Beneficenza, solidarietà e un nuovo modo di fare sociale: la ricetta de “I Bambini delle Fate”

Beneficenza, solidarietà e un nuovo modo di fare sociale:  la ricetta de “I Bambini delle Fate”

Sono migliaia le famiglie di bambini e ragazzi con autismo e disabilità che, attraverso le Associazioni, gli enti e gli Ospedali finanziati dalla Fondazione I Bambini delle Fate, hanno potuto accedere gratuitamente a percorsi terapeutici e riabilitativi che migliorano concretamente la vita di chi lotta quotidianamente con le difficoltà della disabilità.

Sette milioni di Euro, erogati da quando la Fondazione I Bambini delle Fate è nata a Castelfranco Veneto nel 2005, per volontà di Franco Antonello: si tratta di risorse vitali per ben trentotto fra Associazioni, Enti e Ospedali in Veneto, Trentino Alto Adige, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Abruzzo, Lazio Puglia e Sicilia. Un progetto che prevede nel 2016 l’obiettivo di raccolta ed erogazione di tre milioni di euro che si aggiungono ai sette raccolti negli anni precedenti.

Va aggiunto che la Fondazione, non gestendo direttamente i progetti, si attiva al finanziamento di programmi sociali e di ricerca rivolti a bambini e ragazzi con autismo e disabilità, organizzati direttamente dai beneficiari, che possono così contare su risorse finanziarie importanti, altrimenti non reperibili.

Strategico è anche il coinvolgimento delle imprese del territorio dove si svolgono i progetti: con versamenti costanti le aziende, oltre 600 oggi in tutta Italia, garantiscono sviluppo e continuità a progetti di grande rilevanza. Un esempio di quella responsabilità sociale fondamentale per la crescita civile dei territori nei quali operano.

(Visited 32 times, 1 visits today)
LA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti per non perderti gli ultimi dati del mercato della farmacia