Formazione Permanente

Lo spazio di PharmaRetail dedicato alla formazione per la farmacia.

Il farmacista libero professionista: non un “supplente” ma un consulente a 360°

Uno dei principali problemi che oggi deve affrontare il titolare/direttore di farmacia è la ricerca, la selezione e la gestione del personale. Sui siti di ricerca di farmacisti compaiono oggi lunghi elenchi sia da parte di farmacie indipendenti che di network e catene. È un problema importante perché, nell’ambito del processo di trasformazione che oggi sta vivendo la farmacia, ogni strategia di crescita e di sviluppo diventa vana in assenza di personale qualificato e motivato che sia in grado di metterla in atto. Continua a leggere

Addio comfort zone: tre pillole formative per farmacisti proattivi

Tutti desiderano migliorare in astratto la propria dimensione professionale ma per farlo davvero è necessario praticare consapevolmente questo obiettivo quotidianamente uscendo dalla comfort zone. Allontanarsi dal flusso naturale delle cose, farsi sostenere dall’intento consapevole di volersi migliorare giorno per giorno è un passaggio psicologico da non sottovalutare e non automatico. La capacità di divenire sempre più esperti in ciò che si fa, giorno per giorno, è un’abilità che si sviluppa non solo con l’acquisizione di nuove competenze tecnico-scientifiche e con l’esperienza  quotidiana al banco, ma anche grazie all’apprendimento delle cosiddette soft skills, doti empatiche ed espressive (team working, creatività, problem solving, stile di comunicazione, efficacia personale, abilità di vendita, produttività).     Continua a leggere

Farmacisti, motivazione e competenze per un ruolo centrale nell’offerta sanitaria territoriale

Prosegue nella rubrica #Formazionepermanente il nostro approfondimento basato sul modello “Micro-learning on the job”. Le 6 pillole formative proposte in questo articolo devono essere assunte sul campo, ovvero in farmacia, in condivisione con tutto il team. L’assimilazione veloce di contenuti sintetici e mirati da parte dei farmacisti e l’immediata applicazione al banco può generare risultati concreti e duraturi sia in termini qualitativi (reputation della farmacia) che quantitativi (redditività). Continua a leggere

Il check up dello stile di vita in farmacia, lo spazio lifestyle

Pillola formativa indicata per chi vuole alzare il livello di consiglio della nutraceutica.

Prosegue il nostro approfondimento basato sul modello “Micro-learning on the job”. Le pillole formative devono essere assunte sul campo, ovvero in farmacia, in condivisione con tutto il team. L’assimilazione veloce di contenuti sintetici e mirati da parte dei farmacisti e l’immediata applicazione al banco può generare risultati concreti e duraturi sia in termini qualitativi (reputation della farmacia) che quantitativi (redditività). Continua a leggere

Microlearning on the job: imparare in farmacia

In questa fase di profonda trasformazione, ai farmacisti è richiesto un aggiornamento continuo delle proprie competenze. Al di là del necessario e continuo adeguamento sulle tematiche tecnico-scientifiche, è il momento di immaginare percorsi di formazione comportamentale per migliorare le cosiddette soft skill, ovvero le competenze utili a vivere in maniera più soddisfacente e produttiva il ruolo professionale e per potenziare l’efficacia personale, commerciale, relazionale, manageriale. Continua a leggere

Self shopping: tutti gli strumenti per rilanciarlo dopo la battuta d’arresto imposta dalla pandemia

In farmacia, come in ogni punto vendita, coesistono due modalità di sell out: la vendita assistita e la vendita visiva, ovvero il libero servizio. La “vendita visiva” rappresenta una sorta di collaboratore gratuito molto valido che punta sull’acquisto d’impulso, stimola i bisogni inespressi e facilita il consumatore informato. Continua a leggere

Il consiglio e il cross-selling in farmacia: le videointerviste di PharmaRetail

Come affrontare con entusiasmo il cambiamento nella professione di farmacista? Come rimodulare le proprie abitudini in questo radicale cambio di scenario imposto dalla pandemia? Come alzare il livello di consiglio in farmacia? Ne parliamo in questa videointervista con Gabriella Daporto, formatrice e cosmetologa che ha pubblicato di recente il manuale Il consiglio e il cross-selling in farmacia.

 

I nuovi servizi: la farmacia come centro di prevenzione

Nell’emergenza sanitaria anche il ruolo del farmacista si sta evolvendo rapidamente nel mercato, ma anche all’interno della comunità. Una trasformazione che sempre più nell’ultimo periodo coniuga dispensazione di farmaci su prescrizione, consiglio personalizzato di prodotti per la salute, il benessere e la bellezza, ma anche una vera e propria partnership con il medico di base. Continua a leggere

La strategia cross selling farmaco + dermocosmetico

Nell’ambito del parafarmaco, oggi la farmacia subisce una concorrenza agguerrita sugli altri canali: dall’e-commerce ai drugstore, dalle parafarmacie ai corner della grande distribuzione, dove ormai è spesso possibile trovare anche le marche presenti in farmacia. Il farmaco etico e la professionalità rimangono quindi i punti di forza esclusivi per generare ingressi. Le prescrizioni mediche sono nella maggior parte dei casi il motivo principale per cui le persone si recano in farmacia, e rappresentano la leva per allargare il consiglio al parafarmaco e in particolare alla dermocosmesi. Continua a leggere

Le Farmacie nella fase post emergenziale: ripensare l’esposizione nelle aree di attesa

Il Covid ha modificato in molti modi la relazione del cliente/paziente nei confronti della farmacia, e di questo cambiamento è importante tenere conto.

A partire dagli spazi: in questa fase, le aree di attesa si sono moltiplicate e il marciapiede stesso è diventato “spazio di attesa”. Continua a leggere

Il Pharma Coach, l’opportunità formativa manageriale nelle mani del farmacista

Chiunque opera nel mondo del lavoro oggi sa di aver bisogno non solo di competenze strettamente tecniche, ma anche e soprattutto di ulteriori risorse personali. Senza titolari o collaboratori in grado di valorizzare il potenziale umano e la relazione con i clienti, è molto difficile infatti che un’attività possa funzionare. Continua a leggere

Cliente sempre più multicanale: quali competenze per i farmacisti?

Mai come in questo periodo in cui siamo tutti costretti a casa, lo shopping in remoto diventa una esigenza oltre che un momento di distrazione.

Anche prima dell’emergenza, l’e-commerce cresceva a ritmi importanti nel nostro Paese. Dopo la diffidenza iniziale (relativa soprattutto all’inserimento di dati personali per l’acquisto e soprattutto i dati bancari) con l’avvento di Amazon la vendita on-line è stata resa sempre più accessibile a tutti e sicura, trasformandosi di fatto in un vero e proprio fenomeno di massa che le necessità dettate dal distanziamento sociale ha ulteriormente allargato. Continua a leggere

Quali professioni per il Pharma 2.0? L’intervista a Roberto Adrower, docente all’ Università La Sapienza di Roma

Il settore della salute segue il trend del cambiamento compiendo grandi passi in tema di digitalizzazione. Un mondo che da diversi anni è sotto l’occhio del ciclone delle grandi aziende digitali: Amazon, Google, Alibaba, sono infatti alla costante ricerca di soluzioni innovative per penetrare sempre più pervasivamente nell’e-health.

Il cambiamento riguarda le aziende ma anche le figure professionali che hanno la necessità di adattarsi agli sviluppi del settore. Come si sta evolvendo la figura del farmacista per adattarsi al sistema? Continua a leggere