare uno stimolo a fare di più in termini di offerta dedicata agli uomini.

 

(Visited 6 times, 1 visits today)
AUTORE
Istituto Piepoli