Novità in casa Walgreens Boots Alliance

Novità in casa Walgreens Boots Alliance

Ad aprile, durante l’evento milanese in cui WBA aveva presentato i piani di sviluppo dell’azienda, Ornella Barra, co-chief operating officer del gruppo, aveva annunciato che erano in programma nuove acquisizioni. Ora sono realtà: il 5 settembre ha aperto a Roma la prima farmacia Boots della capitale e anche la prima al di fuori dell’area milanese e mancano meno di due settimane all’inaugurazione della sesta insegna Boots a Milano, che aprirà proprio in Piazza del Duomo, al posto della storica farmacia Carlo Erba. WBA è un colosso che conta più di 415mila dipendenti in 4 continenti e che punta a non imporre lo stesso concetto di farmacia in tutto il mondo, ma a proporre nuovi punti vendita adeguati al contesto, come aveva specificato Barra nell’incontro di aprile: «Stiamo studiando la realtà italiana, perché vogliamo adattare il nostro modello ai consumatori nei diversi territori».Nell’area di Milano, ci sono oggi 5 farmacie Boots: Fulvio Testi (la prima, aperta circa un anno fa), Corvetto, Ranzoni, Limbiate (presso il centro commerciale Carrefour) e la farmacia Nuova di Cesano Maderno (che ha aperto a luglio 2019). Ma la novità più grande è l’insegna Boots in un luogo simbolico come Piazza Duomo che testimonia, come aveva sottolineato Barra, che possono essere a rischio finanziario non soltanto le farmacie rurali o in aree periferiche ma anche quelle in centro città. A Roma, la prima farmacia Boots inaugurata la settimana scorsa, si colloca invece in periferia. Si tratta della farmacia Nicotra, situata nel quartiere popolare di Spinaceto. Una farmacia grande, di circa 230 mq, che è stata completamente rinnovata con un format analogo a quello delle altre già aperte a Milano, in particolare un assortimento completo per la salute e la cura della persona. Propone inoltre la gamma completa dei servizi in farmacia presente anche nelle altre farmacie Boots (tra cui misurazione età polmonare, ecg, holter pressorio e cardiaco in telemedicina), e anche un servizio infermieristico all’interno del punto vendita a disposizione dei clienti tutti i giorni per servizi come medicazioni, punture, misurazione della pressione.

È di qualche giorno fa un’altra importante novità nel gruppo: la nomina di Francesco Tinto a Global Chief Information Officer (Cio) e senior vice president della società. Già manager in Kraft Heinz Company e Kraft Foods, Tinto si occuperà di supervisionare la strategia globale per le operazioni IT di WBA della società in tutte le sue divisioni, nonché dell’implementazione della tecnologia e dell’innovazione digitale. Prende il posto di Anthony Roberts che lascerà l’incarico dopo aver seguito la transizione, per dedicarsi a ruoli da non-executive fuori da WBA e rimarrà a supporto di WBA in qualità di consulente. «Sono molto felice di entrare in Walgreens Boots Alliance in momento come questo, in cui tecnologia e innovazione sono più importanti che mai per il successo dell’azienda» ha affermato Tinto, «Non vedo l’ora di lavorare con le persone di grande talento del mio team, in tutto il mondo, affinché WBA sia all’avanguardia in un ambito così cruciale per l’azienda».