Farmacie: farsi trovare su internet

Farmacie: farsi trovare su internet

Anche se le farmacie in questa fase di emergenza continuano a tenere aperti i loro punti vendita, diventa di particolare importanza essere presenti in rete, soprattutto per quelle farmacie che vendono prodotti online ma anche per essere un punto di riferimento immediato per la popolazione, spesso spaventata e alla ricerca di consigli.

Come farsi trovare in rete?

Le pagine gialle cartacee sono ormai quasi una reliquia del passato perché la maggior parte delle ricerche si sono spostate su internet. E chiunque abbia fatto una ricerca è facile che si sia rivolto al motore di ricerca per eccellenza: Google.
Google per rispondere alle domande degli utenti utilizza quello che conosce riguardo all’attività richiesta, si basa quindi sui dati che chi gestisce un’attività (una farmacia, in questo caso) ha inserito. Capita tuttavia che i dati inseriti siano scarsi, incompleti e talvolta non del tutto aggiornati.

Il risultato è che quello che Google risponde a chi cerca nel web la vostra attività potrebbe non essere completo o corretto. La prima, e fondamentale operazione da svolgere per tutti i farmacisti che sono presenti nel web è una verifica puntuale della propria descrizione (scheda) analizzando con attenzione le informazioni contenute e integrando quelle mancanti.

Gestire le proprie informazioni su Google

È possibile creare un profilo personalizzato della propria farmacia aprendo un account gratuito su Google My Business. In questo modo sarà possibile gestire il modo in cui le informazioni sono visualizzate dagli utenti che accedono a Google e cercano informazioni su di voi.

Se siete già presenti sulla piattaforma (ovvero Google ha già creato la vostra scheda che però potrebbe contenere informazioni parziali, obsolete o anche non corrette) dovrete rivendicare la proprietà della pagina. La procedura di verifica (da compiere una sola volta) assicura che le informazioni sull’attività siano accurate e che solo il proprietario o gestore della pagina, possa accedere e modificare queste informazioni. Si tratta di un’operazione che si può fare sia via cellulare sia via posta elettronica: riceverete un codice che dovrete reinserire nella vostra scheda.

Una volta ottenuta rapidamente la certificazione potrete operare in diversi modi: caricando foto e orari di apertura che spesso potrebbero non essere corretti o completi, aggiungere i servizi che effettuate, gestire i commenti che magari scoprirete sono stati lasciati in passato da chi è venuto a trovarvi in farmacia e di cui non eravate a conoscenza.  

Con la scheda di Google My business potrete inoltre avere numerose possibilità di analisi della vostra attività: per esempio capire come le persone hanno utilizzato la vostra scheda. Scoprirete se vi hanno chiamato oppure hanno usato la mappa per raggiungervi, oppure se hanno visualizzato le vostre foto.

Google Maps

Oltre alla gestione della propria scheda su Google My Business, è possibile verificare e modificare i propri dati con la medesima procedura su Google Maps. In questo modo darete la possibilità agli utenti che utilizzano Google maps di potervi cercare e raggiungere analizzando anche il tempo di percorrenza.

In aggiunta, potete ripetere la procedura sulle mappe di Apple, come Apple maps connect. In questo caso, è necessario avere un Id Apple e, nel caso fosse necessario registrarne uno nuovo, vio consigliamo di utilizzare un account aziendale, legato all’attività che andremo a gestire su Apple Maps. 

Se vi sembrano attività complesse non perdetevi d’animo, in realtà si tratta di procedure snelle e intuitive e le informazioni possono essere integrate anche nel tempo.

Tutte le piattaforme elencate sono gratuite e possono essere gestite in autonomia. Ma se invece preferite non gestirle in prima persona, potete contattare qualsiasi agenzia che si occupi di web, e affidare esternamente la compilazione della vostra scheda, avendo cura di fornire tutti i dati utili perché la vostra scheda è il vostro biglietto da visita online, come lo erano prima le Pagine Gialle e l’elenco telefonico.

Se avete dubbi o perplessità scrivetemi a info@farmaciaserragenova.it

(Visited 217 times, 1 visits today)
AUTORE
schenardi farmacista digitale

Farmacista appassionato di tecnologia anima la presenza in rete della farmacia Serra di Genova, con l’obiettivo di integrare due mondi apparentemente lontani: il web e la farmacia fisica. Segretario di Federfarma Genova, ha realizzato diversi progetti tra cui una delle reti wifi gratuite più grandi in Italia e nel 2018 l’applicazione Farmacia Vicina. Nel corso degli eventi alluvionali che hanno colpito Genova, l’account twitter della Farmacia Serra è servito come fonte di informazioni e supporto per le persone in difficoltà. Anche per il crollo del Ponte Morandi l’account Twitter della Farmacia Serra è stato uno dei più consultati a livello mondiale. Dal 2015 è giudice allo Start up Village ed a Cosmofarma per innovazione e digital nell’ambito della salute. Nel 2019, IlSole24 Ore ha dedicato una puntata di Stories di successo all’esperienza social della farmacia Serra che è stata protagonista anche di un episodio della web serie Digitali per caso.