A marzo il barometro segna brutto tempo

A marzo il barometro segna brutto tempo

A marzo il mercato complessivo in Farmacia ha registrato un andamento in decisa flessione rispetto allo stesso mese del 2017: -4,0% a valori e -2,6% a volumi, con l’Etico che perde il -5,3%  a valori e un -3,3% a pezzi e il Commerciale che decresce del -2,0% a valori e del -1,5% a volumi.


ANALISI DEGLI INGRESSI

Anche l’analisi degli ingressi conferma come l’afflusso in Farmacia sia in calo rispetto a marzo 2017 sia sul numero totale degli ingressi del mese sia sul numero di ingressi medi per giornata lavorativa. Pur a parità di giorni mediamente lavorati rispetto allo stesso mese del 2016, bisogna considerare l’anticipo delle vacanze pasquali a fine mese, che potrebbero aver favorito le partenze e le vacanze nel mese di marzo. Si registra che il trend medio per scontrino dei pezzi è in crescita del 2,7% mentre quello del fatturato scende lievemente dello 0,2%.


(Visited 56 times, 1 visits today)

L’ANDAMENTO DEL FARMACO

Per quanto riguarda il farmaco Etico la componente di Farmaco di marca registra una perdita molto negativa a valori (-7,5%) e un po’ più contenuta a volumi (-4,8%)  mentre il Farmaco Equivalente, all’opposto, registra un deciso incremento a valori (+7,0%) e un leggero incremento a volumi (+1,5%).

Il Farmaco senza obbligo di prescrizione è stabile a valori (+0,5%) e in leggera flessione a volumi (-1,3%) con il SOP in sofferenza (-4,3% a valori e -4,7% a volumi) mentre l’OTC cresce del +2,4% a valori e +0,2% a volumi.


(Visited 56 times, 1 visits today)

L’ANDAMENTO DELL'EXTRAFARMACO

Nel mese di marzo anche l’Extrafarmaco registra uno scostamento negativo: -2,6% a fatturato e -1,5% a pezzi e negativi sono gli andamenti di quasi tutti i singoli macrocomparti. Partendo dagli integratori il trend è negativo sia a valori (-1,5%) che a volumi (-3,1%); anche il segmento Dermocosmesi e Igiene decresce del -2,7% a valori e del -3,3% a volumi così come la Fitoterapia (-1,5% a fatturato e -2,4% a volumi) e l’Omeopatia (-15,2% a valori e -16,9% a volumi); gli Altri Alimenti e Dietetici perdono il -1,3% a valori e il -3,6% a pezzi e la Veterinaria il -6,1% a valori e -4,2% a volumi così come i Presidi in convenzione (-6,6% valori e -2,0% a volumi). I Sanitari invece decrescono a valori (-1,7%) ma registrano un trend positivo a volumi (+6,0%). L’unica categoria a registrare un trend positivo (anche se ben lontana dalle crescite dei mesi precedenti) è quella dei Dispositivi per la Protezione degli Apparati (+1,7% a valori e +1,5% a volumi).


(Visited 56 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia