zona1

GDO: Come chiuderà il 2020 e come sarà il 2021? Le previsioni di IRI

Il Largo Consumo Confezionato fa i conti con la pandemia, anche se si tratta di uno dei settori fino a qui meno penalizzati. Ma che cosa accadrà da qui a fine anno e nel 2021? Il nuovo rapporto IRI del 16 ottobre pubblica le previsioni sull’andamento dei mercati del Largo Consumo Confezionato per la chiusura dell’anno in corso e per il 2021. Uno studio elaborato a partire dalle opinioni prevalenti fra gli esperti macroeconomici, i principali Istituti di Studi Sanitari, Imprese e Consumatori. Continua a leggere

Non si arresta la crescita del commercio online e dei pagamenti contactless

Durante il lockdown gli italiani sono stati obbligati dalle norme sul distanziamento sociale a utilizzare l’e-commerce per tutti quei beni che non erano essenziali: dall’abbigliamento alla cosmesi, persino alla cartoleria. Anche le farmacie online hanno assistito a una crescita importante durante i mesi di chiusura totale a causa della pandemia. Nonostante le riaperture dell’estate, si tratta di una modalità di acquisto che sembra essere ancora scelta da molte persone, come rivelano i dati mostrati nel recente Netcomm Forum Live, evento digitale organizzato dal consorzio Netcomm, che riunisce il commercio digitale italiano. Continua a leggere

Ornella Barra, Co-Chief Operating Officer di WBA, premiata per il suo impegno per la sostenibilità

Un importante premio va a Ornella Barra (nella foto), Co-Chief Operating Officer di Walgreens Boots Alliance, azienda leader globale della farmacia e della distribuzione farmaceutica. Si tratta del riconoscimento ottenuto venerdì 11 ottobre ai “Reuters Responsible Business Award 2020” nella categoria Business Leader Award: un premio che celebra l’ impegno di Barra nel promuovere la salute nelle comunità con passione e capacità di innovazione. Continua a leggere

L’assemblea pubblica di Cosmetica Italia fa il punto sulle prospettive della cosmesi e della dermocosmesi

Tsunami Coronavirus: niente è più come prima. Perché sono forzatamente cambiate le abitudini cosmetiche dei consumatori. Le geometrie del benessere non sono più quelle pre-Covid 19 e il tutto si riflette nella flessione del fatturato globale del settore, che secondo le stime di Cosmetica Italia, raggiungerà gli 11,6 punti percentuali con segno meno a fine 2020. Un risultato comunque condizionato soprattutto dall’export, che segna un calo del 15%, rispetto al mercato interno che perde “solo” il 9,3%. Continua a leggere

La pandemia aumenta la fiducia nella scienza

Medici e ricercatori sono stati i grandi protagonisti del dibattito di questi mesi. La pandemia da Cov-Sars-2 è stata l’inedita occasione per veicolare al grande pubblico notizie, dati e informazioni sulla salute normalmente appannaggio degli addetti ai lavori. Continua a leggere

Dermocosmetici maschili: che cosa piace a lui?

L’inversione di tendenza è in atto già da qualche anno, anche se la pandemia che sta contrassegnando il 2020 l’ha un po’ frenata: la vanità è (anche) maschile. Sulle passerelle, in TV, nel grande schermo vince l’immagine di un uomo impegnato, ma non per questo poco attento all’immagine. Un uomo smaliziato in fatto di grooming – termine british per definire la cura di corpo e viso maschili -, e che rifiuta le etichette. Tanto da superare lo stereotipo “cure essenziali e sommarie  uguale virilità” e da varcare con sempre maggior sicurezza  e regolarità anche le porte della farmacia con la predisposizione ad acquistare un dermocosmetico “for men”. Continua a leggere

Nelle farmacie Experta consulenze sul benessere femminile

La farmacia è il luogo dove molte donne entrano a chiedere consiglio per i disturbi dell’apparato uro-genitale. Ancor più in questi mesi di emergenza Covid-19, in cui ancora persistono difficoltà di accesso ad alcuni ambulatori e un certo timore a muoversi verso strutture mediche. In questo contesto è significativa l’iniziativa “Benessere Intimo in Farmacia”, che prevede la possibilità di usufruire del consiglio non solo del farmacista, ma anche di una ostetrica in farmacia. Continua a leggere

Affrontare il nuovo scenario Covid-19: in partenza due master per il farmacista

L’emergenza Covid-19 non ha precedenti: ha avuto un impatto su diversi aspetti della sanità: è cambiato il rapporto dei cittadini con la medicina territoriale, la farmacia, l’ospedale. Con conseguenze non solo sull’organizzazione delle aziende che operano nel comparto della sanità, ma anche sulle loro modalità di relazione con la comunità. La farmacia ha dovuto ripensare il retail, a causa delle norme per contenere il contagio: la formazione può quindi offrire gli strumenti per affrontare questo nuovo scenario. Continua a leggere

Settembre non chiude positivamente: i dati New Line

Peggiorano ancora i risultati del mese di settembre per la farmacia. Si osserva infatti che, settimana dopo settimana, i trend rispetto al 2019 diventano sempre più negativi. Un risultato non tanto dovuto a una domanda che si riduce in assoluto rispetto a quella delle settimane precedenti, quanto piuttosto ai livelli di vendita sostanzialmente più bassi dell’anno passato. Continua a leggere

