DiaDay 2019: si punta sull’aderenza alla terapia

DiaDay 2019: si punta sull’aderenza alla terapia

Del ruolo della farmacia e dei farmacisti nell’aiutare i pazienti ad assumere correttamente e regolarmente la terapia si parla da tempo. Le potenzialità della farmacia territoriale nella gestione della compliance delle terapie croniche sono state dimostrate per più di una patologia. È in questa direzione che si colloca anche il prossimo DiaDay, l’iniziativa di Federfarma che coinvolge le farmacie italiane, in occasione della giornata mondiale del Diabete il 14 novembre. Se le prime due edizioni si sono concentrate sullo screening, con lo scopo di individuare casi di diabete non ancora diagnosticati tra la popolazione, quest’anno l’iniziativa punta a definire l’aderenza alla terapia dei pazienti già in cura.

Un questionario validato, per la compliance dei pazienti

La terza edizione del DiaDay si svolgerà dall’11 al 16 novembre 2019. Nelle giornate dedicate, i farmacisti sottoporranno ai pazienti con diabete di tipo I o II un questionario validato e pubblicato. La registrazione delle risposte avverrà attraverso la piattaforma di Promofarma. Il paziente diabetico da coinvolgere nel test sarà individuato o tramite conoscenza diretta o attraverso le prescrizioni di medicinali destinate al trattamento di questa patologia.

Sono oltre tre milioni le persone che soffrono di diabete nel nostro Paese. Infatti, in Italia, in base ai dati Istat, nel 2016 si è stimata una prevalenza del diabete noto pari al 5,3% (5,4% negli uomini, 5,2% nelle donne), con un trend in leggero calo negli ultimi anni, dopo un decennio di crescita costante. La prevalenza aumenta al crescere dell’età fino a un valore di circa il 20% nelle persone con età uguale o superiore a 75 anni. Nell’edizione del DiaDay del 2018 sono stati sottoposti allo screening, con misurazione glicemia e test di Tuomilehto, 116.097 soggetti dichiaratisi non diabetici. Di questi soggetti sono risultati diabetici 4.893, pari al 4,21%. Durante lo screening del 2017 erano risultati diabetici 4.415 soggetti pari al 3,13% dei 141.236 soggetti dichiaratisi non diabetici in quella edizione.

«Dopo due anni nei quali ci siamo impegnati nell’individuazione di pazienti all’oscuro di avere il diabete», dichiara a Federfarma Channel Vittorio Contarina, vicepresidente nazionale di Federfarma e presidente di Federfarma Roma, «considerando che i dati che abbiamo raccolto erano sovrapponibili e statisticamente significativi, quest’anno ci focalizzeremo sulla verifica dell’aderenza alla terapia del paziente già diagnosticato e già in cura per diabete. Il nostro scopo sarà quello di cercare fonti di risparmio per il Servizio sanitario nazionale e per creare una cultura sanitaria nei nostri pazienti».

Anche nel 2019 saranno raccolti dati per dimostrare il ruolo delle farmacie nella gestione della patologia, in termini di migliore impatto sulla popolazione e di risparmio per il sistema sanitario nazionale.

Tutti i dettagli e le indicazioni per registrarsi nel team di farmacie che parteciperà al DiaDay 2019, sono nella relativa circolare di Federfarma. Chi si registrerà entro il 26 ottobre riceverà un kit informativo che conterrà locandine, vetrofanie e volantini per invitare i pazienti diabetici a visitare le farmacie durante il DiaDay.

(Visited 236 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia