Come riconquistare i clienti perduti e rispondere ai nuovi bisogni?

Come riconquistare i clienti perduti e rispondere ai nuovi bisogni?

Alla ripresa e alle azioni necessarie per affrontare le fasi successive a quelle dell’emergenza sanitaria, è dedicata la sesta edizione di Trends4Clients, l’osservatorio New Line RdM che sviluppa le tematiche più attuali e interessanti nel mondo della farmacia sintetizzandole in 4 keypoints.

L’uscita dalla crisi dipenderà dal modo in cui industria e retail sapranno riconquistare i consumatori gestendo le nuove abitudini di consumo e le nuove modalità di comunicazione. Per parlare di ripresa dobbiamo distinguere due momenti: il subito dopo e il dopo.

Pronti a ripartire?

Nella prima immediata fase post-covid dobbiamo mettere in campo lo studio continuo dei bisogni da una parte e la ricostruzione della fiducia dall’altra. Due asset fondamentali per riuscire a rispondere alla domanda che riprenderà sulle categorie abbandonate durante l’emergenza, anche per banali errori di calcolo sugli stock, e alla richiesta di prodotti per la prevenzione nella prossima stagione invernale.
In questa fase è fondamentale guardare al dato microterritoriale per comprendere i bisogni emergenti dei consumatori, le modalità di approvvigionamento, le criticità legate alla distribuzione intermedia e finale.

Una geografia diversificata

Dalle zone rosse* alle disomogeneità tra le ordinanze regionali, le dinamiche dei mercati tra i vari territori italiani hanno contribuito con incidenza molto variabile all’andamento del settore.

Si conferma invece il ruolo da protagonista delle farmacie di prossimità in tutto il territorio nazionale durante l’emergenza.

 

*Dipartimento della Protezione Civile, monitoraggio al 31 maggio 2020

Nuovi bisogni e modalità di acquisto

La pandemia ha rivoluzionato abitudini e fatto emergere nuovi comportamenti di acquisto. Durante il periodo dell’emergenza il farmaco su prescrizione ha mostrato trend nel complesso negativi.

Che cosa è accaduto? Dopo un primo effetto “scorta” dovuto alle prescrizioni di piani terapeutici più lunghi che hanno ridotto le uscite della popolazione fragile, nelle ultime settimane abbiamo assistito a un calo di traffico legato al farmaco etico.

Il trend** del Commerciale riflette le dinamiche che il lockdown ha indotto nei diversi comparti, alcuni più legati ai nuovi bisogni indotti come i prodotti legati alla prevenzione e all’emergenza, altri più legati alle diverse modalità di approvvigionamento da parte del consumatore.

 

**Trend % VS anno corrispondente, in confezione, periodo emergenza Covid-19: 16 febbraio – 17 maggio 2020

Uno sguardo agli stock

La Dermocosmesi, e in particolare l’Area Trattamenti, ha rappresentato un settore molto penalizzato durante il periodo Covid-19. È interessante osservare che due province italiane con incidenze di casi Covid-19 molto diverse quali Milano e Roma, a fronte di un calo della domanda (rispettivamente, -24,4% e -24,1%) mostrano un comportamento differente rispetto alla gestione dello stock.

Nella provincia di Milano, infatti, si è generato un problema di indice di provvista per i prodotti delle prime 5 aziende di trattamenti viso.

In fase di riapertura tutte le farmacie dovranno necessariamente avere in casa i prodotti richiesti dalle clienti, in un’ottica di fidelizzazione fondamentale per la ripartenza.

Clicca qui per visualizzare il pdf di questo numero: Pronti a ripartire

(Visited 193 times, 1 visits today)