Takeda completa la fusione con Nycomed

Il gruppo giapponese completa il processo di acquisizione dell'azienda europea e dà vita una nuova realtà che in Italia conta più di 500 dipendenti. Tra le aree di sviluppo, oncologia e nefrologia

Takeda completa la fusione con Nycomed

Takeda Italia Farmaceutici spa completa il percorso di acquisizione di Nycomed spa con la fusione delle due aziende, che dal primo diventano una singola entità operativa sotto il nome di Takeda Italia spa. Ad annunciarlo un comunicato stampa del gruppo nipponico nel quale si conferma l’importanza del mercato italiano. «La nuova società» prosegue la nota «ha un’organizzazione solida e una pipeline di prodotti forte, pienamente in grado di promuovere una crescita sostenibile».
Takeda, la più grande Azienda farmaceutica in Asia e la dodicesima posto nel mondo, dispone in Italia di una sede commerciale a Roma con un organico complessivo di 521 dipendenti, compreso il personale interno, l’informazione medico-scientifica e la produzione. Il suo stabilimento di Cerano, vicino a Milano, è uno dei centri di ricerca e produzione più avanzati in Europa.
«Il portafoglio Takeda» si legge ancora nel comunicato «sarà completamente rivitalizzato, con lo sviluppo delle aree oncologia, onco-urologia, gastroenterologia, nefrologia, neurologia. Il gruppo lancerà inoltre nuove molecole nei settori nei quali è già presente saldamente, cardiologia e diabetologia».