Tour della Salute: quest’anno anche i farmacisti nelle piazze italiane

Tour della Salute: quest’anno anche i farmacisti nelle piazze italiane

Una nuova e importante sinergia con Federfarma è prevista per la seconda edizione del “Tour della Salute”, che proporrà anche “Crescendo in Salute”: dal 4 maggio al 27 ottobre prossimi, l’iniziativa itinerante toccherà le piazze di quattordici regioni italiane con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sull’importanza di uno stile di vita sano ed equilibrato al fine di prevenire le malattie croniche. Ogni tappa ospiterà l’iniziativa per un intero week-end: il “Tour della Salute” avrà luogo il sabato e sarà dedicato a un target più senior, mentre la domenica “Crescendo in Salute” si rivolgerà all’universo della famiglia.

L’impegno di Federfarma e delle farmacie

La collaborazione con Federfarma nell’edizione 2019 consentirà ai farmacisti, attraverso incontri e dibattiti con i cittadini, di spiegare il loro ruolo nella gestione della salute, in particolare sottolineando l’importanza dell’aderenza alla terapia. «I farmacisti come sentinelle della prevenzione e come primi interlocutori della salute per i cittadini», ha chiarito il ministro della Salute Giulia Grillo. «Parliamo di importanti professionisti sanitari, in grado di operare con competenza oltre il bancone e di condividere con i medici e tutti gli altri operatori sanitari la cultura della prevenzione».

Nel corso di convegni divulgativi, i rappresentanti provinciali di Federfarma metteranno in luce l’importanza della funzione svolta dalle farmacie al servizio della popolazione, grazie all’attività di figure professionali complete, multidisciplinari e altamente qualificate, in grado di operare con competenza in tutti i settori della farmacia, oggi primo presidio socio-assistenziale del Servizio sanitario nazionale. «Garantire l’assistenza sanitaria a un numero crescente di anziani e di malati cronici è la grande sfida del Servizio sanitario nazionale. Le farmacie possono contribuire enormemente al raggiungimento di tale obiettivo perché, capillari sul territorio, rappresentano il primo punto di accesso al Ssn e possono operare sulla prevenzione, sulla educazione sanitaria e sull’aderenza alle terapie», commenta Marco Bacchini, consigliere Federfarma Nazionale. «In particolare il monitoraggio dell’aderenza alla terapia effettuato dalle farmacie costituisce anche una riduzione dei costi del Ssn. La ricerca ha dimostrato come una maggiore aderenza alla terapia porterebbe vantaggi enormi in termini di diminuzione delle ricadute e delle recidive, così come di riduzione degli accessi ai Pronto soccorso e dei ricoveri ospedalieri, con un impatto rilevante sullo stato di salute dei pazienti e sulla sostenibilità economica del Sistema sanitario».

Durante il sabato, giornata dedicata ai più adulti, esperti qualificati e figure istituzionali si alterneranno nell’area dibattiti, confrontandosi nell’ambito di convegni divulgativi sulla prevenzione e sull’aderenza alla terapia. Tra i relatori i rappresentati provinciali di Federfarma, insieme agli esponenti degli assessorati alle politiche sociali e sanitarie, delle associazioni e onlus territoriali e delle società scientifiche Siprec (Società italiana per la prevenzione delle malattie cardiovascolari), Aipo (Associazione italiana pneumologi ospedalieri), Sid (Società italiana di diabetologia), Adoi (Associazione italiana dermatologi ospedalieri), Sigm (Società italiana di ginnastica medica) e Adi.

Nel corso delle domeniche, riservate all’universo della famiglia e del bambino, si alterneranno nell’area dibattiti i referenti territoriali delle società scientifiche Sigemp (Società italiana gastroenterologia pediatrica), Siaip (Società italiana allergologia pediatrica), Sip (Società italiana di pediatria), Adi (Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica) e Adoi (Associazione italiana dermatologi ospedalieri), che passeranno in rassegna le tematiche legate al benessere psicofisico dei bambini e i vari fattori di rischio.

Tutti i dettagli sul tour della salute.