Alimentazione

Intolleranze alimentari, il farmacista non è il principale punto di riferimento

In Italia i veri allergici sono oltre 2 milioni (tra cui 600mila bambini) e gli intolleranti a lattosio, nichel o altre sostanze contenute negli alimenti sono circa 10 milioni, ma si stima che almeno altri 8 milioni di italiani siano «ipersensibili immaginari», cioè imputano all’assunzione di un cibo i sintomi più vari (*). La ricerca di Friendz (**), che ha coinvolto quasi 10.000 persone della community, svela un gap tra percezione e realtà.

Il cambiamento di abitudini nella vita quotidiana

Il cambio di dieta per… Continua a leggere

Alimentazione, ruolo e servizi del farmacista “counselor”

I cambiamenti demografici e degli stili di vita hanno modificato il comportamento e le abitudini nutrizionali del consumatore causando un aumento di patologie croniche legate all’alimentazione. Il farmacista è la figura che quotidiamente può suggerire il corretto stile di vita e contribuire al miglioramento di molte di queste situazioni quando sono ancora in fase emergente, dal diabete alle malattie cardiovascolari, alle patologie del tratto gastrointestinale ai disordini alimentari.

Che cosa può fare il farmacista per dare un contributo efficace e distintivo al cliente-paziente?

Ho rivolto… Continua a leggere

Alimenti speciali, nuove opportunità dal mondo vegano

I recenti risultati mostrati dal Rapporto Eurispes 2017 sulle abitudini alimentari degli italiani sorprendono non poco: in Italia sono triplicate in un anno le persone che si dichiarano vegane (circa 1.800.000). “Veganesimo” e “vegetarianesimo” rappresentano oggi di fatto un’importante corrente di pensiero che coinvolge un numero sempre maggiore di persone. Un fenomeno che testimonia la scelta etica nel food del consumatore e che il farmacista competente può cogliere come opportunità per ampliare il proprio pubblico.

Il fenomeno in Italia

Questo trend crescente è confermato anche… Continua a leggere

Alimenti speciali, ingredienti per una “ricetta” vincente

Quando si parla della categoria “alimenti speciali” in farmacia sorgono sempre molti dubbi sull’opportunità di sviluppare questo reparto, in quanto si tratta di un mercato oggi saturo di aziende e prodotti, dove i clienti stanno diventando sempre più esigenti e la concorrenza sempre più agguerrita.

Tuttavia, in questo settore, la farmacia può ancora fare molta differenza soprattutto per quei consumatori a cui è stata diagnosticata la celiachia o altri tipi di intolleranze e quindi spesso, soprattutto subito dopo la scoperta della patologia, hanno bisogno di… Continua a leggere

Alimenti senza glutine: 10 buoni motivi per trattarli

Una delle risorse scarse in farmacia è lo “spazio espositivo”.

Spesso mi viene posta la seguente domanda: “Ha senso dedicare una parte della superficie espositiva agli alimenti senza glutine?”.

La mia risposta è sempre la stessa: non esiste una risposta univoca, non esiste una formula “magica” … È opportuno analizzare i dati di mercato e le peculiarità della singola farmacia.

Il mercato degli alimenti senza glutine

Nel 2008 il mercato degli alimenti senza glutine in farmacia valeva 150 milioni. Oggi è sceso a 118 milioni… Continua a leggere

Alimenti per bambino, un nuovo concetto di categoria allargata

Secondo quanto emerge dalla ricerca GfK-Sinottica 2016, le mamme di oggi sono iperconnesse, ipertecnologiche e grandi esperte di come ricavare il meglio dal mondo online. Sul web, le mamme digitali fanno delle ricerche molto specifiche: internet rappresenta per i genitori di oggi un grande alleato nell’organizzare la vita di tutti i giorni. Vengono privilegiati soprattutto i siti di informazione specializzati (ma anche blog, forum, community…) che aiutano a rispondere ai tanti dubbi delle neo-mamme.

Alimenti bimbo in farmacia

Parlando di “alimenti bimbo” in farmacia sappiamo… Continua a leggere

Alimenti in farmacia: opportunità e criticità

Il Rapporto Coop 2016 traccia un quadro inequivocabile delle abitudini alimentari degli italiani. Pressati dalla crisi economica e dal bisogno di sentirsi in forma, negli ultimi anni gli italiani hanno modificato i criteri delle scelte alimentari orientandoli secondo due nuove stelle polari: la salute e il benessere.

Un’indagine Nielsen evidenzia che il 34% degli intervistati vorrebbe trovare sugli scaffali dei punti di vendita prodotti in grado di accompagnare uno stile di vita più sano ed equilibrato.

Secondo gli ultimi dati forniti da Eurostat nel nostro… Continua a leggere