Ad agosto il mercato si concede una pausa

Ad agosto il mercato si concede una pausa

Il mese di agosto è stato caratterizzato per la farmacia da una leggera crescita a fatturato (+0,9% rispetto all’agosto del 2014) e da una sostanziale stabilità a volumi (-0,3%). La performance complessiva riflette, anche questo mese, andamenti abbastanza differenziati tra l’ambito etico, stabile a fatturato (-0,5%) ed in lieve calo a pezzi (-1,4%) e quello maggiormente commerciale, che registra un +3% a valori ed un +1,5% a volumi.

(Visited 26 times, 1 visits today)

Ingressi in lieve calo ma crescono i giorni lavorati

B20150922-1


L’attività complessiva della farmacia è rimasta sostanzialmente invariata rispetto all’agosto del 2014 in termini di afflusso complessivo. Di conseguenza, essendo leggermente cresciuto il numero di giorni lavorati nel mese, si osserva un lieve calo nel numero di ingressi medi giornalieri. Ogni ingresso, nello specifico, ha avuto, in media, un valore in termini di pezzi allineato a quello dello scorso anno mentre il suo valore a fatturato è leggermente cresciuto.

(Visited 26 times, 1 visits today)

Sop e Otc ancora con il vento in poppa


Ad agosto il farmaco mutuabile è calato del -1,9% a valori e del -2,5% a volumi mentre il farmaco non mutuabile, per quanto allineato a pezzi (-2,4%), ha registrato un incremento dell’1,2% a fatturato. In crescita, anche se moderata rispetto ad altri mesi, il farmaco generico, che guadagna un +3,9% a fatturato ed un +1,9% a pezzi.

Anche nel mese di agosto si continuano a registrare performance positive, per lo più a fatturato, per il farmaco senza obbligo di ricetta. I Sop guadagnano il 3% a valori e registrano una lieve crescita anche a volumi (+1%), mentre gli Otc affiancano ad un +2,6% a fatturato un leggero calo a pezzi (-1,6%). Anche in questo ultimo mese estivo i gruppi terapeutici dalle migliori performance sono quelli associati alla domanda tipica stagionale (vasoprotettori, antidiaerrocici e antimicrobici intestinali, antimicotici per uso dermatologico e vitamine).

(Visited 26 times, 1 visits today)

Nell'extrafarmaco alimenti e dietetici in evidenza


L’ambito del parafarmaco, il cui trend complessivo è del 3% a fatturato e del 2,4% a pezzi, vede crescere al suo interno praticamente tutti i segmenti che lo compongono. La migliore performance è stata registrata dagli alimenti e dietetici, che hanno ottenuto un +7% a fatturato ed un +3,7% a pezzi, trainati principalmente dagli integratori, al cui interno hanno giocato un ruolo importante gli integratori salini, in aumento nel mese a causa delle temperature  molto più elevate rispetto a quello dell’agosto 2014. Crescono poi i sanitari ed i prodotti fitoterapici, rispettivamente del 3,6% e del 3,7% a fatturato e del 3,8% e 1,9% a pezzi. Performance positive, seppur di livello leggermente inferiore, anche per i prodotti di igiene (+1,9% a valori e +2,3% a volumi) e per i veterinari (+1,7% a valori e +1,3% a volumi). Gli unici due segmenti che non ottengono risultati positivi sono l’omeopatia (-3,9% a fatturato e -6,1% a pezzi) e la dermocosmesi (-3,9% a fatturato e -1,8% a pezzi), all’interno della quale si registrano però anche alcuni segni positivi relativamente ai prodotti per la pulizia del viso e per i capelli.

(Visited 26 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia