Farmacie Digitali: fare e-commerce senza rischi

Farmacie Digitali: fare e-commerce senza rischi

Sono passati cinque anni dal decreto che ha consentito alle farmacie la possibilità di aprire uno store digitale per la vendita online di farmaci senza obbligo di ricetta medica (SOP) e di farmaci di automedicazione o “da banco” (OTC).

La regolamentazione (di cui alla Direttiva 2011/62/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio, che ha modificato il D.lgs. 2019/2006) ha anche introdotto gli adempimenti “speciali” che consentono agli store farmaceutici di aprire i battenti su internet, sconfessando la minaccia del commercio illegale di farmaci.

Gli operatori del settore sanno che il Logo ministeriale è una misura indispensabile per garantire al consumatore finale l’identità della farmacia online e la sua affidabilità nella filiera del farmaco. Si tratta di un obbligo per chi apre un e-commerce farmaceutico, e viene rilasciato solo a seguito di rigide procedure di verifica da parte delle istituzioni.

Ma la certificazione ministeriale è sufficiente per attestare la propria affidabilità nel mondo digitale?

Gli adempimenti legali delle e-pharmacies

Procediamo con ordine: chi decide di vendere online i propri prodotti, a prescindere dal settore merceologico, deve impostare la propria attività nel rispetto degli indici normativi vigenti in relazione alla tutela del cliente e del mercato.

Le farmacie online, nello specifico, non devono solo osservare sia il D.lgs. 219/2006, in tema di distribuzione legale dei farmaci mediante il canale digitale, ma anche confrontarsi con gli adempimenti normativi più generali delle vendite online: il D.lgs. 70/2003, di stampo generalista, il Codice del Consumo, per i prodotti non farmaceutici e le normative di settore per i reparti speciali (cosmesi, integratori, dispositivi medici e RAEE).

L’affidabilità e la qualità passano dal rispetto della compliance regolamentare

L’implementazione di sistemi sicuri per i pagamenti dei clienti, la trasparenza nella comunicazione commerciale, la correttezza delle informazioni contrattuali e la conformità alla normativa specialistica sono la chiave del successo degli operatori del digitale.

La qualità dell’e-commerce e del servizio di vendita, intesa come “fare la differenza” sul mercato, anche grazie al più completo rispetto della normativa, rende un merchant sicuro e affidabile e identifica lo shop online come un luogo per suoi acquisti senza pensieri.

Gli indicatori di qualità sono diversi e vanno da completezza delle condizioni generali di vendita, alla corretta policy di trattamento dei dati, all’efficacia di un sistema di tutela dei dati sensibili e di pagamento, alla corretta pubblicità del prodotto.

Orientarsi, soprattutto se ci si affaccia per la prima volta nell’on line, può essere complesso e può valere la pena valutare di affidarsi a servizi di supporto al business aziendale e in particolare di affiancamento all’attività di e-commerce.

(Visited 187 times, 8 visits today)
Il Sigillo Netcomm per le farmacie online e il digital retail

Il Sigillo di Consorzio Netcomm, hub italiano del digitale e del digital retail, è uno strumento di attestazione dell’impegno al rispetto delle buone prassi online, rilasciato ai merchant che dimostrano di rispettare circa 80 parametri di compliance regolamentare dell’e-commerce.

 

Le farmacie online che desiderano ottenerlo possono scrivere a sigillo@consorzionetcomm.it oppure compilare il form a questo link.