I dati New Line degli ultimi 7 giorni: cala il commerciale, stabile l’etico

I dati New Line degli ultimi 7 giorni: cala il commerciale, stabile l’etico

Lieve flessione nel canale farmacia nell’ultima settimana (20-26 luglio) rispetto a quelle precedenti. Dal report settimanale di New Line Ricerche di Mercato emerge che, pur continuando a seguire la dinamica stagionale il mercato, negli ultimi sette giorni, registra un trend leggermente più negativo e pari al -1,4%. A determinare il calo è l’ambito Commerciale, che ha registrato un -3,5% a fronte di un trend di assoluta stabilità nell’ambito RX, all’interno del quale si continua ad assistere al recupero soprattutto della domanda di farmaci destinati alle patologie croniche ma anche, seppur in misura molto inferiore, della richiesta di farmaci come antidolorifici, gastrointestinali o farmaci per l’area respiratoria.

Questo in un quadro in cui gli effetti del Covid-19 sono ancora fortemente presenti. Infatti, nonostante queste recenti dinamiche (calo del commerciale, lieve recupero dell’etico) entrambi i comparti della Farmacia continuano a registrare forti perdite nel cumulato post Covid (da inizio maggio all’ultima settimana disponibile): il farmaco Etico perde infatti il -8,8% a confezioni, mentre il Commerciale cala del -2,9%, che diventa però un -13,5% quando si esclude la componente dei Sanitari. Un dato che mette a nudo quanto sia ancora critica la situazione delle categorie commerciali che non siano connesse alla domanda dei Presidi di Protezione e di Prevenzione legati all’emergenza COVID.

 

Globale

 

Etico

 

Sistema Cardiovascolare Etico

 

Antidolorifici Etico

 

Automedicazione

L’Automedicazione rimane in linea con la settimana precedente in termini di confezioni vendute ma il trend rispetto al 2019 peggiora. In peggioramento anche il trend dei salini e la domanda di multivitaminici. L’analgesia continua invece il suo lento recupero, seppur con performance ancora negative rispetto al 2019.

 

Mascherine facciali

La domanda di mascherine continua il suo andamento altalenante, un po’ al rialzo e un po’ al ribasso a seconda delle settimane: unica costante è il livello straordinariamente elevato rispetto all’anno passato, a causa ovviamente della situazione in atto. Tendenzialmente stabile, invece, la vendita di gel igienizzanti, con trend sempre molto positivi.

 

Igienizzanti mani

 

Immunostimolanti

Prosegue la recente crescita della domanda di Immunostimolanti che, in controtendenza con la dinamica delle stesse settimane del 2019, stanno continuando ad incrementare le vendite. Sempre tendenzialmente stabile invece la domanda di Vitamina C e molto superiore rispetto a quella dello scorso anno: anche nel periodo post Covid registra un trend del +45,9%.

 

Vitamina C

 

Dermocosmetica

In frenata, nell’ultima settimana, la Dermocosmetica che si muove in controtendenza rispetto al pattern dello scorso anno e registra un calo della domanda del -2,3% rispetto ai sette giorni precedenti e, di conseguenza, del -8,7% in confronto alla stessa settimana del 2019. Un risultato che non aiuta a migliorare il trend del cumulato post Covid, in perdita di quasi il 13% poiché anche il recupero osservato nelle precedenti settimane è stato molto lento e graduale.

La domanda di Trattamenti Viso segue invece la stessa dinamica dello scorso anno, ma assestandosi su livelli leggermente più alti (+1,2%) e contribuendo quindi a migliorare i risultati del periodo post Covid, in recupero di settimana in settimana (anche se ancora assestato su un -8,6% a confezioni). All’interno di questo mercato vanno molto bene gli antietà, che da metà giugno sono sempre in terreno positivo, e i prodotti labiali, a loro volta in crescita da alcune settimane

I Trattamenti per il corpo continuano invece a registrare performance negative, oltre che un calo della domanda nell’ultima settimana, sia negli Anticellulite che negli Idratanti e Pelli sensibili.

 

Trattamenti viso

(Visited 717 times, 1 visits today)