Acquisti, vince la semplicità

Acquisti, vince la semplicità

In un mondo di acquisti sempre più multicanale, la semplicità è un fattore decisivo. I marchi che riescono a sviluppare un percorso di vendita semplificato si guadagneranno la fedeltà del cliente. Lo rileva una ricerca dell’agenzia americana “Siegel and Gale” sulla fidelizzazione dei consumatori. Lo studio ha stilato un “Simplicity Index” per classificare le preferenze degli acquirenti. Un’indicazione preziosa per quelle aziende che si domandano come entrare in contatto con il compratore multicanale. I retailers devono tenere conto di queste richieste e saper interagire efficacemente con compratori dotati di smartphone, tablets e portatili. Bisogna essere in grado di consegnare la merce che il cliente ha ordinato o a casa sua o nel negozio da lui scelto. Un’esigenza che va comunque soddisfatta, indipendentemente da dove lo shopping sia iniziato o finisca. I retailers, segnalano i ricercatori, devono riuscire a personalizzare lo shopping, e dare al cliente esattamente quello che vuole e quando lo vuole. Uno sforzo che non deve essere visibile allo shopper: chi acquista non è interessato alle procedure. Le aziende dovrebbero quindi capire quali sono i punti critici per i clienti ed eliminarli. La fidelizzazione porta ad avere molte informazioni sul cliente, e quindi a capire meglio le sue esigenze e i suoi desideri. L’azienda Dunkin’ Donuts, seguendo queste regole, è riuscita a passare dal settimo al terzo posto della classifica. Vince dunque chi sa adattarsi rapidamente ai veloci e complessi cambiamenti della nostra epoca.

(Visited 22 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia