zona1

L’anno che verrà secondo gli italiani, il “next normal”

La pandemia non sembra affatto intenzionata a mollare la presa, ma la fotografia del sondaggio “2021, l’anno che verrà” svolto in collaborazione Coop-Nomisma e nell’indagine  “2021 Restart.

Il nuovo inizio per l’Italia e gli italiani” rivolta alla community del sito di italiani.coop, ci restituisce che la “bolla” in cui i nostri connazionali si sono chiusi è destinata a scoppiare presto. Continua a leggere

Dicembre in farmacia: si chiude (col segno meno) un anno difficile

Il Barometro di dicembre, elaborato in base ai dati New Line RDM, fotografa una chiusura anno “difficile”, che rispecchia le forti criticità che hanno caratterizzato gli ultimi dodici mesi. Il 2020 si conclude con una contrazione del giro d’affari complessivo del -2,2% e con una riduzione delle confezioni vendute del -1,3%. Continua a leggere

Anno nuovo, progetti nuovi: come movimentare le vendite dei dermocosmetici?

Rispetto agli altri anni, il 2021 non è un foglio completamente bianco su cui scrivere un futuro totalmente sconosciuti. Perché porta con sé, a pandemia più che mai ancora in corso, le scomode e ben conosciute “eredità” del 2020. Anche e soprattutto riguardo al comparto dermocosmetico, uno dei più penalizzati dalla crisi indotta dai lockdown. Continua a leggere

Farmacisti in burnout dopo il lockdown, lo dice uno studio francese

Che l’epidemia da Covid-19 abbia avuto un impatto sulla salute mentale, in particolare degli operatori sanitari in prima linea, è ormai riconosciuto. Meno considerato dall’opinione comune, anche se rilevato da chi è dietro il banco quotidianamente, l’impatto psicologico sul farmacista di comunità.

Le farmacie in Italia, ma anche negli altri Paesi europei sono sempre state aperte al pubblico. In un primo periodo la farmacia è stata l’unico presidio di salute sempre aperto direttamente al pubblico.

Uno studio degli Annales Pharmaceutiques Françaises, segnalato dalla Sifac (Società italiana di farmacia clinica), ha valutato l’impatto psicologico del lavoro svolto dai farmacisti durante il lockdown. Continua a leggere

Rapporto Aifa sull’uso degli antibiotici, in Italia consumi sopra la media europea

L’antibiotico-resistenza rappresenta una delle principali problematiche di salute pubblica a livello globale. La perdita di efficacia degli antibiotici attualmente disponibili rischia di mettere in crisi i sistemi sanitari, causando sia l’aumento della mortalità per infezioni sia maggiori costi sanitari e sociali. Continua a leggere

Creare fedeltà nel nuovo scenario: la ricerca dell’Osservatorio Fedeltà dell’Università di Parma

I nuovi fenomeni portati dalla pandemia, come l’attenzione all’igiene e alla salute, la necessità di acquistare online, la preferenza per i processi di acquisto contactless, il ricorso a prodotti e servizi disponibili localmente, la centralità della casa come luogo di lavoro, studio e svago, per citarne solo alcuni, hanno modificato i comportamenti dei consumatori e le priorità di breve periodo delle aziende. Continua a leggere

La parola Comunità: risponde Massimo Mercati, amministratore unico di Apoteca Natura

Che cosa significa per voi la parola Comunità?

Per un network di farmacie la parola “comunità” può avere una doppia valenza: in primis, sono comunità i membri della rete, ovvero i titolari delle farmacie aderenti alla rete Apoteca Natura ed i loro collaboratori. Da questo punto di vista essere una “comunità” significa innanzitutto condividere dei valori che ci legano: nel nostro caso la volontà di “prendersi cura delle persone nel rispetto del loro equilibrio fisiologico e dell’ambiente” e tale condivisione presuppone poi, in pratica, un impegno costante per alimentare la professionalità, attraverso percorsi di formazione continua e offerta di servizi strutturati alla popolazione. Così ognuna delle circa 900 farmacie in Italia e all’estero diventa il nodo a cui sono collegate centinaia e migliaia di persone. Continua a leggere

La parola Innovazione: risponde Mariarosaria Colazzo, Head of Trade della Divisione Consumer Health di Bayer

Che cosa significa per voi la parola innovazione?

Innovazione per noi è trasformazione. L’abbiamo constatato in questo anno difficile che ha messo in discussione diverse certezze. L’innovazione nel suo essere trasformativa ci ha dato però la grande opportunità di rivedere il modo in cui approcciamo il consumatore, il cliente, il mercato e il nostro modo di lavorare.

 

Quali azioni avete portato avanti in questa direzione durante il 2020?

Durante questo 2020 abbiamo cercato di cogliere opportunità offerte dalla trasformazione digitale, per reagire velocemente e… Continua a leggere

La parola Solidarietà: risponde Guido Mantovani, amministratore delegato di Corman

Che cosa significa per voi la parola solidarietà?

Il concetto di solidarietà ha sempre fatto parte della realtà di Corman, ci siamo spesso occupati di solidarietà femminile, avendo nel nostro listino prodotti dell’ambito ginecologico.

Negli anni abbiamo sostenuto ad esempio iniziative come “Bollini Rosa” di Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere – o la Fondazione Humanitas per la Ricerca attraverso “Pink Union”.

Per noi la solidarietà è anche ambientale, abbiamo sempre cercato di essere ambientalmente responsabili e crediamo di… Continua a leggere

La parola Collaborazione: risponde Andrea Beccari, Senior Scientist Dompé e Head of Exscalate4Cov Project

Che cosa significa per voi la parola Collaborazione?

La collaborazione è la parola che da sempre contraddistingue l’avanzamento della conoscenza scientifica. Il suo continuo progredire, insito nel suo metodo che la posizione al vertice della conoscenza umana, è il frutto della collaborazione fra gli scienziati che si alternano generazione dopo generazione in questa straordinaria avventura del sapere che è la scienza. Continua a leggere

La parola Flessibilità: risponde Francesco Zaccariello, amministratore delegato di eFarma.com

Che cosa significa per voi la parola flessibilità?

Flessibilità è per noi sapersi adeguare velocemente ai cambiamenti, che siano in senso di espansione o di contrazione. Flessibilità per noi significa avere una azienda capace di scalare in maniera rapida, sia in upgrade sia in downgrade, se necessario. Continua a leggere

Ultima settimana in farmacia? Il Natale è sotto le aspettative. La fotografia di New Line RDM

Nell’ultima settimana (14-20 dicembre) si è osservato un incremento consistente delle vendite rispetto ai sette giorni precedenti, in linea con quanto accaduto anche negli anni passati. La settimana che precede il Natale è, infatti, solitamente caratterizzata da livelli di vendite maggiori in farmacia, come accade anche in tanti altri settori. Continua a leggere

Il consumatore del futuro è già qui, anche in farmacia

Nell’appuntamento live organizzato da Cosmofarma lunedì 14 dicembre, “Il consumatore del futuro e la sfida dell’omnicanalità: siamo pronti?” Roberto Valente ha intervistato Massimiliano Berruti, Head of Pharma&Health-tech Industry di Jakala, Stefano Cini, Marketing and Sales Analytics Director di Nielsen e il sociologo Francesco Morace. Continua a leggere

Natale 2020, a dispetto della pandemia dalle previsioni sarà boom dei regali “beauty”. Come sfruttare l’occasione in farmacia?

Mentre lo shopping natalizio raggiunge il suo momento più caldo, Google fa le sue previsioni sui regali 2020 più ricercati, basandosi sui flussi dei dati provenienti dagli Stati Uniti (ma facilmente sovrapponibili a quelli europei e italiani) e relativi ai prodotti più googlati negli ultimi mesi. Continua a leggere

Studiare il territorio per individuare nuovi obiettivi di sell out

Come tarare gli obiettivi di sell-out della rete vendita rispetto al 2021, considerata l’eccezionalità del periodo?  Come individuare nuove farmacie clienti considerando sia lo specifico potenziale sia gli effetti sul traffico legati al contesto? Dove attivare le iniziative territoriali? Continua a leggere

Test Covid-19: le farmacie Boots di Roma organizzano una unità mobile

Eseguire test rapidi per l’identificazione dell’infezione da Sars-Cov-2 in farmacia è a oggi possibile in alcune regioni e non in altre: di fatto non si può ancora di uniformità sul territorio nazionale. Lunedì prossimo l’Emilia-Romagna dovrebbe partire con tamponi nasali rapidi in farmacia, in autotest; la Regione Lombardia ha recentemente stilato le Linee Guida per i tamponi rapidi in farmacia, mentre in Lazio le farmacie, su base volontaria, possono già eseguire il test sierologico mirato a rilevare la presenza di anticorpi IgG e IgM, e il tampone antigenico rapido per la rilevazione di antigene Sars -CoV-19. Proprio nelle farmacie di Roma le farmacie Boots si sono organizzate per offrire questo servizio. Continua a leggere

Covid-19: aumenta il ricorso ai farmaci da automedicazione per gestire lo stress

La pandemia ha avuto un impatto sulla salute degli italiani anche sotto forma di disturbi legati allo stress. Se una prima conferma di questo viene dai dati di vendita degli integratori per il benessere mentale e l’insonnia, a sottolinearlo è ora una indagine condotta da Assosalute, Associazione nazionale farmaci di automedicazione, condotta in collaborazione con Human Highway. Continua a leggere

Il 27% degli italiani acquista prodotti dermocosmetici in farmacia

Secondo un recente sondaggio dell’Istituto Piepoli quasi un italiano su due acquista almeno occasionalmente prodotti di dermocosmetica, ovvero prodotti per l’igiene e il trattamento della pelle del viso.

Ma quanti fra di loro acquistano dermocosmetici in farmacia?

Dalla ricerca emerge che almeno occasionalmente il 27% degli italiani, pari a circa 6 su 10 tra quanti acquistano dermocosmetici.

Continua a leggere