Inizio di primavera in calo per la farmacia

Dati aggiornati al: 12 Aprile 2019

Inizio di primavera in calo per la farmacia

A marzo il mercato complessivo in Farmacia registra, rispetto allo stesso mese del 2018, una decrescita sia in termini di fatturato (-2,8%) ma soprattutto in termini di volumi (-4,9%). Le vendite complessive dell’Etico rispetto a quello dello scorso anno sono in calo sia a valori (-4,6%) sia a volumi (-5,6%). L’ambito Commerciale risulta invece sostanzialmente stabile a fatturato (-0,2%) ma in calo a pezzi (-3,8%). I risultati del mese sono in parte correlati alla dinamica del calendario, che ha determinato un giorno lavorativo in meno rispetto al 2018.

ANALISI DEGLI INGRESSI

Nell’ultimo mese si è mediamente registrato un giorno di apertura in meno delle Farmacie rispetto a marzo 2018, determinando un decremento del numero totale degli ingressi (-3,7%); a questo si è aggiunto, inoltre, un calo degli scontrini medi per giornata lavorativa (-1,1%). La performance media per scontrino subisce una decrescita in termini di fatturato (-0,6%) e una più marcata in termini di pezzi (-3,3%).

ANALISI SCONTRINI MARZO 2019DIFFERENZA % VS MARZO 2018
TOTALE SCONTRINI MEDI PER FARMACIA-3.7
GIORNI MEDI LAVORATI NEL MESE-2.6
N° MEDIO SCONTRINI PER GIORNI LAVORATI-1.1
PEZZI MEDI PER SCONTRINO-3.3
FATTURATO MEDIO PER SCONTRINO-0.6

FONTE NEWLINE RICERCHE DI MERCATO | Campione rappresentativo della popolazione delle farmacie italiane | MARZO 2019

L’ANDAMENTO DEL FARMACO

Nel terzo mese dell’anno il Farmaco Etico chiude con un marcato andamento negativo a fatturato: la componente di Marca decresce a valori (-5,7%), mentre cresce leggermente la parte Equivalente (+0,7%). La dinamica dei volumi complessivi di vendita è in entrambi i casi negativa, con un -5,8% nel farmaco Branded ed un -5,0% in quello Generico.

Anche il Farmaco senza obbligo di prescrizione registra trend negativi sia a valore (-1,7%) sia a volume (-5,0%). Questo risultato è determinato dalle performance in calo registrata sia della componente SOP, che mostra un decremento a fatturato del -0,6% ed a pezzi del -2,8%, che di quella OTC, in decrescita del -2,0% a fatturato e del -5,9% a pezzi.

FONTE NEWLINE RICERCHE DI MERCATO | Campione rappresentativo della popolazione delle farmacie italiane | MARZO 2019

L’ANDAMENTO DELL'EXTRAFARMACO

Complessivamente l’Extra-Farmaco chiude il mese di marzo in sostanziale parità a valori (+0,3%) ma in perdita a volumi (-3,4%). Il comparto con la miglior performance risulta essere quello della Veterinaria che cresce nell’ultimo mese sia a fatturato sia a pezzi (rispettivamente +10,6% e +3,2%). Il comparto che registra la seconda miglior performance è quello degli Integratori, con un trend a valori del +4,8% e a volumi del +2,6%. Seguono i Dispositivi per la Protezione degli Apparati con un trend in crescita sia a fatturato (+2,9%) sia a pezzi (+1,2%). Tutti gli altri comparti hanno segno negativo, tra questi la Dermocosmesi e Igiene registra un leggero calo a fatturato (-0,7%) ma un più consistente calo a pezzi (-2,3%), i Sanitari perdono a valori (-1,7%) e maggiormente a volumi (-7,7%), seguiti poi dalla Fitoterapia che decresce sia a fatturato (2,7%) sia a pezzi (-4,2%). Tra i comparti che registrano le peggiori performance risultano essere gli Altri Alimenti e Dietetici che chiudono negativamente a valori (-6,8%) e a volumi (-8,8%), seguiti dai Presidi in Convenzione con una decrescita a fatturato del -7,7% ed a pezzi del -5,7%. Chiude la classifica l’Omeopatia in calo del -8,9% a valori e del -10,8% a volumi.

FONTE NEWLINE RICERCHE DI MERCATO | Campione rappresentativo della popolazione delle farmacie italiane | MARZO 2019