La Farmacia nell’anno della pandemia

Dati aggiornati al: 31 Dicembre 2020

La Farmacia nell’anno della pandemia

Il 2020 ha certamente messo a dura prova la Farmacia, sottoponendola ad andamenti altalenanti e nuove evidenze generate dall’emergenza ma la buona notizia è che il bilancio di fine anno non presenta trend molto negativi. Infatti, i numeri dell’analisi di New Line Ricerche di Mercato mostrano come il giro d’affari complessivo del canale abbia subito una contrazione del -2,2% rispetto all’anno precedente, a cui è corrisposta una riduzione dei volumi di vendita pari al -1,3%.

(Visited 1.003 times, 1 visits today)

Trend dei principali comparti

Diversi fattori hanno contribuito al contenimento della perdita: la domanda di farmaci per la cura delle terapie croniche che, seppur con dinamiche differenti da quelle degli scorsi anni per effetto, in prima battuta, dei piani terapeutici più lunghi, è stata, di fatto, stabile; l’esplosione della domanda di presidii per le protezione individuale e di altri sanitari legati alla prevenzione del Covid; il fatto di aver rappresentato un fondamentale punto vendita di prossimità, focalizzato sulla salute e sulla prevenzione in un momento di emergenza sanitaria.

Se entriamo nel dettaglio delle due principali componenti del mercato Farmacia vediamo che il Farmaco Etico, il cui peso sul fatturato complessivo del canale è poco meno del 60%, ha registrato perdite a valori (-3,4%) accompagnate da un più marcato calo a volumi (-4,6%). L’ambito Commerciale (SOP, OTC e Extra-Farmaco) evidenzia invece una leggera contrazione a fatturato (-0,6%) rispetto all’anno precedente, a fronte però di una dinamica positiva a confezioni (+3,7%). La notevole differenza tra il trend a fatturato e quello a pezzi è dovuta al contributo delle elevatissime vendite di presidii per la protezione individuale, caratterizzati però da un prezzo medio molto contenuto. Andando, infine, ad analizzare il trend del Commerciale al netto della componente dei Sanitari notiamo che l’andamento diventa -3,1% a fatturato e -5,3% a confezioni, a conferma della criticità presente anche in questo ambito di attività della Farmacia, che ha certamente risentito di un notevole calo della domanda.

(Visited 1.003 times, 1 visits today)

FONTE NEWLINE RICERCHE DI MERCATO | GENNAIO - DICEMBRE 2020 VS GENNAIO - DICEMBRE 2019

Che cosa è accaduto nei singoli trimestri?

Entrando nel dettaglio dei singoli trimestri dell’anno 2020 si possono osservare, soprattutto nei primi sei mesi, dinamiche molto differenti. In termini di fatturato, dopo un primo trimestre in crescita (+2,6%), il giro d’affari complessivo della Farmacia ha registrato una dinamica fortemente negativa nel secondo quarter (-10,5%), a causa del primo generale lockdown. Le misure restrittive messe in atto per contrastare il diffondersi del virus hanno portato con sé una riduzione nella domanda di quasi tutti i comparti del canale. Il trend a fatturato ha mostrato un netto recupero nel terzo trimestre (-0,8%), per poi mantenersi tendenzialmente stabile nell’ultimo quarter dell’anno, che chiude con un -0,2%. A livello di confezioni non si registrano dinamiche differenti: il periodo gennaio-marzo 2020 si apre con segno positivo (+2,5%), seguito da un netto calo (-8,3%) tra aprile e giugno. Recupero poi nel terzo (+0,1%) e nel quarto (+0,4%) trimestre dell’anno

Sono diversi i fattori che possono spiegare la variabilità negli andamenti dei vari quarter dell’anno, tra questi possiamo citare l’elevato stockpiling osservato in molte categorie all’inizio dell’emergenza sanitaria; il  lungo lockdown della primavera 2020, che ha ridotto la domanda di diverse tipologie di prodotti, dall’automedicazione alla dermocosmesi; la presenza di una stagione autunnale fortemente condizionata dalla seconda ondata della pandemia, che ha comportato la messa in atto di nuove misure restrittive di diverso genere, con la conseguenza di ridurre ai minimi termini la diffusione delle normali patologie simil-influenzali e, di conseguenza, la domanda di prodotti per la loro cura.

(Visited 1.003 times, 1 visits today)

FONTE NEWLINE RICERCHE DI MERCATO | GENNAIO - DICEMBRE 2020 VS GENNAIO - DICEMBRE 2019

Etico

Analizzando nel dettaglio la dinamica del Farmaco Etico nel corso del 2020, si sono registrati trend con segno negativo per tutte le sue componenti, per quanto riguarda il Farmaco Etico di Marca e quello Equivalente. Complessivamente l’Etico di Marca ha ottenuto risultati negativi sia a valori (-4,1%) sia a volumi (-5,0%); l’Equivalente, seppur con una dinamica lievemente migliore, ha registrato una leggera decrescita a fatturato (-0,5%) ma una più marcata a pezzi (-3,6%).

Osserviamo inoltre che nell’etico branded i farmaci di fascia A realizzano una performance negativa, con perdite del -3,6% a fatturato e del -5,1% a pezzi; il Generico di Fascia A lievemente decresce del -0,2% a fatturato mentre registra un calo più marcato in pezzi del -3,9%. Nell’etico branded i farmaci di fascia C registrano trend negativi sia a valori (-5,7%) sia a volumi (-4,4%); anche i prodotti generici della stessa categoria evidenziano trend negativi, pur se in maniera meno marcata, con una contrazione a fatturato (-2,1%) ed un decremento anche a pezzi (-1,1%)

(Visited 1.003 times, 1 visits today)

FONTE NEWLINE RICERCHE DI MERCATO | GENNAIO - DICEMBRE 2020 VS GENNAIO - DICEMBRE 2019

Commerciale

All’interno del Commerciale l’Extra-Farmaco, che ne rappresenta la componente principale, ha registrato un trend positivo a valori (+1,2%) e una forte crescita a volumi (+8,3%), per effetto principalmente delle vendite di Sanitari, come abbiamo osservato in precedenza. I farmaci senza obbligo di prescrizione, SOP/OTC, mostrano complessivamente trend negativi sia a fatturato (-7,1%) sia a confezioni (-9,2%). Questo risultato è determinato dalle perdite subite da entrambe le tipologie di prodotti: i SOP sono in perdita del -6,7% a valori e del -8,2% a volumi e gli OTC del -7,3% a valori e dl -9,6% a volumi.

 

(Visited 1.003 times, 1 visits today)

FONTE NEWLINE RICERCHE DI MERCATO | GENNAIO - DICEMBRE 2020 VS GENNAIO - DICEMBRE 2019

Extra-farmaco

Se scendiamo nel dettaglio dell’Extra-Farmaco notiamo andamenti differenti tra i vari mercati. L’Automedicazione, che incide in termini di fatturato sul totale per oltre il 70%, registra trend in contrazione (-3,1% a fatturato e -5,8% a pezzi) e a seguire troviamo, ancora con trend negativi, la Dermocosmesi e Igiene (-6,6% a fatturato e -7,1% a pezzi); questi ultimi due mercati risultano essere tra quelli maggiormente penalizzati dall’emergenza sanitaria. Trend opposto per i Sanitari, che registrano una crescita a doppia cifra nell’anno della pandemia (+11,7% a fatturato e +34,0% a pezzi) dovuta alla forte richiesta di presidii di protezione individuale che ha caratterizzato quasi tutto il 2020. In crescita risulta essere anche la Veterinaria (+10,8% a valori, +5,7% a volumi), che probabilmente in questo contesto ha visto la Farmacia beneficiare della maggior ricerca di prossimità da parte dell’acquirente a discapito degli altri canali, oltre che della gestione a regime nell’uso della ricetta elettronica. Con trend in crescita, anche se solo a fatturato, troviamo il comparto degli Alimenti e Dietetici (+1,1% a valori e -2,9% a confezioni). Chiude infine l’Omeopatia con importanti perdite sia a fatturato (-5,7%) sia a confezioni (-7,4%).

(Visited 1.003 times, 1 visits today)

FONTE NEWLINE RICERCHE DI MERCATO | GENNAIO - DICEMBRE 2020 VS GENNAIO - DICEMBRE 2019

LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia

NL