Gli italiani cercano più spesso informazioni online sulla propria farmacia

Gli italiani cercano più spesso informazioni online sulla propria farmacia

Sono il 25% gli italiani che utilizzano il web per informarsi sulla propria farmacia. Una quota simile a quella che era stata osservata oltre un anno fa nell’ambito del Dossier Consumatori dell’Istituto Piepoli, e risulta quindi stabile rispetto al passato.

Ma se la percentuale è sostanzialmente invariata, a cambiare è invece la frequenza con cui gli italiani accedono a internet per avere notizie sulla propria farmacia. In particolare, l’indagine rivela che il 16% dice di usare il web di più per informazioni sulla farmacia, il 10% di meno, con un saldo pari a +6%.

Analizzando nel dettaglio le tendenze, si osserva una crescita soprattutto tra le donne (+8%), i giovani (+9% da 18 a 34anni) e nel Centro-Sud Italia (+7%).

 

Ma quali sono le ragioni che spingono gli utenti a cercare più frequentemente online notizie sulla farmacia? Al di là della generica indicazione “cerco informazioni”, si osserva il desiderio di tenere sotto controllo le promozioni della propria farmacia di fiducia, ma soprattutto la spinta a utilizzare il web per non uscire di casa, e sentirsi più al sicuro rispetto alla paura di contagio da Covid-19, segno che l’emergenza sanitaria è sentita come ancora pressante.

 

(Visited 191 times, 1 visits today)
AUTORE
Istituto Piepoli