WBA e Microsoft, collaborazione strategica che punta all’ecosistema

WBA e Microsoft, collaborazione strategica che punta all’ecosistema

Se Amazon continua a crescere nell’e-commerce entrando in nuovi mercati come quello dei farmaci ed espandendosi anche nel fisico, Microsoft trova partnership con un numero sempre maggiore di retailer e Walgreens sigla nuovi accordi. Stefano Pessina, executive vice chairman e chief executive officer di WBA (nella foto a sinistra), commenta a CNBC le ultime mosse di Amazon: «Se arriveranno, creeranno un altro ecosistema e le persone vivranno insieme. Non abbiamo mai creduto che qualcuno potesse monopolizzare il mercato. Crediamo che se fai le cose giuste puoi guidare anche se hai avversari difficili.»

Quello che è certo è che il futuro del settore salute punta a complessi ecosistemi. Con questa partnership strategica della durata di 7 anni, Walgreens Boots Alliance e Microsoft potranno mettere a disposizione piattaforme innovative, in grado di attivare network per la salute di nuova generazione, integrando esperienze fisiche e digitali e soluzioni per la gestione delle cure.

Gli attuali sistemi sanitari sono una complessa combinazione di numerosi soggetti dei settori pubblico e privato. Sebbene vi siano innovazioni in alcune aree, vi è una necessità di integrare pienamente il sistema, rendendo le cure sanitarie più convenienti per le persone, attraverso insight basati sui dati. È su questo presupposto che nasce la collaborazione tra WBA e Microsoft.


Servizi di salute personalizzata

Le società svilupperanno nuovi modelli per la fornitura di cure sanitarie, nuove tecnologie e innovazioni in ambito retail e metteranno a fattor comune Microsoft Azure, il cloud di Microsoft, e la piattaforma AI (Artificial Intelligence), nonché investimenti per la salute e nuove soluzioni nel retail.

Verrà realizzata una connessione tra negozi WBA e sistemi informativi per consentire alle persone di accedere ai servizi di salute, anche virtuali, sempre, ovunque e da qualsiasi device.

Le società studieranno inoltre la possibilità di creare dei centri di innovazione in alcuni mercati chiave. Inoltre, nel 2019 WBA realizzerà fino 12 corner pilota dedicati alla salute digitale, per la vendita di strumenti e dispositivi per la salute.


Obiettivi

«Raggiungere risultati sanitari migliori e contemporaneamente ridurre il costo delle cure è una sfida complessa che richiede una collaborazione ampia e una forte coalizione tra le aziende della salute e della tecnologia» afferma Satya Nadella, CEO di Microsoft (nella foto a destra). «Insieme a Walgreens Boots Alliance, vogliamo mettere al centro le persone, la loro salute e il loro benessere, combinando la potenza del cloud Azure, la tecnologia AI e Microsoft 365 con la profonda esperienza di Walgreens Boots Alliance e il suo impegno per aiutare le comunità in tutto il mondo a vivere in modo più sano e più felice».

«La nostra alleanza strategica con Microsoft dimostra il nostro forte impegno per la creazione di soluzioni per fornire ai clienti cure sanitarie integrate, di nuova generazione e digitali. Dimostra inoltre il nostro impegno per la trasformazione dei nostri punti vendita in centri per la salute moderni e dedicati alle comunità che servono, e per l’ampliamento dell’offerta ai clienti.», ha detto Stefano Pessina. «WBA lavorerà insieme a Microsoft per raccogliere le informazioni che esistono tra payors (ndr. coloro  che pagano i servizi) e fornitori di cure sanitarie e sfruttare, nell’interesse dei pazienti e con il loro consenso, il nostro formidabile network di punti vendita accessibili per generare innovazione, valore e migliori risultati per i sistemi sanitari in tutto il mondo».

 

Fonte: Comunicato Stampa Walgreens Boots Alliance

(Visited 3 times, 1 visits today)