Pharmaretail

Veterinaria

Anche in farmacia si può prevenire la “rabbia”

Roberto Pasqua   |  4 giugno 2018

In occasione dell’intervista al Dr. Alberto Tavella della farmacia Nuova di Formigine specializzata in veterinaria abbiamo conosciuto “Mission Rabies”, una ONG fondata nel 2013 con l’obiettivo di eliminare la rabbia.

Abbiamo approfondito il tema di questa devastante malattia e vogliamo raccontare la storia del Dr. Roberto Bellentani, medico veterinario che fa parte di questa associazione, per promuovere la causa presso i nostri lettori. Il Dr. Bellentani è direttore sanitario di una clinica per animali da compagnia, è membro della Società europea di Anestesia Veterinaria (AVA), della società specialistica Siatav e presidente della Associazione Veterinari Modenesi.


I numeri della rabbia nel mondo e in Italia

Secondo i dati dell’Organizzazione mondiale di sanità (Oms), la rabbia è ampiamente diffusa in tutto il globo. A causa di questa malattia, muoiono ogni giorno 100 bambini e più di 55 mila persone l’anno. Asia e Africa sono le aree geografiche più colpite.       In Italia la rabbia urbana è stata eradicata nel 1973, mentre la forma silvestre (legata alla presenza di volpi infette) è stata debellata nel 2013, anno in cui la nostra nazione è stata dichiarata ufficialmente indenne.

Oltre il 99% dei casi di rabbia umana è causato da un morso di cane infetto. Una volta che i sintomi della malattia si sviluppano, è sempre fatale. La rabbia è prevenibile al 100%. Anche la farmacia, con una attività di informazione e di supporto ad organizzazioni come Mission Rabies o a veterinari che partono come volontari, può contribuire a questa attività di prevenzione.


Mission Rabies

Nel gennaio del 2016, durante un congresso veterinario, il Dr. Bellentani è venuto a conoscenza del progetto Mission Rabies e ha deciso di partecipare come volontario ad una campagna di vaccinazioni nel Malawi, un piccolo stato africano.

«Poiché i viaggi ed i soggiorni dei volontari sono autofinanziati è importante cercare degli sponsor» racconta il Dr. Bellentani «è nata così l’idea di collaborare con la farmacia Nuova di Formigine per realizzare una raccolta di fondi attraverso l’esposizione di cartelli di presentazione dell’iniziativa per finanziare inizialmente il viaggio in Malawi e successivamente, visto il riscontro da parte della clientela, anche quello in Tanzania».


Una missione di prevenzione

La scienza dimostra che la strategia di controllo della rabbia a lungo termine più efficace è attraverso la vaccinazione dei cani nelle aree endemiche.

In 4 anni, i volontari della fondazione, che provengono da diverse parti del mondo, hanno lavorato in 5 paesi (India, Malawi, Uganda, Tanzania, Sri Lanka) nel cuore dei quartieri colpiti dalla rabbia e hanno combattuto questa malattia attraverso le vaccinazioni, l’educazione della popolazione, la tecnologia, la ricerca e tanto duro lavoro. Sono stati vaccinati oltre 800.000 cani ed in particolare in India, dove si verifica un terzo delle morti globali della rabbia umana, la fondazione ha condotto una campagna di vaccinazione canina di 14 città è riuscita a vaccinare oltre 61.000 cani.

In Malawi 1.000.000 di bambini sono stati educati dal team di Mission Rabies attraverso delle lezioni sotto forma di giochi di ruolo per aiutarli ad imparare le azioni che dovrebbero intraprendere per stare al sicuro dalla rabbia e sono stati distribuiti volantini informativi.


Le prossime missioni

·      luglio: Kasese (Uganda), una comunità remota circondata da montagne e parchi nazionali sulle pendici dei Monti

·      agosto/settembre Wenapura (Sri Lanka)

·      ottobre: stato di Goa (India)


Un invito aperto a tutti i farmacisti

L’auspicio del Dr. Bellentani è che altre farmacie, come quelle di Formigine, possano dare un contributo alla diffusione della conoscenza e al supporto di questo progetto. È sufficiente avere una sensibilità verso problematiche di salute pubblica che investono altri parti del mondo e la volontà di coinvolgere la clientela in modo nuovo.

Per ulteriori approfondimenti sul progetto: www.missionrabies.com

 

 

Fonti: 1 Epicentro