Pharmaretail

Eventi

La Farmacia in Calabria, ostacoli e opportunità

La Redazione   |  28 maggio 2018

Il 26 maggio a Montepaone Lido, Federfarma Catanzaro ha riunito le farmacie calabresi per discutere di mercato e potenzialità del territorio.

Il Dr. Defilippo ha aperto il convegno auspicando che l’impegno dell’Associazione profuso per la diffusione della conoscenza del mercato nel territorio, l’aggiornamento professionale e l’approfondimento di tematiche rilevanti attuali sia di supporto a tutti gli associati.

I partecipanti hanno mostrato apprezzamento per i contenuti trattati ed espresso il loro consenso ad avvalersi di partner tecnici selezionati, come New Line Ricerche di Mercato.

Il servizio integrale a cura di Nico De Luca per Catanzaro TV (l’estratto del servizio sulla home della nostra testata)  a questo link.


Lo scenario del territorio

In un contesto in cui emergono fenomeni di decrescita e invecchiamento della popolazione e in cui il reddito disponibile per abitante in termini nominali in Calabria è inferiore non solo alla media Italia ma anche alla media del Mezzogiorno (Dati Istat 2016: Conti economici territoriali), è necessario che la figura del farmacista evolva in tre direzioni: professionale, commerciale e umana.

Si tratta di un’evoluzione complessa che deve essere guidata da una visione, supportata dalla conoscenza del proprio bacino di utenza e da dati analitici.

Il Dr. Leone ha condiviso con gli associati la regola delle tre “c” che rappresentano gli strumenti che Federfarma Catanzaro offre: «Comunicazione, che permette la condivisione delle informazioni, Confronto, che fa emergere problematiche singole o comuni evidenziando le priorità del territorio, e infine Collaborazione per dare forza ai progetti».


Il focus sulla Calabria

La Farmacia della Calabria in termini di fatturato medio si posiziona al quindicesimo posto del ranking delle regioni, con un differenziale negativo dell’11,52% rispetto alla Media Italia e mostra una composizione delle vendite sbilanciata sull’Etico con una quota del 62,8% rispetto al Commerciale. Un fatturato influenzato dunque in modo importante dalla prescrizione medica ma anche dal farmaco di marca, in quanto la quota di Generico è ancora molto lontana dalla Media Italia. Molto c’è da fare nello sviluppo delle categorie merceologiche dell’extrafarmaco che mostrano maggiore potenzialità sul territorio e l’analisi delle Best Perfomer della Calabria ha mostrato che nei singoli bacini vi siano importanti margini di miglioramento.