Experience Retail, nuovi modelli di valore

Experience Retail, nuovi modelli di valore

Si è parlato di retail e customer experience nel convegno Experience Retail,  che si è tenuto il 18 febbraio scorso a Bologna. In questo contesto emerge l’importanza di dare valore alla propria offerta attraverso nuovi processi e modelli di relazione con una grande attenzione ai servizi e allo spazio.

 

Il valore della relazione con il cliente

Dagli interventi dei relatori emerge che il consumatore incontra il retailer in più luoghi, fisici e digitali, dando per scontato che siano sempre riconosciute le sue esigenze e la storia di acquisti. La consegna fa parte dell’esperienza di consumo e diventa un fattore competitivo importante basato su velocità, puntualità ed efficacia. Intelligenza artificiale, big data, tracking renderanno la consegna un servizio sempre connesso con il consumatore e sempre meno gestito da persone.

 

Le innovazioni in Gdo

Molte le innovazioni in corso. L’esempio di Auchan è significativo. L’insegna lancia a Torino uno store di nuova concezione dove «Far vivere l’esperienza Auchan dove, quando e come vuoi» sintetizza Oliviero Gervasi, direttore dello store. Le categorie merceologiche sono le stesse ma sono proposte in modo diverso, con spazi esperienziali e assortimenti che puntano al naturale, alla salute e alla bellezza. In questo spazio c’è anche una parafarmacia che si focalizza su prodotti bimbo e integratori.

 

Nuovi modelli anche per la salute

Interessante il progetto premiato da Gdoweek: DietUp.  Un concept dedicato alla nutrizione e al benessere, dedicato a un vasto pubblico grazie a un posizionamento ben definito, intermedio tra negozio alimentare specializzato e generalisti.

Un nuovo luogo dove la salute si realizza con pasti pronti da consumare sul posto o portare a casa, con uno spazio per allenamenti personalizzati in palestra guidati da personal trainer, dalla proposta di prodotti sani e da momenti di formazione.

Il layout dello spazio fisico è caratterizzato da un percorso per il quale i clienti entrano da un lato e pagano nel lato opposto senza dover tornare indietro.

La cura dello spazio diventa importante nell’ottica di creare occasioni di esperienza e condivisione.

«Il mondo dell’era digitale sta creando un inaspettato interesse per il tema dell’esperienza che naturalmente ha una forte ripercussione sugli spazi fisici.» afferma Paolo Lucchetta, RetailDesign

 

Fonte: GDO Week