Pillola del giorno dopo: in sei anni le vendite sono aumentate del 58%

Pillola del giorno dopo: in sei anni le vendite sono aumentate del 58%

Un’ascesa inarrestabile, quella dei contraccettivi d’emergenza, che va di pari passo con il calo delle vendite dei profilattici in farmacia, diminuite negli ultimi sei anni del 26%.

«Nel 2012 sono state vendute 363.600 confezioni di pillole del giorno dopo, nel 2018 573.100, un aumento del 58%» afferma Viki Nellas, responsabile Ricerca e Sviluppo di New Line Ricerche di Mercato.

Le due tipologie di farmaco attualmente in circolazione, Norlevo e EllaOne, hanno incrementato il proprio fatturato del 170%, passando dai 4,4 milioni del 2012 agli oltre 12 milioni del 2018.

Una tendenza che registra un picco importante nel 2015, quando l’Agenzia italiana del Farmaco (Aifa) stabilisce che le donne maggiorenni possono acquistare la pillola del giorno dopo senza ricetta.

«EllaOne è passata dalle 3500 confezioni vendute nel 2012 alle 293.200 nel 2018 e il grande balzo è avvenuto appunto nel passaggio dal 2014, con 15.200 confezioni vendute, alle 123.800 del 2105,  anno della risoluzione dell’Aifa che ha liberalizzato le vendite senza prescrizione» spiega Viki Nellas.

I dati di New Line Ricerche di Mercato sono commentati da Milena Gabanelli nel data room del Corriere della Sera del 5 febbraio.

(Visited 94 times, 1 visits today)