Pharmaretail

Dossier

Consorzio Farmacie Riviera dei Fiori, valori e visione

Roberto Pasqua   |  11 luglio 2018

Prosegue l’analisi dei progetti di aggregazione e, in questo numero, abbiamo chiesto ad alcuni componenti del Consiglio Direttivo del Consorzio Farmacie Riviera dei Fiori di parlarci del loro progetto nato oltre 10 anni fa a Sanremo.


Origini e valori fondativi

«Il Consorzio nasce il 25 luglio 2007 per iniziativa di un gruppo di sedici titolari di farmacia della provincia di Imperia che decidono di unire i propri sforzi per raccogliere le nuove sfide sia nell’ambito sociale che commerciale» dichiara la dott.ssa Cristina Silvestro Presidente del Consorzio «Superate le prime difficoltà legate alla mentalità individualista dei colleghi, lo sviluppo del Consorzio è stato costante. Attualmente aderiscono al nostro progetto un centinaio di farmacie delle province di Imperia, Savona,  Genova e Basso Piemonte, dislocate capillarmente su tutto il territorio, dai grandi centri urbani alle piccole località dell’entroterra». Il dott. Piero Rovida, titolare di una piccola farmacia situata in una zona disagiata, sottolinea come «il Consorzio, che riunisce farmacie di diverse dimensioni, rimane fedele ai suoi valori fondativi e garantisce l’uniformità delle sue iniziative presso tutte le farmacie aderenti, comprese quelle situate nei centri più piccoli, quelle che faticano a sopravvivere e da sole non potrebbero certo offrire gli stessi servizi delle proprie sorelle maggiori».


Organizzazione interna: i gruppi di lavoro

Il cuore pulsante del Consorzio è il suo Consiglio Direttivo, che è stato suddiviso in gruppi di lavoro con diverse competenze: il “gruppo acquisti” negozia con i fornitori le migliori condizioni di approvvigionamento dei prodotti; il “gruppo marketing” si occupa di realizzare nuove iniziative commerciali e promozionali, mentre alcuni consiglieri si occupano dell’organizzazione interna e della comunicazione e, per finire, un focus è dedicato allo sviluppo dei servizi. Tutti i consorziati sono comunque chiamati ad offrire il proprio personale contributo: il dibattito interno e la proposta di punti di vista differenti e originali rappresentano l’essenza stessa della realtà consortile ed il lievito necessario alla sua crescita.


Strategie di acquisto

Il dott. Paolo Malatesta, Responsabile Acquisti del Consorzio spiega che «il gruppo acquisti contratta con le aziende e i distributori intermedi le migliori condizioni commerciali per le farmacie. Ė attiva una piattaforma informatica che consente, attraverso il gestionale, di acquistare anche un solo pezzo con una scontistica estremamente favorevole. Il Consorzio ha anche un proprio magazzino, la cui attività è in progressivo sviluppo. Inoltre con la collaborazione delle aziende partner» prosegue il dott. Malatesta «sono organizzati eventi formativi per favorire la conoscenza dei prodotti da parte del personale e quindi il sell-out».


Strumenti marketing
Per fidelizzare le clientela, il Consorzio ha una propria “carta fedeltà” valida in tutte le farmacie consorziate e produce in esclusiva una linea di integratori ed una linea cosmetica (Cosmetici Liguri) formulata con alcune eccellenze del territorio della regione. La qualità di tutti i prodotti è garantita dal marchio del Consorzio e offerta a prezzi altamente concorrenziali.  Inoltre, ogni mese viene stampato per i Consorziati un volantino da distribuire ai clienti che contiene una serie di offerte, legate perlopiù alla stagionalità, realizzato in partnership con le aziende. Per comunicare l’appartenenza al network ogni farmacia ha una vetrofania e dei sacchetti biodegradabili con il logo del Consorzio. Ogni farmacia riceve periodicamente un prospetto di analisi dei dati di sell-out per analizzare il proprio andamento e cogliere le opportunità di miglioramento.


Le condizione di adesione

Per aderire al Consorzio è richiesta una quota d’iscrizione una tantum ed una quota annuale, il cui costo è ampiamente ammortizzato nell’arco di pochi mesi grazie ai vantaggi cui l’adesione dà diritto.


Le strategie future

Una costante crescita, sia per il numero di associati, sia per i servizi che si vogliono proporre. Ai Consorziati sono attualmente offerti numerosi servizi di carattere burocratico (come la compilazione dei documenti della valutazione dei rischi e della privacy e le pratiche di finanziamento agevolato) ma  «stiamo lavorando» conclude la dott.ssa Silvestro «per supportare sempre di più i farmacisti nella gestione degli adempimenti necessari e obbligatori per le farmacie, che assorbono il titolare e lo distolgono dalla sua attività professionale. Ė prevista la creazione di uno staff di supporto alle farmacie consorziate per dare risposte operative alle problematiche di gestione amministrativa e burocratica, al fine di lasciare più tempo ai farmacisti per implementare ulteriormente il valore professionale e farlo percepire alla clientela. Verranno poi sperimentate tecniche di gestione acquisibili da altri modelli già presenti nei vari ambiti commerciali e professionali.»

Per ulteriori informazioni: www.consorziofarmacierivieradeifiori.it