GDO: tengono bene i prodotti “be safe” nel Cura Casa e nel Cura Persona

Lo shock Covid ha determinato fra il quarto trimestre del 2019 e il secondo del 2020 una caduta del 15% della domanda interna. Ma le stime dicono anche che l’aumento del Pil nel terzo trimestre potrebbe superare il 10% rispetto ai minimi toccati nel secondo, anche se l’incognita principale è rappresentata ancora dall’evoluzione dell’epidemia, alla luce dell’aumento del numero dei contagi osservato nell’ultimo mese. Continua a leggere

Farmacia e rischio contagio Covid-19: le esperienze di Apoteca Natura e Mia Farmacia

Le farmacie restano tra i presidi sanitari più a rischio Covid-19, perché accessibili anche a chi presenta una sintomatologia riconducibile alla malattia pandemica e gli stessi farmacisti rimangono tra le categorie più a rischio contagio. Pertanto, è necessario che la farmacia segua misure di sicurezza, sia per la santificazione degli ambienti sia per l’accesso della clientela. In questo senso è anche importante sensibilizzare chi entra in farmacia a seguire regole e misure che garantiscano la sicurezza di tutti. Le catene oltre a rispettare le linee guida ministeriale hanno messo in atto alcune iniziative specifiche. Continua a leggere

Omeopatia, boom per gli immunostimolanti: l’intervista a Giovanni Gorga

Un sondaggio condotto nella Regione Campania da Emg-Acqua per Omeoimprese, l’associazione che in Italia rappresenta le aziende che producono e distribuiscono farmaci omeopatici, ha messo in luce come in regione ci siano 800.000 utilizzatori di omeopatici.

Un dato in linea con quelli nazionali, che conferma l’interesse dei cittadini l’omeopatia: abbiamo chiesto a Giovanni Gorga (nella foto), presidente di Omeoimprese, di commentare per PharmaRetail questi dati, nel contesto dell’utilizzo dell’omeopatia nei mesi dell’emergenza Covid-19.

 

Continua a leggere

Nuovi capitali per Hippocrates Holding, sempre più lanciata

Hippocrates Holding continua a far parlare di sé: è di qualche giorno fa un articolo uscito sul Corriere della Sera Economia che sottolinea l’interesse di un investitore internazionale, ovvero gli svedesi Wallennberg, a entrare nel gruppo. In un recente articolo pubblicato su PharmaRetail avevamo raccontato che i fondatori di Hippocrates, Davide Tavaniello e Rodolfo Guarino, avevano smentito le voci, uscite sulla rubrica “The Insider” del Sole24ore, di una possibile vendita della catena. Continua a leggere

Ripensare le modalità di interazione con il cliente attraverso il digitale

L’emergenza Covid-19 ha ridisegnato le esigenze dei pazienti, mettendo le farmacie nelle condizioni di dover organizzare nuovi servizi in tempi brevi, come quello della consegna a domicilio durante il lockdown, che ha assicurato l’approvvigionamento di medicinali ai pazienti cronici e a chi doveva fronteggiare a domicilio patologie croniche.

In questa nuova fase, l’utilizzo di nuovi mezzi di comunicazione digitale, permette nuove opportunità di interazione con i clienti, come abbiamo già scritto in un altro articolo, ma anche tra colleghi.

 

Continua a leggere

Ottobre: al via la prevenzione in farmacia

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno e, come ogni anno, il calendario delle iniziative è fitto, anche in farmacia. Le farmacie Boots e le farmacie indipendenti del network Alphega in Italia hanno annunciato un programma in collaborazione con Komen Italia, associazione che organizza ogni anno la Race for the Cure, la più grande manifestazione del mondo per la lotta ai tumori del seno, con l’obiettivo di contribuire alla prevenzione di questa malattia attraverso attività di sensibilizzazione, screening e raccolta di fondi su tutto il territorio nazionale. Continua a leggere

Make up in farmacia: come aumentare le vendite durante la pandemia?

Sebbene i tempi della pandemia abbiano reso difficile la vita ai prodotti per il make up (e diminuito le vendite), c’è chi è ancora pronto a scommettere su ombretti, eyeliner, fondotinta e anche sul rossetto, meglio se in versione no-transfer considerato l’uso della mascherina.

Da fine luglio, infatti, Mac Cosmetics, leader mondiale del make-up, ha stretto una partnership con il gruppo Boots per la vendita di prodotti per il trucco nelle pharmacies del Regno Unito e dell’Irlanda. Continua a leggere

FarmacistaPiù 2020, tutto digitale il congresso dei farmacisti

Negli ultimi mesi, l’impossibilità di organizzare eventi in presenza, riunioni e incontri, ha trasferito le interazioni dal vivo sui canali digitali. Non fa eccezione la prossima edizione di FarmacistaPiù, che si svolgerà dal 20 al 22 novembre 2020, in versione completamente digitale, per agevolare la partecipazione dei farmacisti al dibattito tra i professionisti della salute. Il congresso, alla sua settima edizione, è realizzato con il patrocinio della Fofi, su iniziativa di Federfarma, Fondazione Cannavò e Utifar, con l’organizzazione Edra. Continua a leggere

Telemedicina in tempo Covid-19: Promofarma attiva il consulto con il farmacista

L’emergenza Covid-19 ha accelerato l’utilizzo da parte di pazienti e sanitari di tecnologie digitali, che si sono trovati anche a improvvisare nuove modalità allo scopo di restare in contatto gli uni con gli altri anche a distanza. La necessità di ridurre le interazioni tra le persone e di adottare misure di distanziamento sociale ha posto nuove esigenze di contatto: il mondo della farmacia si è adeguato prima di tutto con la consegna di farmaci a domicilio e oggi con nuove forme di teleconsulto, come quella messa a punto da Promofarma. Continua a leggere