Pharmaretail

Consuntivi

Il Consuntivo a settembre conferma la contrazione dell’Etico

Viki Nellas   |  25 ottobre 2018

Dall’analisi di New Line Ricerche di Mercato emerge come nei primi tre trimestri del 2018 il mercato della Farmacia sia in calo rispetto allo stesso periodo del 2017, con un decremento complessivo del -1,9% a fatturato ed un calo più contenuto a volumi (-0,9%). L’andamento negativo registrato nei primi due quarter, dove il fatturato aveva subito una riduzione del -2,0% e le vendite erano calate del -0,7%, si è confermato anche nel trimestre luglio-settembre 2018, registrando un calo sia del fatturato (-1,8%) sia dei pezzi venduti (-1,3%).

Nel periodo gennaio-settembre 2018 il mercato del Farmaco Etico ha subito una contrazione del -3,6% a valori e del -1,5% a volumi mentre l’ambito Commerciale (SOP, OTC e Extra-farmaco) è rimasto sostanzialmente stabile sia a fatturato (+0,5%) che a confezioni (+0,0%).



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



ANDAMENTO DEL FARMACO ETICO

Nei primi nove mesi del 2018 si sono registrati trend con segno opposto per quanto riguarda il Farmaco Etico di Marca e quello Equivalente. Complessivamente l’Etico di Marca ha ottenuto risultati negativi, soprattutto a valori (-5,8%) ma anche a volumi (-2,7%); l’Equivalente, al contrario, ha registrato una buona crescita a fatturato (+8,4%) e una più modesta a pezzi (+2,3%). Entrando in maggiore dettaglio si osserva che nell’etico branded i farmaci di fascia A realizzano una perfomance negativa, con perdite del -6,4% a fatturato e del -2,9% a pezzi; di segno opposto risulta invece il Generico di Fascia A che cresce del +7,0% a fatturato e del +2,0% a pezzi. Il farmaco non mutuabile ha trend con lo stesso segno del mutuabile: in particolare i prodotti di marca evidenziano un calo del -3,7% a valori e del -1,9% a volumi mentre i prodotti generici della stessa categoria evidenziano ottimi tassi di crescita a fatturato (+18,0%) e buoni trend a pezzi (+4,6%).

ANDAMENTO DEL COMMERCIALE

Nonostante il trend complessivamente non positivo del mercato della Farmacia registrato nei primi nove mesi del 2018 il Commerciale è caratterizzato da trend tendenzialmente in pareggio (+0,5% a valori e +0,0% a volumi). Questo risultato è in larga parte dovuto alla buona performance realizzata nel primo trimestre dell’anno grazie alla forte diffusione della patologia influenzale. Nei due trimestri successivi si sono registrati diminuzioni sia a valori (-1,6% nel secondo quarter e -3,8% nel terzo quarter) sia a volumi (-6,4% nel secondo quarter e -1,8% nel terzo quarter). Complessivamente i farmaci dell’Automedicazione hanno guadagnato un +1,1% a fatturato ed hanno perso un -1,7% a pezzi; il maggior contributo viene dagli OTC che segnano un +1,7% a fatturato ed un -1,5% a pezzi; i SOP invece hanno segno negativo sia a valori (-0,5%) sia volumi (-2,1%). L’Extra-farmaco è in leggerissima crescita sia a fatturato (+0,4%) sia a pezzi (+0,6%), in miglioramento rispetto al secondo quarter.

   

ANDAMENTO DELL'EXTRA FARMACO

I vari comparti dell’Extra-farmaco mostrano andamenti piuttosto differenziati. I migliori trend sono stati registrati dalla Veterinaria (+6,0% a valori e +4,7% a volumi), dai Dispositivi per la protezione degli apparati (+4,0% a valori e +2,9% a volumi) ma anche gli Integratori, con una crescita del fatturato del +4,0% e dei pezzi del +2,3%. La Fitoterapia registra sostanziale stabilità a fatturato (+0,3%) e un decremento dei pezzi (-1,6%). I Sanitari sono rimasti invariati a fatturato rispetto alla chiusura del terzo quarter 2017 ma hanno ottenuto ottimi incrementi nei volumi di vendita (+7,8%). Gli altri comparti hanno segno negativo, tra questi gli Alimenti e Dietetici che mostrano un leggero calo a valori (-0,7%) ma un più consistente decremento a volumi (-2,9%); la Dermocosmesi e Igiene che perde il -2,1% a fatturato ed il -2,7% a pezzi. L’Omeopatia continua a registrare vistosi cali sia a valori (-10,6%) sia a volumi (-12,0%).