Pharmaretail

Barometro

A maggio il mercato è in flessione

Viki Nellas   |  19 giugno 2018

A maggio il mercato complessivo in Farmacia ha registrato una flessione rispetto allo stesso mese del 2017 sia a fatturato con un -3,2% che a volumi con un -2,0%. Entrambi i principali ambiti di attività della Farmacia realizzano trend negativi nel mese: l’Etico perde il -6,5% a fatturato e il -3,6% a pezzi e anche il Commerciale ha segno negativo e registra un -2,0% a fatturato e un -2,3% a volumi.


ANALISI DEGLI INGRESSI

Anche l’analisi degli ingressi conferma come l’afflusso in Farmacia sia in calo rispetto a maggio 2017, come si evince dal -2,4% nel numero totale degli ingressi del mese, che si accompagna ad un decremento del -2,5% nel numero di ingressi medi per giornata lavorativa. Il trend dei pezzi medi per scontrino continua a crescere (+1,9%); in lieve flessione il fatturato medio per scontrino del -0,8%.  Stabile il numero di giorni mediamente lavorati (+0,1%).



 



L’ANDAMENTO DEL FARMACO

Per quanto riguarda il farmaco Etico la componente di Marca continua il suo trend negativo a fatturato con un -7,0%, più contenuta la perdita a volumi che è del -3,6%. L’Equivalente, al contrario di aprile, registra perdite sia a fatturato con un -4,9% sia a volumi con un -3,6%. Il Farmaco senza obbligo di prescrizione è in decrescita sia a fatturato sia a volumi (rispettivamente del -2,0% e del -1,5%); le perdite più evidenti si rilevano nel SOP, con -3,0% a valori e -5,4% a volumi, mentre nell’OTC i decrementi sono più contenuti, pari a -1,3% a valori e a -4,1% a volumi.

L’ANDAMENTO DELL'EXTRAFARMACO

Nel mese di maggio l’Extrafarmaco subisce una contrazione del fatturato del -2,1% e dei volumi del -1,5%. I singoli macrocomparti hanno andamenti eterogenei: gli Integratori mantengono ancora segno positivo del +2,4% a fatturato e +0,5% a volumi, così come la Veterinaria che cresce sia a fatturato che a volumi con un +6,5% e un +5,1%; i Dispositivi per la Protezione degli Apparati sono stabili rispetto allo stesso mese dello scorso anno con un +0,8% a fatturato e un -0,7% a volumi e registrano un arresto nella costante crescita registrata negli ultimi mesi; la Fitoterapia registra un risultato stabile a fatturato con -0,1% ma decresce a volumi del -2,8%. Negativi invece gli altri macrocomparti: il calo più evidente è per la Dermocosmesi ed Igiene che registra un -7,9% a fatturato ed un -6,3% a volumi, determinato principalmente dalle performance negative dei Trattamenti Viso e dei Solari; anche i Presidi in convenzione decrescono sia a fatturato del -5,1% sia a volumi del -1,8%; segni negativi sia a fatturato con un -0,6% sia a pezzi con -2,9% per gli Altri Alimenti Dietetici; i Sanitari perdono in fatturato per un -1,7% ma crescono a volumi del 5,4%; infine il comparto dell’Omeopatia registra trend sempre più negativi  (-13,1% a valori e -14,8% a volumi).