Area commerciale, prosegue l’effetto traino

Area commerciale, prosegue l’effetto traino

L’effetto trainante che il comparto di libera vendita aveva già esercitato a marzo sul mercato globale della farmacia non cessa neanche ad aprile: +3,8% a fatturato e +2,4% a pezzi sullo stesso mese dell’anno precedente. In graduale miglioramento il comparto etico, che rimane stabile a valori (+0,1%) e registra una lieve crescita a volumi (+2,7). Sommati, gli andamenti dei due mercati hanno permesso alla farmacia di chiudere aprile con un fatturato sostanzialmente stabile (+1,5%) e volumi in lieve crescita (+2,6%): sono dati da leggere in maniera positiva, perché il confronto è con un mese – aprile 2013 – che a sua volta aveva già fatto registrare una crescita rispetto a 12 mesi prima, principalmente dovuta al maggior numero di giorni di apertura.

(Visited 42 times, 1 visits today)

Scontrini, in lieve crescita gli ingressi

B20140520


Aprile regala interessanti risultati sul fronte ingressi. Nonostante conti lo stesso numero di giorni lavorati rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, gli ingressi complessivi aumentano del 2% e questo comporta ovviamente un lieve incremento anche nella media degli ingressi giornalieri. Nessuno scostamento particolare, invece, sul fronte di pezzi e fatturato medi per ingresso, che registrano rispettivamente +0,9% e -0,2%.

(Visited 42 times, 1 visits today)

Mercato farmacia, la libera vendita cresce del 3,8%

B20140520-3


I comparti che compongono il mercato dell’etico registrano una generale stabilità, con l’eccezione ancora una volta del generico. Il farmaco mutuabile ottiene nel mese un -1,2% a fatturato e un +1,8% a pezzi, quello non mutuabile un -1% e un -0,5% rispettivamente a valori e volumi, mentre il generico cresce dell’8,1% a fatturato e del 7,4% a pezzi. In territorio positivo anche i farmaci non soggetti a ricetta: i Sop fanno +3,2% a fatturato e un +1,1% a pezzi, gli Otc +4,2% a fatturato e +0,7% a pezzi. All’interno dei due segmenti si osservano valori in crescita in tutte le principali classi terapeutiche, ma sicuramente i risultati di fatturato sono legati alla crescita dei preparati rinologici, la cui domanda è legata alla stagionalità, e di antidiarrotici, antinfiammatori e antimicrobici intestinali, la cui richiesta è incrementata a fronte della diffusione dell’influenza di tipo intestinale nel mese.

(Visited 42 times, 1 visits today)

Parafarmaco, prosegue la corsa degli integratori

B20140520-2


Positive le performance del parafarmaco, che nel mese registra risultati in lieve crescita per fatturati (+3,8%) e volumi (+3,1%). Buoni i risultati degli alimenti dietetici (+6,4% e +3,8%), guidati anche in aprile dagli integratori. In questo comparto tra le referenze più vendute (e in crescita rispetto a dodici mesi prima) ci sono Enterolactis, Lactoflorene, Refluor e Dicofluor, correlate alle sindromi intestinali che hanno caratterizzato il mese da poco concluso. Fuori dal coro invece Armolipid e di Sideral forte, sempre tra le prime referenze del ranking. Come ormai di consueto i segmenti che si distinguono maggiormente nel mese per le loro performance sono la fitoterapia (+8,1% a valori e +7,6% a volumi) e la veterinaria (+8,6% a fatturato e +6,6% a pezzi). Segnali di crescita più contenuti per i prodotti di igiene (+3,8% a valori e +4,5% a volumi) e l’omeopatia (+4,5% a valori e +2,1% a volumi). Tendenziale stabilità per i sanitari (+1,5% a fatturato e +1,2% a pezzi) e la dermocosmesi (+0,4% a fatturato e +3,4% a pezzi).

(Visited 42 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia