A novembre anche in farmacia il “Mese delle intolleranze al glutine”

A novembre anche in farmacia il “Mese delle intolleranze al glutine”

Se da una parte i prodotti senza glutine sono ormai diffusi in diversi canali di vendita, dall’altra il problema della celiachia non è ancora conosciuto da tutti. In questo senso il farmacista, oltre a occuparsi della vendita dei prodotti, può assumere il ruolo di counselor se si trova davanti a sintomi riconducibili alla patologia, o nella successiva aderenza alla dieta gluten free. La platea dei disinformati potrebbe essere molto ampia: secondo gli ultimi dati dichiarati dal ministero della Salute, infatti, a fronte dei 207.000 casi diagnosticati in Italia, dovrebbero esserci circa altri 400.000 pazienti non ancora diagnosticati.

Schar offre il test gratuito in farmacia

Tra le iniziative di sensibilizzazione, utili a accrescere la conoscenza e la consapevolezza rispetto a queste tematiche e informare in merito al percorso diagnostico, l’azienda Schär per l’ottavo anno consecutivo, promuove a novembre il “Mese delle intolleranze al glutine”. La campagna propone un ventaglio di attività divulgative importanti per far chiarezza sul tema, tra le quali i consulti gratuiti previsti in 650 farmacie su tutto il territorio nazionale.

Sara D’Agostino, Marketing Manager Italy, parla a Pharmaretail del progetto: «La farmacia potrà mettere a disposizione dei clienti gratuitamente il test celiachia “Prima home test”, che ha la funzione di controllare la presenza di alcuni anticorpi all’interno del sangue, al fine di verificare un’eventuale presenza della malattia celiaca. Un primo passo per diagnosticare la celiachia, perché l’iter diagnostico prevede la visita di un medico».

La farmacia sarà inoltre supportata dall’azienda con diversi strumenti, tra i quali materiali informativi, totem, poster e brochure.

«Il farmacista potrà consegnare ai pazienti una card con un codice che dà accesso, tramite iscrizione al sito, al kit del mese delle intolleranze: una box contenente informazioni e un campione di prodotto», prosegue D’Agostino «Infine, potrà indirizzare gli interessati a informarsi e approfondire la tematica sul sito www.megliosenzaglutine.it (online dal 15 ottobre), dove i clienti avranno a disposizione anche video di approfondimento e live chat con esperti. Disponibili inoltre talk show con esperti in diretta su Facebook, con la possibilità di commentare e porre domande in tempo reale».

L’anno scorso la campagna, realizzata in stretta collaborazione con un team di medici ed esperti di nutrizione e membri del Dr. Schär Institute, ha consentito di raggiungere ben 5.300.000 persone.

«Schär ritiene strategico il  ruolo del farmacista, il primo “consulente” del cliente con il quale spesso instaura un legame di fiducia», conclude D’Agostino. «La prossimità gioca un ruolo fondamentale nella relazione con il pubblico: grazie all’ascolto costante, il farmacista conosce le esigenze dei propri clienti ed è in grado di assistere con competenza, indirizzando verso gli step necessari ad arrivare a una diagnosi di celiachia. Per questo Schär supporta l’attività quotidiana delle farmacie con vari strumenti e servizi informativi e commerciali dedicati».

(Visited 590 times, 1 visits today)