Luglio, meno ingressi ma scontrini migliori

Luglio, meno ingressi ma scontrini migliori

A luglio il mercato complessivo in farmacia ha registrato una leggera decrescita sia a fatturato (-1,2%) sia a volumi (-1,8%) con un etico in flessione del -1,7% a valori e del -1,6% a pezzi e il commerciale in calo dell’ -1,6% (valori) e del -2,2% (pezzi).


Analisi degli ingressi

L’analisi degli ingressi mensili evidenzia come l’afflusso complessivo in farmacia sia in leggera flessione rispetto a quello dello stesso mese del 2016 così come il numero di ingressi medi per giornata lavorativa anche se il numero di giorni lavorati è aumentato (+1,1%). In leggera crescita invece la performance media di ogni scontrino in termini di pezzi venduti (+0,3%) e anche migliore la crescita del fatturato medio per scontrino (+1,8%).


(Visited 30 times, 1 visits today)

L’ANDAMENTO DEL FARMACO

Il trend in calo di luglio del farmaco etico (-1,7%) deriva dai trend opposti registrati dal farmaco branded e da quello unbranded. Il farmaco di marca, infatti, ha perso il -2,8% a fatturato e il -2,5% a pezzi mentre il generico è cresciuto del +4,4% a fatturato e solo del +1,1% a pezzi.

Il farmaco senza obbligo di prescrizione ha complessivamente registrato una stabilità a fatturato (-0,4%) mentre i volumi di vendita sono calati del -3,4%. Lo stesso tipo di andamento si osserva sia per i prodotti SOP (-1,6% a fatturato e -3,2% a pezzi) che per gli OTC, anche se quest’ultimi sono in una situazione leggermente migliore in termini di fatturato  (+0,1% a fatturato e -3,5% a pezzi) .




 

 

(Visited 30 times, 1 visits today)

L’ANDAMENTO DELL'EXTRAFARMACO

Nel mese di luglio l’extrafarmaco registra  un trend sostanzialmente stabile a valori (-0,4%) e leggermente negativo a volumi (-1,9%). Anche in questo mese il miglior trend è evidenziato nei dispositivi per la protezione degli apparati, che segnano ancora una crescita a doppia cifra con un +11,6% a fatturato e un +10,1% a pezzi, mentre negli integratori, pur segnando un segno positivo, la crescita si attesta ad un +2,6% a fatturato ed un +0,2% a volumi.

Trend in leggera crescita anche per la fitoterapia (+1,3% a fatturato e -0,1% a volumi) mentre tutti gli altri comparti sono in calo: dalla dermocosmesi e igiene che registra un -4,2% a fatturato e -5,3% a volumi, agli altri alimenti e dietetici con un andamento a fatturato del -1,2% e a volume del -3,9%; anche la veterinaria stessa comincia a segnare dati in leggera flessione (-0,5% a fatturato e -2,1% a pezzi). I sanitari hanno realizzato un -0,3% a fatturato e un -0,1% a pezzi , i prodotti in convenzione hanno ottenuto un -3,1% a fatturato e un +0,2% a pezzi e infine si registra l’ormai noto trend negativo dell’omeopatia, ancora molto  accentuato in questo ultimo mese  con un -13,1% a fatturato e un -15,3% a pezzi.



(Visited 30 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia