VeraLab, il marchio dell’Estetista cinica, sbarca in farmacia. Ne parliamo con lei.

VeraLab, il marchio dell’Estetista cinica, sbarca in farmacia. Ne parliamo con lei.

Nel 2020, anno della pandemia e dell’espansione dell’e-commerce a livello mondiale, ma soprattutto italiano, molti brand hanno potenziato la loro presenza sul web e la possibilità dell’acquisto online. Infatti, secondo i dati del portale NetComm, durante il primo lockdown della primavera 2020, tra febbraio e metà aprile, le vendite online nel settore cosmetico sono aumentate del 93 per cento. In controtendenza, un marchio nato e cresciuto grazie alla rete, VeraLab, ha annunciato di proseguire nel piano di espansione del marchio entrando nel canale farmacia con le sue linee per la skincare e i trattamenti per il corpo.

Da un blog a una azienda con quaranta dipendenti

Veralab è un brand nato nel 2015 dalla passione di Cristina Fogazzi (nella foto) per la cura della pelle e dalla voglia di creare “prodotti reali per donne reali”. Prima dei prodotti la storia comincia da un piccolo centro estetico aperto a Milano nel 2010, e dal blog “L’estetista Cinica”, che subito raccoglie la fiducia delle follower. Nel 2016 il marchio viene lanciato sulla piattaforma e-commerce VeraLab.it, poi il brand approda fisicamente in Rinascente con corner negli store di Milano, Roma, Firenze, Torino e Palermo.

Il percorso di consolidamento retail ha visto alla fine del 2019 l’apertura a Milano del primo monomarca. Nel 2021 Cristina «è pronta a conquistare anche le farmacie», secondo quanto riportato nella nota stampa.

Durante lo scorso anno, che ha visto il boom del commercio online, VeraLab ha chiuso con un fatturato di 55 milioni di euro. Un fenomeno quindi che parte da un blog e oggi è una vera e propria azienda, con oltre 40 dipendenti.

«Il progetto di ampliare i nostri corner nel retail è ambizioso e lo stiamo pianificando da tempo», spiega Cristina Fogazzi a pharmaretail.it «Abbiamo una tipologia di prodotti di altissima qualità, sia per efficacia che per formulazione, molto adatti alla vendita in farmacia. La scelta di questo canale è dettata anche dal valore e dalla credibilità che intrinsecamente conferisce al Brand, oltre a essere un punto di contatto fondamentale e strategico con i consumatori».

Con il blog, estetistacinica.it, Fogazzi ha proposto un nuovo modo di vedere la beauty experience, puntando non solo sulla professionalità, ma anche sull’ironia e l’empatia. Oggi su Instagram conta 800.000 follower. Quello che differenzia da sempre l’approccio di VeraLab è un atteggiamento «schietto e sincero» verso le clienti, che offre «prodotti, tutti tassativamente made in Italy», per i quali, si segue «un Circolo Virtuoso, che parte dall’utilizzo di macchinari di ultima generazione votati al massimo rispetto dell’Ecosistema e a limitare lo spreco di acqua». Le formulazioni proposte «seguono un puntiglioso criterio di selezione di materie prime ecosostenibili, grazie a estrazioni a basso impatto ambientale e a ingredienti di derivazione naturale certificata», con filtri solari «conformi al trattato delle Hawaii per la protezione dei coralli».

L’attenzione alla sostenibilità ambientale del prodotto è anche nel packaging, per il quale sono stati scelti vasi e flaconi realizzati con materie prime rinnovabili e generate secondo il Principio Reduce Reuse and Recycle, derivati da fonti vegetali come la canna da zucchero.

(Visited 2.254 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia