Tutti connessi!

Tutti connessi!

Le connessioni tra fisico e digitale aumentano sempre di più ogni giorno. Sia il cliente sia l’addetto alla vendita usufruiscono della connettività per operare, le soluzioni tecnologiche di connettività sono molteplici e sempre meno onerose.


Nuove opportunità per il consumatore

Il camerino “smart” consente di specchiarsi in uno specchio digitale che non solo riflette l’immagine ma anche offre accessori abbinabili al capo in prova e calcola la spesa di tutti i capi provati. Le postazioni interattive consentono l’acquisto di prodotti che non sono disponibili in negozio e la successiva consegna a domicilio o il ritiro negli appositi pick-up locker (ndr.

armadietti custoditi) in negozio o altrove. I monitor digitali possono rilevare il passaggio del cliente e proporre contenuti che lo interessano oltre che raccogliere informazioni demografiche di base. Chi utilizza l’app del retailer può ricevere offerte personalizzate sulla base dello storico degli ordini ma anche entrare in Snapchat e scannerizzare il codice per poi utilizzare lo smartphone come “occhio digitale” e poter finalmente visitare il “vero negozio” fatto tutto di realtà aumentata (come nel caso del pop-up di Lego a Soho). Il Wi-Fi gratuito è ormai dato per scontato.


Migliori servizi del retailer

Dalla parte del retailer, il personale del negozio può utilizzare tablet per servire il cliente ovunque sia, controllare la merce a magazzino e consentire il pagamento senza dover andare alla cassa. Gli scaffali virtuali mostrano le informazioni di prodotto quando questo viene prelevato dal cliente. Sistemi IoT (Internet of Things) possono pianificare la messa in onda di contenuti diversi su monitor secondo le condizioni climatiche o il grado di affollamento del negozio. I sistemi Cloud del negozio consentono una gestione da remoto di inventario e lavoro.


Le soluzioni tecniche

La connettività passa attraverso diverse opzioni: il MPLS (Multiprotocol

Label Switching) che ha il limite del costo e della velocità, la DSL (Digital Subscriber Line) che può richiedere tempi di riparazione più lunghi, il cavo Internet via satellite, particolarmente indicato per negozi situati in aree rurali ma non sempre attuabile in contesti cittadini dove dipende dalla presenza della parabola, il 4G LTE  (Fourth-Generation Long-Term Evolution, una tipologia di 4G) molto veloce ma non sempre efficiente in larghe superfici in assenza di ripetitori. Talvolta queste soluzioni sono abbinate.

Ora attendiamo il 5G.


In farmacia

In farmacia la tecnologia è sempre stata importante e talvolta essenziale per la gestione del magazzino. Da alcuni anni i farmacisti la utilizzano per presentare i prodotti su scaffali virtuali o per vestire le vetrine con monitor. Recente l’uso di tablet per migliorare il consiglio sfruttando l’illimitata capacità di gestione di informazioni e video esplicativi del device. Anche le app sono sempre più utilizzate e proposte dalle farmacia al pubblico, realizzando nuove occasioni di contatto e comunicazione.

«Più che una evoluzione è una vera rivoluzione quella delle tecnologie associate al digital signage di ultima generazione. Gli schermi sempre più intelligenti e interattivi inaugurano una nuova comunicazione di prossimità che il farmacista può finalmente realizzare con i partner più qualificati.» afferma Mauro Bombini, Executive Manager di New Line Digital Signage che ha sviluppato per la farmacia  la linea di prodotti di digital signage Living Shelf®: «L’interattività multimediale contribuisce a migliorare il rapporto comunicativo con i clienti della farmacia. Tablet e piccoli schermi orientano i suggerimenti professionali nel rapporto one to one tra farmacista e cliente. Noi ci affianchiamo ai farmacisti proponendo apparecchiature e servizi specifici così da aggiornare continuamente i contenuti e le eventuali logiche di ricerca partendo sempre dalle necessità/bisogni del cliente finale.»

Fonte: contributo di Richard Slawsky – FastCasual.com

(Visited 4 times, 1 visits today)