La terza edizione di Make to Care premia l’innovazione

La terza edizione di Make to Care premia l’innovazione

Milano, 11 ottobre 2018 – Un servizio pensato per i bimbi con diabete: al 100% open, rende disponibili online i valori glicemici, in tempo reale e a distanza. Un dispositivo innovativo che regola la postura e tratta le dorsopatie, evitando il disagio causato dal classico busto ortopedico. Sono Deebee.it Yagi e Techno-B Brace i progetti premiati ieri sera alla cerimonia del contest Make to Care, promosso per il 3° anno consecutivo da Sanofi Genzyme in collaborazione con Maker Faire Rome – The European Edition, e ASTER, Società della Regione Emilia-Romagna per la ricerca e l’innovazione.


I progetti premiati

Deebee.it Yagi è stato sviluppato da Fabrizio Casellato, papà di una bimba con diabete e Presidente di Deebee Italia, Associazione di persone affette da diabete o loro familiari. Techno-B Brace, da un gruppo di giovanissimi studenti dell’istituto “Da Vinci-Belluzzi” di Rimini (Luca Fermi, Edoardo Puce e Nicolò Vallana). Come vincitori del Contest avranno l’opportunità di vivere un’esperienza formativa in Silicon Valley e visitare alcune realtà nel cuore pulsante dell’innovazione: un insieme di stimoli e momenti di confronto che potranno dare vita a sinergie e future collaborazioni, aprire la strada a nuove idee e innovazioni in grado di rispondere alle esigenze di chi convive con una malattia o una disabilità.


Make to Care

Giunto alla sua terza edizione, Make to Care rappresenta oggi un ecosistema virtuoso che comprende diverse realtà: quella dei maker, start-upper e giovani imprenditori che collaborano con pazienti o loro rappresentanti. Una nuova traiettoria del sistema sanitario-assistenziale, spinta dalla diffusione delle tecnologie digitali e robotiche e dalla personalizzazione della medicina. Complice l’evoluzione del ruolo del paziente, sempre più consapevole, informato e protagonista delle scelte di salute che lo riguardano.

Grazie alla partnership con Polifactory – il makerspace del Politecnico di Milano e partner scientifico del Contest – nel 2017 nasce il Report MakeToCare attualmente in aggiornamento: la prima mappatura fatta in Italia dell’innovazione non convenzionale che nasce e si sviluppa fuori dai centri di ricerca, dalle università e dagli ospedali. Un’innovazione bottom-up, fatta nei FabLab, negli spazi di co-working, spesso proprio dagli stessi pazienti o caregiver, che diventano innovatori per loro stessi o per aiutare una persona cara.

Fonte: Sanofi