A novembre torna a crescere il mercato in farmacia

A novembre torna a crescere il mercato in farmacia

Dopo un paio di mesi caratterizzati da stabilità o da un lieve rallentamento nell’attività complessiva della farmacia, a novembre si tornano a registrare segni complessivamente positivi sia a valori (+2,6%) che a volumi (+2,2%). La principale spinta alla crescita viene dall’ambito maggiormente commerciale, che cresce del 5,1% a fatturato e del 2,8% a pezzi, mentre il farmaco etico registra una crescita più contenuta, con un +1% a fatturato ed un +1,9% a pezzi.

(Visited 27 times, 1 visits today)

Torna positivo il trend degli ingressi

B20160112-1


Nel mese di novembre si osservano risultati positivi anche nel numero degli ingressi in farmacia (+2,9%), positivamente correlati al numero di giorni lavorati nel mese, anch’esso maggiore rispetto al novembre del 2014.  Stabile, di conseguenza, il numero medio di scontrini per giorno lavorato. Si registra stabilità anche nei risultati medi realizzati sul singolo scontrino, che non mostra variazioni di rilievo né a volumi né a valori.

(Visited 27 times, 1 visits today)

Etico e Sop in crescita a valori

B20160112-2


All’interno del farmaco etico si osservano andamenti differenziati. Innanzitutto il farmaco mutuabile ha ottenuto nel mese un -0,2% a valori ed un +0,9% a volumi, in controtendenza con i risultati del mese scorso che vedevano un calo in questo comparto. Anche il farmaco non mutuabile ha migliorato le sue performance rispetto al mese di ottobre, registrando un +2,4% a valori ed un -1,3% a volumi. Il farmaco generico torna a far registrare trend di crescita più elevati, in particolare facendo rilevare a novembre un +5,4% a fatturato ed un +6,5% a pezzi.

Nell’ambito del farmaco senza obbligo di ricetta si registrano risultati tendenzialmente positivi a valori a fronte di una maggiore stabilità a volumi. I prodotti Sop hanno ottenuto un +2,2% a valori e un -1,1% a volumi mentre gli Otc, caratterizzati da migliori risultati,  sono cresciuti del 5,9% a valori e dell’1,2% a volumi. I gruppi terapeutici che hanno ottenuto i migliori risultati sono, anche questo mese, quelli associati principalmente alle malattie tipiche della stagione autunnale (preparati per la tosse e le malattie da raffreddamento, farmaci per uso topico e dolori articolari e muscolari, antidiarroici, antinfiammatori ed antimicrobici intestinali).

(Visited 27 times, 1 visits today)

Nell'extrafarmaco spiccano i soliti noti

B20160112-3


Buoni i risultati complessivi del parafarmaco, il cui trend è del +5,2% a fatturato e del  +3,8% a pezzi. Con la sola eccezione dei prodotti omeopatici, stabili a valori (-0,9%) e leggermente in calo a volumi (-2,8%), tutti gli altri segmenti registrano buoni risultati nel mese di novembre rispetto allo stesso periodo del 2014. Il primo segmento per importanza a fatturato è anche uno di quelli che registra i migliori trend: gli alimenti e dietetici crescono infatti del 7,3% a fatturato e del 4,1% a pezzi. Interessante osservare come questo mese la spinta alla crescita non venga solo dai buoni risultati degli integratori ma anche dalle performance positive degli alimenti speciali. Il primo segmento, invece, in termini di crescita nel mese è, come spesso accade, quello della fitoterapia che segna un +8,5% a valori ed un 6,5% a volumi. Performance molto positive anche per la dermocosmesi, con un +6% a valori ed un +5,9% a volumi. Da sottolineare come quasi tutti i suoi sottosegmenti abbiano registrato trend positivi nel mese, con i migliori risultati osservati, ancora una volta, nell’ambito del trucco, seguito da quello dei prodotti per i capelli. Infine osserviamo la veterinaria, che torna ad ottenere buoni risultati (+5,1% a fatturato e +3,6% a pezzi), i sanitari, con un +3,5% a fatturato ed un +3,8% a pezzi, e i prodotti per l’igiene, con un +3,3% a valori ed un +2,9% a volumi.

(Visited 27 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia