A Dicembre 2015 l’influenza non arriva ma il parafarmaco fa scintille

A Dicembre 2015 l’influenza non arriva ma il parafarmaco fa scintille

L’ultimo mese del 2015 è stato caratterizzato da una generale stabilità rispetto allo stesso mese dello scorso anno sia a valori (+0,2%) che a volumi (-0,4%). Entrambi i principali ambiti di attività della farmacia hanno registrato un andamento sostanzialmente stabile: il mondo del farmaco etico nel suo complesso ha infatti ottenuto un -1% a fatturato ed un -0,3% a pezzi mentre i prodotti maggiormente commerciali hanno realizzato un +2% a fatturato ed un -0,7% a pezzi.

(Visited 31 times, 1 visits today)

Ingressi dicembre 2015



Anche sul fronte degli ingressi il mese di dicembre è stato caratterizzato da risultati stabili, sia in termini di numero complessivo di scontrini realizzati nel periodo sia in termini di performance medie. Si osserva infatti che sia i pezzi che il fatturato medio per ingresso sono sostanzialmente allineati a quanto registrato nel dicembre del 2014.

 

(Visited 31 times, 1 visits today)

Andamento del fatturato nei principali comparti



Entrando nel dettaglio del farmaco etico si osservano risultati in lieve calo per il farmaco mutuabile, che ha ottenuto nel mese un -2,3% a valori ed un -1,2% a volumi, mentre il farmaco non mutuabile è rimasto stabile a fatturato (+0,2%) ed ha perso il -4,1% a pezzi. Sempre in crescita, per quanto più contenuta che in passato, il farmaco generico, che ha realizzato +3,5% a fatturato ed un +4,7% a pezzi.

I peggiori risultati si sono registrati nell’ambito del farmaco senza obbligo di ricetta, in calo rispetto a quanto realizzato nel dicembre del 2014. I prodotti SOP hanno ottenuto un -4,1% a valori ed un -7,8% a volumi mentre gli OTC sono stati maggiormente stabili a fatturato (-1,7%) ma hanno comunque perso a pezzi (-5,7%). A realizzare trend negativi sono stati soprattutto gli analgesici ed i preparati per la tosse e le malattie da raffreddamento, a testimoniare un mese di dicembre non molto caratterizzato dalla diffusione della patologia influenzale.

(Visited 31 times, 1 visits today)

Andamento del fatturato nel Parafarmaco



Anche questo mese si osservano risultati complessivamente positivi per il parafarmaco, il cui trend è del +3,5% a fatturato e del +1,9% a pezzi. Anche questo mese, all’interno del parafarmaco, sono i prodotti omeopatici a contraddistinguersi per i loro risultati in controtendenza rispetto all’andamento generale: a dicembre, infatti, hanno realizzato un calo del -6,5% a valori e del -8,7% a volumi. Gli altri segmenti hanno registrato tutti, tendenzialmente, delle buone performance nel mese. Analizzandoli in ordine di importanza a fatturato troviamo innanzi tutto gli alimenti e dietetici (+4,8% a valori e +1,8% a volumi), trainati sia dagli integratori che dagli alimenti speciali, a seguire i sanitari, con un +2% a fatturato ed un +2,2% a pezzi, ed al terzo posto la dermocosmesi, che ottiene buone performance sia a valori (+5%) che a volumi (+4,4%), ed al cui interno osserviamo trend positivi praticamente ovunque ed una crescita addirittura a doppia cifra per il trucco. A seguire si registrano buoni risultati anche per l’igiene, con un +4,5% a fatturato ed un +2,3% a pezzi, mentre la fitoterapia realizza trend più contenuti che nei mesi precedenti (+3% a fatturato e +0,6% a pezzi). Infine la veterinaria cresce del  +4,7% a valori e del +3,1% a volumi.

 

(Visited 31 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia