Tornano i corsi Utifar della Scuola di Galenica

Tornano i corsi Utifar della Scuola di Galenica

È ripresa l’attività della Scuola di Galenica Utifar, con il primo corso che si è tenuto a Roma l’1 e il 2 aprile scorso, al Dipartimento di Biologia ambientale dell’università Sapienza di Roma. Il corso ha previsto, come di consueto, la partecipazione attiva a lezioni frontali ad attività di apprendimento pratico in laboratorio con l’utilizzo delle migliori strumentazioni attualmente disponibili per la farmacia.


L’obiettivo e i metodi impiegati

Il “Corso Base di Galenica: Approccio teorico e pratico” si è proposto di fornire ai partecipanti un aggiornamento teorico e pratico rivolto ai farmacisti intenzionati a espandere, incrementare o introdurre la galenica in farmacia. Sono stati affrontati argomenti quali normativa di riferimento, aspetti economici e di investimento di capitali oltre a un’ampia ed esaustiva introduzione alle forme farmaceutiche di base per poter iniziare a lavorare in tranquillità e sicurezza. Docenti del corso – che ha dato diritto all’acquisizione di 21 crediti ECM – sono stati Adalberto Fabbriconi, Piero Lussignoli, Mario Marcucci e Pietro Siciliano.


L’esperienza del primo corso

«Cerchiamo di riportare ai partecipanti – che naturalmente non sono studenti ma nostri colleghi – quelle che sono le nostre esperienze e quelle che devono essere le soluzioni sia a livello legislativo sia a livello tecnico per formulare un farmaco» spiega Adalberto Fabbriconi, docente del corso residenziale sulle preparazione galenica, il quale lavora in un laboratorio di una farmacia territoriale così come i dottori Lussignoli e Siciliano e, come loro, è coordinato dal prof. Mario Marcucci che è stato farmacista ospedaliero, poi territoriale e attualmente insegna Galenica al Master di Farmacia annuale. «Ai nostri corsi si possono avvicinare sia persone che non hanno mai trattato la materia della galenica sia persone che già la trattano» specifica Fabbriconi. «In ogni corso sicuramente diamo l’attenzione sia alle persone che hanno poche nozioni sia a quelle che devono approfondire e specializzarsi in questo tipo di ambito, quindi riusciamo – anche perché siamo in quattro – a dare la giusta attenzione a ognuno e personalizzare in modo significativo le richieste che vengono fatte».


Tutti i temi del 2017

Già il primo corso ha fatto registrare un ottimo riscontro da parte dei partecipanti, afferma Fabbriconi, ma anche i successivi argomenti sono tutti di particolare interesse. Il 27-28 maggio si parlerà di “capsule e preparazioni per uso esterno”. «L’argomento verrà sviscerato in ogni suo ambito, ciò vuol dire spiegare non solo come fare capsule utilizzando polveri ma riuscire a usare diverse modalità per realizzare capsule contenenti oli oppure gastroresistenti». Altro corso per il quale c’è già molta richiesta è quello del 10-11 giugno sull’utilizzo terapeutico della cannabis «che, naturalmente, è un argomento al momento molto vivo a livello nazionale» osserva Fabbriconi.


Corsi per nuove opportunità

Dopo “le venti formulazioni che faranno decollare il tuo laboratorio” del 16-17 settembre, che come tutti gli altri si terrà all’Università La Sapienza di Roma, di rilevo è il corso sulla “preparazione galenica in ambito veterinario”. «È molto ben quotato perché tramite le preparazione galenica arriviamo a tamponare quegli ambiti che non riesce a coprire l’industria farmaceutica che tratta di veterinaria, creando così farmaci che non sono in commercio» spiega Fabbriconi. Con la “fitoterapia galenica”, il 25-26 novembre, si chiude il programma del 2017. «Un valore aggiunto che abbiamo verificato nel corso degli anni è come si creino spesso gruppi abbastanza affiatati tra i partecipanti in un clima anche conviviale, tanto che di anno in anno i partecipanti di frequente hanno creato gruppi WhatsApp anche per scambiarsi informazioni di galenica» aggiunge Fabbriconi. «Il nostro pensiero è che una volta usciti dall’università bisognerebbe continuare a studiare per approfondire questo argomento nell’approcciare al meglio la realizzazione di farmaci» conclude.

(Visited 199 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia